Autore Topic: pianeta carcere  (Letto 6255 volte)

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #15 il: Agosto 12, 2011, 23:41:55 pm »
il 14  è stato organizzato uno sciopero della fame e della sete per i detenuti




http://www.radicali.it/comunicati/20110812/carceri-crescono-adesioni-oltre-mille-annunciano-sciopero-totale-della-fame-dell

Carceri: crescono le adesioni, oltre mille annunciano sciopero totale della fame e della sete il 14 agosto per la convocazione straordinaria del Parlamento. Cresce la mobilitazione dei direttori di carceri e parlamentari. Silenzio di tv e grandi giornali

Aumentano di ora in ora le adesioni al digiuno del 14 agosto. Sono già in mille, infatti, coloro che hanno annunciato la propria partecipazione alla giornata di sciopero totale della fame e della sete per chiedere la convocazione straordinaria del Parlamento, affinché venga dato seguito alle parole del Presidente della Repubblica che, nel suo discorso al grande convegno tenuto al Senato "Giustizia! In nome della legge e del popolo sovrano" ha definito quella della giustizia e delle carceri "Una questione di prepotente urgenza sul piano costituzionale e civile".
Cresce la mobilitazione anche tra i dirigenti penitenziari.
Dopo le adesioni di Domenico Arena, direttore del carcere di Alessandria, e di Enrico Sbriglia, che dirige quello di Trieste - e che, come Segretario Nazionale del Sindacato Direttori e Dirigenti Penitenziari, ieri aveva scritto una toccante lettera aperta ai propri colleghi per invitarli a unirsi all'iniziativa - hanno fatto sapere che parteciperanno al digiuno totale anche Paolo Basco direttore della Casa Circondariale di Arezzo, Ottavio Casarano Direttore della Casa Circondariale di Livorno, Claudia Clementi di quella di Pesaro, Rosario Tortorella, Direttore della Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza, Cristina Morrone della Casa Circondariale di Grosseto, Luigi Morsello ex direttore carcerario e autore del libro "La mia vita dentro", Ione Toccafondi, Direttrice della Casa Circondariale di Bologna, Massimo di Rienzo, della Casa Circondariale di Lanciano e Antonio Gelardi , direttore della Casa di Reclusione di Augusta che ha accompagnato la propria adesione con queste parole: "Che disastro, che sfacelo. Diritti di tutti negati. Ci ritroviamo al punto esatto dell'estate 2006, avendo sprecato l'occasione del post indulto per riformare il sistema, bonificare gli istituti, fare del sistema penale un qualcosa di adeguato a un paese civile".
Alla giornata del 14 agosto hanno inoltre aderito numerosi parlamentari, esponenti politici e personalità tra cui: Marco Pannella, Presidente Senato Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito, Emma Bonino, Vicepresidente Senato, Sergio Stanzani, Presidente Del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale Transpartito, Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani, Rita Bernardini, Deputata Radicale, Marco Perduca, Senatore Radicale, Andrea Orlando, Deputato e Responsabile Giustizia Pd, Salvo Fleres, Senatore PdL e Garante Detenuti Regione Sicilia, Furio Colombo deputato Pd, Sandro Favi, Responsabile Carceri Pd, Giuseppe Rossodivita, Consigliere Regionale Lazio, Lista Bonino Pannella, Stefano Esposito, deputato PD, Renato Farina, deputato PdL, Angelo Bonelli, Consigliere Regionale, Presidente dei Verdi, Mario Abbruzzese, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio del PdL, Raffaele D'Ambrosio, Vice Presidente del Consiglio Regionale del Lazio dell'Udc, Luigi Nieri, Consigliere Regionale del Lazio di SelL, Chiara Colosimo, Consigliere Regionale del Lazio del PdL, Enrico Gasbarra, deputato Pd, Alessandro Bratti, deputato Pd, Paola Balducci e Marco Boato, già parlamentari dei Verdi, Sergio Segio, Gruppo Abele e Consiglio direttivo di Nessuno tocchi Caino, Mauro Acerbo, Consigliere Regionale Abruzzo Rifondazione Comunista, Marcello de Angelis, deputato PdL, Franco Corleone, Garante detenuti Firenze e Coordinatore garanti territoriali, Jean Leonard Touadi, deputato Pd, Chiara Braga, deputata Pd, Lucio Malan, senatore PdL, Maria Bonafede, moderatora della Tavola Valdese e Gian Mario Gillio, Direttore della Rivista Confronti.
Moltissime le adesioni anche tra i detenuti e le loro famiglie, agenti, educatori, psicologi, assistenti sociali, medici, infermieri, personale amministrativo, volontari, cappellani, e da parte di cittadini comuni che continuano a credere nella Costituzione e nello Stato di diritto.
A promuovere l'iniziativa, a partire da Marco Pannella che continua a dare corpo e anima a questa campagna di legalità e libertà, oltre a Rita Bernardini, Enrico Sbriglia e Sandro Favi, Luigi Manconi presidente di A Buon Diritto, Ornella Favero presidente di Ristretti Orizzonti, Patrizio Gonnella presidente di Antigone, Eugenio Sarno Segretario della UIL-PA Penitenziari, Leo Beneduci, Segretario Generale OSAPP (Polizia Penitenziaria), Francesco Quinti, responsabile nazionale comparto sicurezza Cgil-Fp, Riccardo Arena, conduttore di Radio Carcere su Radio Radicale, Irene Testa, Segretaria Associazione Radicale "Il Detenuto Ignoto", Elisabetta Laganà, Presidente Conferenza Nazionale Volontariato Giustizia, Sandro Battisti, Responsabile Carceri Alleanza per l'Italia.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #16 il: Ottobre 12, 2011, 22:53:36 pm »
http://www.radicali.it/rassegna-stampa/67mila-detenuti-vivono-celle-sovraffollate

La legge non è uguale per tutti. Per averne la certezza basta guardare i dati dell'ultimo rapporto dell'amministrazione penitenziaria aggiornati al 30 settembre. Le carceri scoppiano e più di un terzo dei carcerati sono stranieri (senza contare gli stranieri rinchiusi nel Cie). Dietro le sbarre in Italia ci sono 67.428 detenuti. 21.611 di troppo visto che la capienza regolamentare dei 206 istituti di pena sulla carta è di 45.817 posti. La regione con più detenuti è la Lombardia (9.559 a fronte di 5.652 posti regolamentari in 17 istituti, segue la Campania (7.858 nonostante la capienza prevista si fermi a 5.734 posti divisi in 17 case circondariali), al terzo posto il Lazio (6.594 detenuti per una capienza regolamentare di 4.855 persone per 14 carceri). Gli stranieri in carcere sono 24.401. 4.934 sono originari del Marocco, 3.616 sono romeni, 3.197 tunisini, 2.721 albanesi, 1.210 provengono dalla Nigeria, 749 dall'Algeria, 544 dall'Egitto, 372 dalla Cina. La percentuale altissima degli stranieri detenuti è se possibile ancora più alta nel caso delle donne in carcere: su un totale di 2.877 detenute ben 1.182 sono straniere. Le madri con figli in carcere in totale sono 43 e i bambini che vivono in un istituto sono 54. Le carcerate in gravidanza sono 18 e nelle carceri sono attivi 17 asili nido. Solo 873 detenuti sono in semilibertà, mentre 14.639 sono in attesa del primo giudizio. Gli imputati sono 28.564 mentre i condannati sono 37.213.

«Le cifre dimostrano che dopo quel 28 luglio nel quale Giorgio Napolitano indicò come prepotente urgenza la necessità di una riforma della giustizia e della conseguente situazione carceraria, ci si è arenati sulle solite chiacchiere - ha commentato Marco Pannella - la sola e adeguata riforma della struttura dell'amministrazione della giustizia è l'amnistia».

«Il pianeta carcere si trova in condizioni di stress - ha ammesso il ministro della Giustizia Nitto Palma - ma una risposta positiva potrà venire dalla commissione sulla depenalizzazione. La sollecitazione dei radicali è opportuna: si tratta ora di dare risposte concrete».

Quasi non passa giorno senza che qualcuno dietro le sbarre si tolga la vita. Dall'inizio del 2011, 50 persone (età media 35 anni) si sono suicidate in carcere.

Domenica notte nel bagno del carcere di Palermo si è impiccato un tunisino di 35 anni. I compagni di cella (sette persone) se ne sono accorti solo la mattina successiva.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #17 il: Dicembre 18, 2011, 14:19:40 pm »
Carcere, prove di buon senso
Con 25 mila detenuti più del consentito, la situazione era ormai insostenibile. Il cosiddetto "decreto svuotacarceri" farà risparmiare 380 mila euro al giorn

http://www.famigliacristiana.it/informazione/news_2/articolo/il-decreto-svuota-carcere_171211203310.aspx
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #18 il: Gennaio 03, 2012, 02:23:31 am »
http://www.agenziaradicale.com/index.php?option=com_content&task=view&id=13301&Itemid=51


L'anno nuovo per le carceri italiane si apre tristemente con un altro bollettino dei suicidi. Due detenuti, uno nelle Vallette di Torino e l'altro a Trani, si sono tolti la vita nella notte di San Silvestro, mentre altri due, a Vigevano e Vasto, hanno tentato il suicidio.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #19 il: Febbraio 03, 2012, 22:43:01 pm »
non so se sono a prevalenza maschile o meno :

http://www.radicali.it/rassegna-stampa/finalmente-opg-ma-difficile-viene-ora

Finalmente via gli Opg, ma il difficile viene ora
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #20 il: Febbraio 03, 2012, 22:44:55 pm »
non so se sono a prevalenza maschile o meno :

http://www.radicali.it/rassegna-stampa/finalmente-opg-ma-difficile-viene-ora

Finalmente via gli Opg, ma il difficile viene ora

trovato:
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/blog/grubrica.asp?ID_blog=211&ID_articolo=375

secondo un recente monitoraggio a cura del comitato ''Stop Opg'' per l'abolizione degli ospedali psichiatrici giudiziari, costituito da un vasto cartello di associazioni tra cui la Cgil e la Fp Cgil, sono 1.419 le persone internate, tra ospedali psichiatrici giudiziari e case di cura e custodia. Di questi 1.323 sono uomini e 96 le donne. Gli uomini sono distribuiti nei 6 ospedali psichiatrici giudiziari esistenti sul territorio nazionale (Castiglione delle Stivere, Reggio Emilia, Montelupo Fiorentino, Napoli, Aversa, Barcellona Pozzo di Gotto), le donne tra l'ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stivere e la Casa di cura e custodia di Sollicciano.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Online bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2518
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re: pianeta carcere
« Risposta #21 il: Marzo 29, 2012, 22:40:17 pm »
il 25 aprile  i Radicali organizzano una marcia per l'amnistia.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/