Autore Topic: La vita in diretta, conduttore femminista  (Letto 1319 volte)

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
La vita in diretta, conduttore femminista
« il: Agosto 29, 2017, 17:32:50 pm »
Esempio di merda femministoide su LA VITA IN DIRETTA ESTATE giusto poco fa: dopo che una vacca da monta femminista ospite del programma starnazzava che il fatto che gli stupratori di Rimini fossero immigrati nordafricani non voleva dire niente e creava il rischio di pregiudizi contro di loro, il conduttore ha definito gratuitamente l'Italia come "il Paese del femminicidio", forse per intendere che l'italiano, secondo la testa sua, non può permettersi di criticare i poveri immigrati. Ora non ricordo come si chiama il conduttore dell'edizione estiva de LA VITA IN DIRETTA*, ma ha il tipico aspetto del raccomandato e la faccia di culo tipica di questi esseri immondi. Se anche un domani scoprissi in qualche modo che un baluba marocchino vuol mettere una bomba nella sede della Rai non lo denuncerei e lo lascerei fare, per quei decerebrati non riuscirei ad avere la minima pietà e ben gli starebbe.

*EDIT: si chiama Paolo Poggio, fonte la guida TV
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #1 il: Agosto 29, 2017, 18:27:59 pm »
Diciamo, che si è portato avanti col lavoro.....

E' così che si fa carriera in RAI.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 7963
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #2 il: Agosto 29, 2017, 18:42:11 pm »
*EDIT: si chiama Paolo Poggio, fonte la guida TV

E' lui, vero?
https://twitter.com/paolopoggio


Citazione
dopo che una vacca da monta femminista ospite del programma starnazzava che il fatto che gli stupratori di Rimini fossero immigrati nordafricani non voleva dire niente e creava il rischio di pregiudizi contro di loro,

... ahahahah!  :D
Troppo forti 'ste ritardate, false più di Giuda.
Non si smentiscono mai: due pesi e due misure, ogni volta che c'è di mezzo qualche immigrato.


Citazione
il conduttore ha definito gratuitamente l'Italia come "il Paese del femminicidio",

Un classico.
Già i vecchi quemmisti definivano gli uomini i peggiori nemici degli uomini.

@@

ps: tuttavia, da uomo, seguito a chiedermi come facciano certi uomini ad avere un'erezione di fronte a una donna che non ti vuole, che urla, che scalcia...
Boh... a me non si rizzerebbe neppure con due pasticche di Cialis.
Dico solo che già una parola storta, da parte femminile, me lo fa ammosciare.
Figuriamoci in una situazione del genere.

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #3 il: Agosto 29, 2017, 19:34:27 pm »
ps: tuttavia, da uomo, seguito a chiedermi come facciano certi uomini ad avere un'erezione di fronte a una donna che non ti vuole, che urla, che scalcia...
Boh... a me non si rizzerebbe neppure con due pasticche di Cialis.
Dico solo che già una parola storta, da parte femminile, me lo fa ammosciare.
Figuriamoci in una situazione del genere.


Credo che spesso si tratti di molestie sessuali, più che di vere e proprie penetrazioni o rapporti completi.
Non meno gravi s'intende...: lo dico solo per spiegare questo legittimo dubbio.
Qualche mese fa un'amica riportava il racconto di una violenza sessuale di una sua amica con due nordafricani.
Più che altro è stata una masturbazione con eiaculazione sul suo corpo.
In effetti per chi conosce la sessualità maschile (cioè noi...e solo noi) è difficile, se non impossibile, immaginare un rapporto completo con una donna non consenziente, all'aperto, e con il pericolo che arrivi qualcuno.
Diverso è lo stupro con situazioni di ricatto, donne con menomazioni psichiche o realizzati in ambienti protetti (al chiuso) e disponibilità di tempi prolungati.
Tipo Circeo per intenderci.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #4 il: Agosto 29, 2017, 19:46:57 pm »
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #5 il: Agosto 29, 2017, 19:50:58 pm »
Due paroline su  Abid Jee il "mediatore culturale" è la sua supercazzata.
Che tanto cazzata non è....
Qualche hanno fa vidi un documentario su donne vittime di violenza sessuale.
Una psicologa spiegava che spesso accade quello che dice questo mentecatto.

Naturalmente la psicologa spiegava il perché di ciò.

Pare che a volte nelle donne vittime di violenza scatti un meccanismo mentale di salvaguardia durante lo stupro.
Si tratta di una reazione fisiologica emotiva dovuta alla situazione di forte stress.
E' come se già durante l'atto il cervello femminile cerchi di rimuovere involontariamente il dolore provocato dalla situazione che si sta determinando.
Questo provoca in loro successivamente un senso di vergogna.
In alcuni casi anche l'eccitazione nel ricordo ha la stessa base. Una specie di rimozione del dolore.
Condizione che viene superata con adeguate psicoterapie.

Questo almeno è il senso che io ho compreso di quella trasmissione.

Cosa ben diversa da dire che alle donne piace la violenza sessuale, che è un delitto infame.

Offline Warlordmaniac

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4218
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #6 il: Agosto 29, 2017, 20:02:31 pm »

Credo che spesso si tratti di molestie sessuali, più che di vere e proprie penetrazioni o rapporti completi.
Non meno gravi s'intende...: lo dico solo per spiegare questo legittimo dubbio.
Qualche mese fa un'amica riportava il racconto di una violenza sessuale di una sua amica con due nordafricani.
Più che altro è stata una masturbazione con eiaculazione sul suo corpo.
In effetti per chi conosce la sessualità maschile (cioè noi...e solo noi) è difficile, se non impossibile, immaginare un rapporto completo con una donna non consenziente, all'aperto, e con il pericolo che arrivi qualcuno.
Diverso è lo stupro con situazioni di ricatto, donne con menomazioni psichiche o realizzati in ambienti protetti (al chiuso) e disponibilità di tempi prolungati.
Tipo Circeo per intenderci.
L'unico stupro possibile che mi viene in mente è quello dove lei è svenuta o incosciente per droga o alcool.

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #7 il: Gennaio 06, 2018, 01:09:18 am »
https://www.donnaglamour.it/chi-e-paolo-poggio-biografia-curiosita-giornalista/curiosita/


Beh!...la recensione su donnaglamour spiega parecchie cose.

Donnaglamour...capito? Mica La gazzetta del Sannio.

D o n n a g l a m o u r !


Anche lui è parecchio glamour.







Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #8 il: Gennaio 08, 2018, 22:54:17 pm »
Ogni tanto confondo Poggio con Di Mare. Questi zerbini si assomigliano tutti, anche da un punto di vista lombrosiano.

Due paroline su  Abid Jee il "mediatore culturale" è la sua supercazzata.
Che tanto cazzata non è....
Qualche hanno fa vidi un documentario su donne vittime di violenza sessuale.
Una psicologa spiegava che spesso accade quello che dice questo mentecatto.

Naturalmente la psicologa spiegava il perché di ciò.

Pare che a volte nelle donne vittime di violenza scatti un meccanismo mentale di salvaguardia durante lo stupro.
Si tratta di una reazione fisiologica emotiva dovuta alla situazione di forte stress.
E' come se già durante l'atto il cervello femminile cerchi di rimuovere involontariamente il dolore provocato dalla situazione che si sta determinando.
Questo provoca in loro successivamente un senso di vergogna.
In alcuni casi anche l'eccitazione nel ricordo ha la stessa base. Una specie di rimozione del dolore.
Condizione che viene superata con adeguate psicoterapie.

Questo almeno è il senso che io ho compreso di quella trasmissione.

Cosa ben diversa da dire che alle donne piace la violenza sessuale, che è un delitto infame.

Quella che descrivi è la dissociazione. In pratica la mente vaga e si distoglie dall'hic et nunc oppure sembra di staccarsi da sé stessi/e e vedersi da fuori.
L'eccitazione nei flashback o fantasie della o del survivor credo che abbia un altro nome specifico che ora non mi viene in mente.
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 1636
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #9 il: Gennaio 09, 2018, 14:20:18 pm »
Anche lui è parecchio glamour.
Davvero molto glam, non c'ha neanche quarant'anni e sembra mi' zio...
 :lol:

Online bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #10 il: Gennaio 09, 2018, 14:27:11 pm »
L'amica che lo sovrasta dall'alto del suo tacco 12, pare dire (a denti stretti):...carino 'sto cojone.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #11 il: Gennaio 09, 2018, 14:38:16 pm »
Uomo più basso = femdom :shifty: .

PS 1980 messaggi, come la mia data di nascita :P .
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #12 il: Gennaio 09, 2018, 16:34:26 pm »
Uomo più basso = femdom :shifty: .

PS 1980 messaggi, come la mia data di nascita :P .


In effetti sto notando che molte femministe si stanno mettendo con degli zerbini decisamente più bassi di loro...sarà questo il motivo?

Offline joani

  • Affezionato
  • **
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
Re:La vita in diretta, conduttore femminista
« Risposta #13 il: Gennaio 09, 2018, 19:34:26 pm »
Un'immagine vale più di mille parole
mi pare un'icona un'immagine simbolo dello stato in cui si può ridurre o un uomo
e sembra pure soddisfatto!!1 
pensavo che ci fosse un limite a tutto ma....