Autore Topic: Riconciliazione, un'utopia possibile, di Davide Stasihttps://stalkersaraitu.com/  (Letto 845 volte)

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7214
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
https://stalkersaraitu.com/riconciliazione-unutopia-possibile/?fbclid=IwAR0ysTywvatQq9BToU0xnExkvD7FnYFTvvQE6lrwSVHqdjcLBb6ANNMTC0c
pare che Davide Stasi abbia sollevato un putiferio con la qyestione degli InCel ... vabbè, non ho seguito la discussione e tutto sommato non mi interessa
Oggi pubblica questo post, dove scopriamo che lo scopo del suo blog è:
Citazione
Inaugurare in ogni grande città dei tavoli pubblici di discussione e confronto tra uomini e donne, aperti solo a coloro disponibili a un dialogo non ideologico.
Dunque: anzitutto io faccio fatica ad immaginare un qualche frammento della galassia maschile che sia chiusa al dialogo. A parte le fazioni folkloristiche (Maschio100%) o forse alcuni esponenti di gruppi estremisti, tutti i gruppi del MoMas e tutti i gruppi nati o incrociati dal MoMas, perlomeno quelli che io conosco (compresi quelli che non godono della ia stima) sono assolutamente aperti a qualunque dialogo non ideologico.
E non da oggi.
Chi non l'avesse già fatto (brutto cattivo) vada subito a leggere la nostra presentazione: https://www.questionemaschile.org/forum/index.php?topic=278.msg14750

Ma chi ci ha frequentato un pochino pochino sa come è andata con Femminismo a Sud, le mitiche FAS. Qualche anno fa ci siamo scontrati pesantemente, abbiamo iniziato a monitorarle, a rifare loro il verso, a ricontare i loro femminicidi, ad un certo punto la loro capa si è iscritta al forum e abbiamo litigato qui per qualche mese, abbiamo capito le nostre differenze e i nostri punti di vista. Nel mondo femminista Fikasicula è stata attaccata in modo pesante perche le paucineuroniche ritengono che dilogare con il nemico sia diserzione.
Con altre non è andata così, perchè appunto alle FAS dobbiamo riconoscere una dose anomala di neuroni per il campo femminista. Ad esempio il ricciocorno schittoso ci ha solo aiutato ad andare più frequentemente al bagno.
Con altre è andata ancora peggio: la blogger di Inquantodonna ci ha denunciati perchè l'avremmo minacciata di morte  :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: [udienza rinviara alla primavera 2019, noi come testimoni abbiamo chiamato carlo Parlanti, il quale sostanzialmente minacciò ugualmente le femministe (lui aprì un concorso, che per quanto ne so nessuno ha ancora vinto, con il quale avrebbe premiato con 2,000 euro [1000 suoi e 1,000 miei) chi avesse portato il primo caso di una donna condannata per una falsa accusa con la stessa pena rischiata o scontata dal falsamente accusato. Io avevo offerto una cifra simile a chi avesse fatto ragionare la Emanuela Valente: ovviamente per la Valente ragionare è una minaccia grave, un rischio da non correre :lol: )

Ma in definitiva, voglio dire, dialogare è, è sempre stato e sempre sarà il fine ultimo di qualunque movimento maschile che sia degno di questo nome. Il maschilismo misogino è una invenzione GNF (Grande Narrazione Femminista) utile per compattare le disadattate dietro ad una bandiera che dia un senso alla loro inutile e controproducente esistenza.
Perciò, Davide mi consenta, sfonda una porta aperta. I movimenti maschili non hanno dialogato granchè finora perchè dall'altra parte non hanno mai trovato interlocutori decorosi. Le femministe e gli zerbini possono avere tante qualità e tanti soldi ma mai tanti neuroni.
Ora, se questo è lo scopo di Davide, ammettiamo che lo condividiamo in pieno.

Ci dispiace se tra noi e lui c'è stato un qualche attrito.
Siamo disposti (proprio perchè nessuno di noi è femminista) a riprendere il dialogo ed il confronto in qualunque punto si sia interrotto.
La civiltà, il futuro dei nostri figli, l'umanità hanno bisogno del libero contributo di tutte le persone di buona volontà.

Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Davide

  • Utente
  • *
  • Post: 92
Io sono convinto che questo sistema marcio che sta rovinando la nostra società in realtà è portato avanti da un gruppuscolo di persone formato essenzialmente da donne con gravi problemi psichici (spesso donne orrende che nessun uomo si farebbe nemmeno sotto tortura, ma non soltanto) e uomini omosessuali (non tutti gli omosessuali, sia ben chiaro): un gruppuscolo composto da non più del 10% delle donne e non più del 50% degli uomini omosessuali; tutti gli altri (tutti gli uomini normali e il 90% delle donne) sono vittime di questo sistema: quindi anche le donne, che sono sempre più sole e arrabbiate e sono costrette a doversi misurare con problemi più grandi di loro.

Quasi tutte le donne, però, senza particolare mala fede e in maniera spesso inconsapevole, sfruttano i vantaggi che questo sistema offre loro, anche se alla fine il sistema le danneggia perché le rende più tristi di prima. Gli uomini cosiddetti "principi azzurri", essenzialmente uomini attempati e morti di fica, danno una mano al sistema, ma in genere in maniera inconsapevole e rimanendone poi fregati. Ma qui in questo sito, in genere, si tende a sopravvalutare le donne: se riusciamo a convincere gli uomini, il tutto verrà di conseguenza.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7883
  • Sesso: Maschio
Davide, se c'è uno che non ha mai sopravvalutato le donne son proprio io...
Casomai ho sempre contestato la tesi secondo la quale le donne sarebbero tutte (o quasi) "vittime" del sistema.
No, mi spiace, ma le suddette non lo sono affatto (vittime).
Proprio per niente.
Anzi, per molti aspetti sono le principali responsabili di tutta una serie di guai odierni.


Citazione
se riusciamo a convincere gli uomini, il tutto verrà di conseguenza.

Sai cosa risponderebbe un mio amico al riguardo?
Che "è più facile che sbarchino gli alieni da qualche lontana galassia", perché le donne sono il tallone d'Achille degli uomini.

Offline gluca

  • Affezionato
  • **
  • Post: 778
le donne sono il tallone d'Achille degli uomini.
..finché questi non se ne rendono conto.
qualcuno ci riesce presto, molti tardi, la maggior parte mai.

Offline selassiae

  • Utente
  • *
  • Post: 43
Sono i soliti errori di Stasi,  è l'ultimo ad esser arrivato dietro la trafila di carri e crede di sapere già tutto. E' convinto che gli uomini non vogliano aprirsi al femminismo, invece è tutto il contrario. Quando abbiamo portato i numeri, sono arrivate loro con le loro frasi fatte/slogan:"e si, i femminicidi...anche se il conteggio sono di meno..mah però sono comunque di più... e comunque le donne non uccidono ecc". La verità è che sanno bene di stare in torto ed è scomodo mentire quando vogliono palesemente un certo potere, derivando dal comunismo come matrice loro operano per una dittatura femminista (non proletaria).

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7883
  • Sesso: Maschio
..finché questi non se ne rendono conto.
qualcuno ci riesce presto, molti tardi, la maggior parte mai.

Sempre troppo pochi.
Rispetto alla massa (maschile) son veramente quattro gatti.
Viceversa, forum come questo neppure esisterebbero e noi non saremmo costretti a fare i carbonari.

Offline gluca

  • Affezionato
  • **
  • Post: 778
Consola il fatto che aumentano, seppur lentamente.
Le nuove generazioni da questo punto di vista son mediamente più sveglie.

Offline selassiae

  • Utente
  • *
  • Post: 43
Sempre troppo pochi.
Rispetto alla massa (maschile) son veramente quattro gatti.
Viceversa, forum come questo neppure esisterebbero e noi non saremmo costretti a fare i carbonari.

E' così, ma è tutto fin troppo radicato. Se hai notato, sarà difficile svegliare gli uomini. I pochi che riconoscono la questione maschile, però non riconoscono come centro dei guai la madre ad esempio. Adesso i centri di insegnamento sono stati concentrati ancora di più sulla figura femminile non a caso, in modo che non hai riferimenti alternativi di alcun tipo maschile. Quando sarai a contatto con uomini in età adulta, se solo uno oserà dire la verità passerà per matto. L'unico motivo per il quale sempre più uomini si stanno svegliando nonostante tutto è dovuto a un errore femminista grave. Esagerano. L'impero romano è caduto quando hanno fatto pressing sulle colonie togliendo le autonomie, ma finchè fingeva bonarietà su di esse le controllava "lasciandole libere". Ora le maestre in classe dicono apertamente:"i maschi vanno tutti ammazzati". Ti denigrano, ti insultano, ti fanno a merda già a scuola solo perchè sei maschio. Come ho già sostento più volte, le nostre nonne erano contrarie alle donne moderne, non perchè erano vecchie e bigotte abituate al patriarcato, ma perchè sapevano che spiattellando così in modo eversivo il loro potere lo avrebbero perso. Le nonne invece controllavano l'uomo ma facendolo sentire importante, tale che lui nemmeno si sentiva controllato, ora invece non si sprecano nemmeno a farti sentire bene.
Lascio un video a riguardo:

Offline gluca

  • Affezionato
  • **
  • Post: 778
La scuola italiana, per decenni, essendo  feudo piddino, è stata una sorta di ammortizzatore sociale.
E' per questo che, oggi, è quel gineceo di vecchie stronze rimbambite che è.
L'università lo è meno, ma lì una purga staliniana andrebbe fatta per altri motivi, nettamente più gravi.

Offline selassiae

  • Utente
  • *
  • Post: 43
concordo