Autore Topic: Ne vale la pena?  (Letto 380 volte)

Offline Jammy

  • Utente
  • *
  • Post: 75
  • Sesso: Maschio
  • Maschile
Ne vale la pena?
« il: Luglio 13, 2019, 11:46:55 am »
Questo topic sarà tristissimo, ma è da un po' di giorni che sono di pessimo umore. È da un po' di giorni che mi chiedevo se valesse la pena di ... essere maschi. Sembra stupido lo so, ma secondo me non ne vale davvero la pena. Per tutto quello che è scritto su questo forum, per tutte le notizie che avete raccolto con certosina precisione, per ciò che accade nella vita di tutti i giorni, a dimostrazione del fatto che la società è ormai inquinata nella realtà, non solo su un forum. Guardate, mi sembra davvero che non ci sia una via di uscita. Ho seriamente paura di una futura vita da adulto. Ho seriamente paura di essere trattato male dalle ragazze, anche se non è mai successo fino ad ora. Ho seriamente paura che la situazione peggiori, che si arrivi a qualcosa di più grave di quello che già sta accadendo. Ho paura di non riuscire a fare niente, di trovare un lavoro umile mentre le mie compagne si laureano con il massimo dei voti. Ho paura di non riuscire ad avere mai una famiglia, trovare una donna che mi ami,  fare un lavoro che mi piaccia, fare dei viaggi. Voglio una vita normale, mica andare sulla Luna. Però ho paura di non riuscire ad essere felice. Non sarò mai felice. E allora, che senso ha una vita intera di sofferenza? Non è forse meglio la morte? È questa la soluzione? Non può essere. Eppure mi sembra l'unica via d'uscita. Ma voi, per caso conosce qualcosa per cui valga la pena di essere maschi? Ho esagerato? Non so,  ma davvero comincio a pensare che non ci sia nessuna ragione positiva che possa ancora tenermi intrappolato in questo corpo maschile! Certe volte vorrei tagliarmi lì sotto, non voglio scriverlo esplicitamente perché sicuramente avete capito,ma voglio proprio tagliarmi lì perché è inutile, non serve a un ca*** e mi fa pure schifo. Mi sembra che non ci sia nessun vantaggio ad essere maschi, solo un immensa vita di me***. Questo è quello che penso io, dall' alto dei miei 15 anni passati in questo corpo maschile che sento sempre più distante giorno dopo giorno. Dovrei davvero morire? O cambiare sesso? Mi sembrano le uniche alternative, e devo ammettere che preferirei la prima, preferibilmente indolore. Magari con un veleno. Eppure qualcosa mi dice che non è così, che si può essere felici anche se si è uomini. Anche se io non riesco ancora a capire come io possa essere felice. Voi conoscete motivi per cui io non dovrei cambiare sesso o non dovrei ammazzarmi? Motivi per cui possa essere contento di essere maschio. Perché tutto il resto va da sé, se sono contento di essere quello che sono saranno contenti tutti attorno a me, ma se mi sentirò sempre intrappolato, allora sarei già morto dentro.



Notare bene:
Questo topic non è un gioco, è serissimo. Non mi permetterei mai di scherzare con la mia vita o quella degli altri.
"Ho comprato un decoder che permetteva di vedere l' interno del cervello maschile, ci ho guardato dentro e si vedeva tutto buio: -Allora funziona!- mi son detta."
Luciana Littizzetto


Immaginatelo a parti invertite?

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 12689
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #1 il: Luglio 13, 2019, 15:11:45 pm »
Coraggio, sii ottimista: le tue paure per molti sono già realtà. :D Pensa positivo e si realizzeranno anche per te. :sleep:

Meglio buttarla sul ridere, una capacità tipicamente maschile (le donne sono tutte depresse e non ridono mai).
Sempre scherzando (ma chissà, non si sa mai) potresti avere delle doti di sceneggiatore: c'è abbastanza materiale per un film comico-surreale: l'uomo che cambia sesso per non essere discriminato. Lo ha proposto seriamente proprio ieri un LGBT ospite fisso (e articolista) di un rinomato blog maschile, che non manca mai di dare un tocco di grottesco ai commenti.

In questo film, si potrebbe aggiungere il personaggio di un medico che dice al candidato al cambio di sesso: "Vede, il tasso di suicidi tra i trans è incommensurabilmente più elevato persino di quello degli uomini, quindi se non le piace essere uomo si tiri direttamente un colpo in testa senza tutta quella trafila". :lol:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7679
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #2 il: Luglio 13, 2019, 20:15:19 pm »
Sì, Jammy, esageri e pure parecchio.
Parli di felicità, ma la felicità son solo attimi, momenti della vita, non certamente uno stato esistenziale perenne.
Al massimo si può aspirare alla serenità, alla tranquillità (anche e soprattutto economica), che comprende anche momenti di felicità.
Per il resto la vita è lotta, sofferenza, incazzature, etc, proprio perché vivere è difficile e quello in cui ci troviamo non è un paradiso terrestre.
Credere che la vita delle femmine sia uno spettacolo solo perché hanno la fica e in gioventù fanno il bello e il brutto tempo con l'altro sesso, è una sciocchezza grossa come l'oceano atlantico.
Per quanto mi riguarda non invidio le loro mestruazioni, il fatto che possano restare gravide, oppure che possano essere infettate più facilmente durante l'atto sessuale, tantomeno la loro inferiore forza muscolare, etc etc.
Nonostante tutto preferisco mille volte essere un maschio, quindi un uomo.



Citazione
ma voglio proprio tagliarmi lì perché è inutile, non serve a un ca*** e mi fa pure schifo.

Accidenti... "ti fa schifo" il tuo cazzo ?
Jammy, ma tu l'hai mai sentita una femmina dire "voglio tagliarmi il clitoride e le grandi labbra" perché sono inutili e fanno schifo ?
Ascolta, se devi restare qui per scrivere simili puttanate, cambia forum, perché, per quanto mi riguarda, ne ho le palle piene di maschi mentalmente castrati (quindicenni o meno...).
Qui non è questione di "comprenderti" ma di svegliarti.
Eccheccazzo...
« Ultima modifica: Luglio 13, 2019, 20:25:20 pm da Frank »

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7679
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #3 il: Luglio 13, 2019, 20:35:39 pm »
Questo è quanto scrisse parecchi anni fa uno dei pionieri della questione maschile.


http://www.uomini3000.it/03_caronte.html

Citazione
...e' una guerra vera

 Bastonare il cane che annega


   Oggi, in Italia come in tutto l'Occidente, sono proprio gli uomini i più entusiasti sostenitori dell'ascesa delle donne. Basta vedere come moltissimi di loro si entusiasmino di fronte a ogni nuovo record femminile quasi augurandosi un'ipotesi di "sorpasso" da parte delle femmine nei confronti degli uomini per superiorità cerebrale o muscolare.

   E' significativo notare come costoro non facciano il minimo tentativo per affermare in modo positivo l'identità virile, rinunciando a qualsiasi forma di orgoglio di Genere. Addirittura, alcuni di loro hanno sostenuto che l'ingresso nell'esercito delle spocchiose femminucce, capaci, in questa epoca, soltanto di scimmiottare (male) gli uomini, in tutto e per tutto,  ha  portato ..."tenerezza e sentimenti" (sic!) fra i soldati, come se gli uomini ne fossero del tutto privi.

   Un atteggiamento non solo irritante e ridicolo, ma anche e soprattutto falso. Perché non vi è alcun dubbio che nel tono trionfale con cui viene commentata l'ascesa femminile ci sia un chiaro accento di falsità. Un atteggiamento che di maschile e di "Verticale" non ha nulla e che ricorda quello che succedeva nei cortei femministi quando gli uomini (?) facevano timidi girotondi plaudenti attorno alle donne che li insultavano, sperando, dopo, di combinarci qualcosa. E le femmine, ovviamente e astutamente, raddoppiavano gli insulti verso questi sostenitori non richiesti della loro causa.

   Il motivo per cui il "nuovo sesso forte" si incazzava ancor di più? Semplice. Perché questi "senza palle" puzzavano di menzogna lontano un miglio.

   Lo stesso succede oggi  nelle "entusiastiche" cronache maschili della disfatta dell'uomo, una maniera "opportunista" per ingraziarsi le femmine. Viene anche il "sospetto"che questi pseudo uomini seguano una realistica raccomandazione di Mao:  "Bastonare il cane che annega".

   Ovvero, accelerare una fine guadagnandosi qualche prebenda presso quello che loro immaginano essere il  Genere Vincitore.  Un genere, quello femminile, che ormai per (quasi...) tutti è il "vero sesso forte" non solo per le ultra presuntuose femminucce, ma anche e soprattutto per la massa di castrati mentali che si "aggira" in Occidente.

   Ma su quali dati si basa questa convinzione? Forse perché vivono mediamente 6/7 anni di più? Oppure perché a scuola ottengono risultati (mediamente) migliori? Oh sì, certo, ma è anche vero (visto e considerato che "loro" si "aggrappano" da tutte le parti...) che in alcuni paesi poveri come lo Yemen vivono mediamente 41 anni contro i 45 dei maschi; è sicuro che gli uomini sono fisicamente più forti e che la stragrande maggioranza delle persone "super intelligenti" appartengano al genere maschile...(rapporto di 4 a 1- Studi pubblicati in un recente passato su "Science").

   Sarà perché in mezzo alle gambe hanno un "qualcosa" di straordinariamente potente? Sul fatto che sia potente, non vi è alcun dubbio, ma se non erro, quel "potere" lo avevano anche 2000 anni fa, ai tempi degli antichi (e grandi) Romani.

   ...e poi, dove sta scritto che quello che abbiamo in mezzo alle gambe noi uomini vale meno della loro fica?
Sarà perché partoriscono? Sì, ma se non ricordo male, senza la collaborazione maschile, ciò non potrebbe mai accadere.

   Sarà perché in futuro l'ingegneria genetica e le biotecnologie permetteranno loro di fecondarsi da sole? Ma anche in questo caso dovranno ringraziare gli uomini perché sono loro i Padri dell'ingegneria genetica e delle biotecnologie...

  ...e dopo cosa faranno? Lesbicheranno fra di loro? Elimineranno definitivamente il contatto con quel "coso brutto sporco cattivo e puzzolente"? Rimarranno da sole sul pianeta?

   Insomma, queste presuntuose, cosa cazzo faranno?
E già che ci siamo, come mai i due terzi delle persone depresse, i tre quarti di quelle esposte agli attacchi di panico e il 90% di quelli che soffrono di anoressia e di bulimia sono donne? Come mai i centri di cura, malgrado si moltiplichino, hanno enormi liste d'attesa (femminile)?

   Non sarà che la loro è semplicemente una "maschera sociale"?

   ...non sarà che questi dati stanno a significare che tra le appartenenti al genere femminile il disagio mentale è una realtà più che diffusa? E che la "debolezza", la crisi di "ruolo" non è un fenomeno che tocca solo gli uomini?

   Non sarà che prima o poi sentiremo una ... Grande Esplosione?


Caronte - Febbraio 2003

Offline Jammy

  • Utente
  • *
  • Post: 75
  • Sesso: Maschio
  • Maschile
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #4 il: Luglio 13, 2019, 22:57:01 pm »

Accidenti... "ti fa schifo" il tuo cazzo ?
Jammy, ma tu l'hai mai sentita una femmina dire "voglio tagliarmi il clitoride e le grandi labbra" perché sono inutili e fanno schifo ?
Ascolta, se devi restare qui per scrivere simili puttanate, cambia forum, perché, per quanto mi riguarda, ne ho le palle piene di maschi mentalmente castrati (quindicenni o meno...).
Qui non è questione di "comprenderti" ma di svegliarti.
Eccheccazzo...



Mi scuso per essermi spiegato malissimo. Intendevo dire un'  altra cosa, che ho trovato scritta qua e là per il forum, e che magari ho pure interpretato male. Da quel che ho capito io (sottolineo, da quel che ho capito io) è stato detto sul forum che le donne hanno una vita migliore perché hanno quella cosa in mezzo alle gambe che ha un "potere" (chiaramente metaforico). Avendo capito così (ribadisco, posso benissimo aver frainteso tutto) ho scritto quella frase; ma appunto l'ho scritta perché avevo un motivo, non era una cosa campata in aria. Mi dispiace che io sia sembrato un maschio mentalmente castrato, non lo sono, però le molte cose che ho letto sul forum (tutte verità) mi hanno spinto a chiedermi se valesse la pena di essere maschi. Tutto qua. Non voglio cambiare forum, perché da quando scrivo qui mi sento meglio e di queste cose non potrei parlare con nessuno nella vita di tutti i giorni. Mi scuso per essermi espresso male, per averti provocato disagio ma soprattutto per aver frainteso (forse) ciò che avete scritto sul forum, non era mia intenzione.
"Ho comprato un decoder che permetteva di vedere l' interno del cervello maschile, ci ho guardato dentro e si vedeva tutto buio: -Allora funziona!- mi son detta."
Luciana Littizzetto


Immaginatelo a parti invertite?

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 12689
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #5 il: Luglio 14, 2019, 01:14:29 am »
Citazione
Ascolta, se devi restare qui per scrivere simili puttanate, cambia forum, perché, per quanto mi riguarda, ne ho le palle piene di maschi mentalmente castrati (quindicenni o meno...).
Qui non è questione di "comprenderti" ma di svegliarti.
Eccheccazzo...
92 minuti di applausi
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Jammy

  • Utente
  • *
  • Post: 75
  • Sesso: Maschio
  • Maschile
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #6 il: Luglio 14, 2019, 09:05:36 am »
Mi scuso per essermi spiegato malissimo. Intendevo dire un'  altra cosa, che ho trovato scritta qua e là per il forum, e che magari ho pure interpretato male. Da quel che ho capito io (sottolineo, da quel che ho capito io) è stato detto sul forum che le donne hanno una vita migliore perché hanno quella cosa in mezzo alle gambe che ha un "potere" (chiaramente metaforico). Avendo capito così (ribadisco, posso benissimo aver frainteso tutto) ho scritto quella frase; ma appunto l'ho scritta perché avevo un motivo, non era una cosa campata in aria. Mi dispiace che io sia sembrato un maschio mentalmente castrato, non lo sono, però le molte cose che ho letto sul forum (tutte verità) mi hanno spinto a chiedermi se valesse la pena di essere maschi. Tutto qua. Non voglio cambiare forum, perché da quando scrivo qui mi sento meglio e di queste cose non potrei parlare con nessuno nella vita di tutti i giorni. Mi scuso per essermi espresso male, per averti provocato disagio ma soprattutto per aver frainteso (forse) ciò che avete scritto sul forum, non era mia intenzione.


Ho dato una spiegazione a quanto ho scritto all' inizio, che è quella sopra. Non vi dico di "comprenderla" ma almeno di leggerla!


"Ho comprato un decoder che permetteva di vedere l' interno del cervello maschile, ci ho guardato dentro e si vedeva tutto buio: -Allora funziona!- mi son detta."
Luciana Littizzetto


Immaginatelo a parti invertite?

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7679
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #7 il: Luglio 14, 2019, 09:10:05 am »
Jammy, parliamoci chiaro: ma tu, in realtà, chi sei...?
Ascolta, per quanto mi riguarda non credo minimamente che tu abbia 15 anni.
Non ci credo per tutta una serie di motivi, a cominciare da (apparenti) banalità tipo quella che non sai (sapresti) quotare, per poi passare ad altro.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 12689
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #8 il: Luglio 14, 2019, 09:50:47 am »
E io non credo minimamente che sia qui perché gli interessa la questione maschile. Siamo alla solita storia. Poi pretendono di essere trattati come persone normali :sick: :sick:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Jammy

  • Utente
  • *
  • Post: 75
  • Sesso: Maschio
  • Maschile
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #9 il: Luglio 14, 2019, 10:01:41 am »
Sì, è vero che non so quotare. Purtroppo con l' informatica sono un po' negato, da sempre, e tra l' altro uso il cellulare molto meno di quanto facciano regolarmente i miei coetanei, si può avere 15 anni e non essere fissati con lo smartphone, non è una malattia. E comunque mi hanno sempre scambiato per una persona più grande, quindi ormai ci ho fatto l' abitudine. La QM mi interessa, altrimenti non mi sarei iscritto al forum.
"Ho comprato un decoder che permetteva di vedere l' interno del cervello maschile, ci ho guardato dentro e si vedeva tutto buio: -Allora funziona!- mi son detta."
Luciana Littizzetto


Immaginatelo a parti invertite?

Online Maverick

  • Apprendista
  • Post: 8
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #10 il: Luglio 14, 2019, 11:11:25 am »
Da medico mi sento di dire che biologicamente non cambierei mai il mio corpo con quello di una donna. Il corpo femminile è decisamente meno pratico e soggetto ad una serie di svantaggi notevoli. Poi sicuramente ci saranno dei vantaggi nell'essere donna (ora non me vengono in mente  :P), ma in ogni caso non scambierei il mio corpo con il loro


Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 12689
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #11 il: Luglio 14, 2019, 11:33:16 am »
Buone nuove gente: è pronto il nuovo logo del forum!

« Ultima modifica: Luglio 14, 2019, 12:16:11 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7679
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #12 il: Luglio 14, 2019, 11:37:55 am »
Sì, è vero che non so quotare. Purtroppo con l' informatica sono un po' negato, da sempre, e tra l' altro uso il cellulare molto meno di quanto facciano regolarmente i miei coetanei, si può avere 15 anni e non essere fissati con lo smartphone, non è una malattia. E comunque mi hanno sempre scambiato per una persona più grande, quindi ormai ci ho fatto l' abitudine. La QM mi interessa, altrimenti non mi sarei iscritto al forum.

Jammy, non esistono giovanissimi che non sanno quotare.
So quotare io, che sono un quasi cinquantenne, e non sai quotare tu che hai due anni meno di mio nipote (figlio di mia sorella) e che dici di essere il più bravo della tua classe ?
Essù, Jammy, che ormai son vecchio...

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7679
  • Sesso: Maschio
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #13 il: Luglio 14, 2019, 11:40:38 am »
Buone nuove gente: è pronto il nuovo logo del forum!


Che merda è ?  :hmm:
« Ultima modifica: Luglio 14, 2019, 12:16:36 pm da Vicus »

Offline Jammy

  • Utente
  • *
  • Post: 75
  • Sesso: Maschio
  • Maschile
Re:Ne vale la pena?
« Risposta #14 il: Luglio 14, 2019, 12:01:58 pm »
 
Citazione
Jammy, non esistono giovanissimi che non sanno quotare.
So quotare io, che sono un quasi cinquantenne, e non sai quotare tu che hai due anni meno di mio nipote (figlio di mia sorella) e che dici di essere il più bravo della tua classe ?
Essù, Jammy, che ormai son vecchio...


Sono stato stupido. Non sono andato a controllare su Internet da qualche parte per vedere come si quotasse e l'ho visto solo ora, ma prima appunto non lo sapevo fare.


"Ho comprato un decoder che permetteva di vedere l' interno del cervello maschile, ci ho guardato dentro e si vedeva tutto buio: -Allora funziona!- mi son detta."
Luciana Littizzetto


Immaginatelo a parti invertite?