Autore Topic: La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP  (Letto 50662 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #15 il: Agosto 11, 2016, 02:19:28 am »
Lo posto qui per non aprire un'altra discussione.
Del resto è un articolo che riguarda sempre le olimpiadi.

http://chepalle.gazzetta.it/2016/05/30/rio-67-i-senzamedaglie/
Citazione
30 maggio 2016
Rio-67: I senzamedaglie
di Mario Salvini

Sempre molto affascinante, il medagliere dell’Olimpiade. Si resta incantati a vedere quante medaglie ha questo paese e quante ne ha quello, e in quali sport le hanno vinte. E poi dalla conta dei Paesi che non ci sono. O da quando qualcuno ci entra per la prima volta e diventa come una specie di festa nazionale, perché si parla di quella Paese in tutto il resto del mondo, ed è un orgoglio. Anche perché di solito la maggior parte della gente non li saprebbe trovare sulla cartina.

Tipo a Londra ci fu il primo oro di Grenada, con Kirani James nei 400. E poi le prime medaglie per il Botswana (Nijel Amos, argento negli 800), per Cipro (argento di Pablos Kontides nei Laser della vela), per il Guatemala (argento di Erick Barrondo nei 20 km di marcia), per il Montenegro (argento della squadra di pallamano femminile), per il Gabon (argento di Anthony Obame negli 80+ del taekwondo, battuto in finale dal nostro Carlo Molfetta) e per il Bahrain (bronzo di Maryam Yusuf Jamal nei 1500).

Fa impressione pensare che il Pakistan, sesto Paese più popoloso al Mondo, se non ci fosse l’hockey prato non avrebbe nemmeno una medaglia d’oro (ne ha 3 in tutto). E che comunque non va su un podio olimpico da Barcellona 1992. O che il Bangladesh, ottavo per popolazione, non ha mai visto una medaglia, di nessun metallo. O che le Filippine sono quasi in lutto, perché Manny Pacquiao, nonostante l’apertura ai professionisti, ha annunciato che non andrà a Rio. E le Filippine, 12° Paese più popoloso al Mondo, alle Olimpiadi non hanno mai conquistato una medaglia d’oro.

Su 206 Paesi che parteciperanno all’Olimpiade di Rio, 69 non sono mai entrati nel medagliere olimpico. Se non ci fossero la boxe e gli altri sport di combattimento (lotta, taekwondo e judo), sarebbero molti di più, la grande maggioranza.

Samoa Americane
Antigua e Barbuda
Aruba
Albania
Andorra
Angola
Belize
Bhutan
Benin
Bolivia
Burkina Faso
Bangladesh
Bosnia
Isole Vergini Britanniche
Cambogia
Capo Verde
Ciad
Isole Cook
Isole Cayman
Comore
Rep. Centrafricana
Congo
Rep. Congo
Dominica
Guinea
Guinea Bissau
Guinea Equatoriale
El Salvador
Micronesia
Figi
Guam
Honduras
Giordania
Laos
Lesotho
Libia
Lichtenstein
Madagascar
Maldive
Isole Marshall
Malawi
Mali
Mauritania
Montenegro
Myanmar (Birmania)
Malta
Monaco
Nepal
Nicaragua
Oman
Palau
Papua Nuova Guinea
Palestina
Ruanda
St.Kitts & Nevis
San Marino
Sierra Leone
St. Vincent & Grenadines
Swaziland
St.Lucia
Sao Tome & Principe
Isole Salomone
Samoa
Seychelles
Tuvalu
Gambia
Timor
Turkmenistan
Vanuatu
Yemen

PAESI CHE NON HANNO MAI VINTO UN ORO OLIMPICO

Namibia  0 – 4 – 0
Filippine  0 – 2 – 7
Moldavia 0 – 2 – 3
Islanda 0 -2 – 2
Libano 0 -2 – 2
Malesia 0 – 2 – 2
Singapore  0 – 2 – 0
Sri Lanka 0 – 2 -0
Tanzania 0 – 2 – 0
Vietnam 0 – 2 – 0
Portorico 0 – 1 – 5
Ghana 0 – 1 -3
Kirgizistan 0 – 1 – 2
Arabia Saudita 0 – 1 – 1
Haiti 0 -1 -1
Tagikistan 0 – 1 – 1
Zambia 0 -1 -1
Botwana 0-1-0
Cipro 0-1-0
Costa d’Avorio 0 – 1 – 0
Gabon 0-1-0
Guatemala 0-1-0
Isole Vergini 0 – 1 – 0
Montenegro 0-1-0
Paraguay 0 – 1 – 0
Senegal 0 – 1 – 0
Sudan 0- 1 – 0
Tonga 0 – 1 – 0
Qatar 0 – 0 – 2
Bahrain 0-0-1
Barbados 0 – 0 – 1
Bermuda 0 – 0 – 1
Gibuti 0 – 0 – 1
Eritrea 0 – 0 – 1
Guyana 0 – 0 – 1
Iraq 0 – 0 – 1
Kuwait 0 – 0 – 1
Mauritius 0 – 0 – 1
Niger 0 – 0 – 1
Macedonia 0 – 0 – 1
Togo 0 – 0 – 1


Citazione
Fa impressione pensare che il Pakistan, sesto Paese più popoloso al Mondo, se non ci fosse l’hockey prato non avrebbe nemmeno una medaglia d’oro (ne ha 3 in tutto). E che comunque non va su un podio olimpico da Barcellona 1992. O che il Bangladesh, ottavo per popolazione, non ha mai visto una medaglia, di nessun metallo. O che le Filippine sono quasi in lutto, perché Manny Pacquiao, nonostante l’apertura ai professionisti, ha annunciato che non andrà a Rio. E le Filippine, 12° Paese più popoloso al Mondo, alle Olimpiadi non hanno mai conquistato una medaglia d’oro.

Su 206 Paesi che parteciperanno all’Olimpiade di Rio, 69 non sono mai entrati nel medagliere olimpico. Se non ci fossero la boxe e gli altri sport di combattimento (lotta, taekwondo e judo), sarebbero molti di più, la grande maggioranza.

Questo lo evidenzio perché mi capita soventemente di leggere commenti dei soliti italiani,  lamentosissimi ed esterofili, secondo i quali "all'estero sono sempre meglio di noi"...  :doh:

Ovviamente per questi dementi l' "estero" equivale regolarmente e solamente agli Stati Uniti, alla Cina, all'Australia, etc.
Peccato che il mondo sia anche "altro".

Inoltre, e nonostante tutto, dal 1992 ad oggi l'Italia si è sempre classificata tra le prime dieci potenze sportive del mondo.
Certo, non è escluso che quest'anno possa uscire dal club delle prime dieci.

Ah, dimenticavo: la grandissima maggioranza delle medaglie vinte dagli atleti italiani è arrivata dal settore maschile.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20475
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #16 il: Agosto 11, 2016, 02:25:37 am »
Ah, dimenticavo: la grandissima maggioranza delle medaglie vinte dagli atleti italiani è arrivata dal settore maschile.
Quasi non me n'ero accorto: non si sente parlare che di atlete donne.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #17 il: Agosto 11, 2016, 02:31:27 am »
Quasi non me n'ero accorto: non si sente parlare che di atlete donne.

Ovvio, neanche a dirlo.
Comunque mi riferivo a tutte le olimpiadi disputate fino ad oggi e alle quali l'Italia ha sempre preso parte.

@@

ps: sette anni fa, in occasione dei mondiali di nuoto disputati a Roma, in cui Federica Pellegrini realizzò il record mondiale femminile (gommato) sui 200 stile libero, le medaglie arrivarono solo dal settore femminile.
Beh, ci fu uno sbeffeggiamento mediatico impressionante nei confronti dei nuotatori uomini e un commentatore arrivò a definire le nuotatrici "il sesso forte".  :sick:

Cose da pazzi.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20475
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #18 il: Agosto 11, 2016, 02:39:58 am »
Stranamente nessuno fa gli stessi paragoni tra gli atleti paralimpici e la Pellegrini. Eppure le prestazioni di quest'ultima sono (forse) persino superiori.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 6675
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #19 il: Agosto 11, 2016, 09:17:58 am »
Ultim'ora: il solito commentatore zerbino non ha mancato di affermare che "la sconfitta della Pellegrini non deve farci dimenticare i SUOI
MERITI e il valore di questa campionessa". Manco a dirlo. Si sarebbe espresso allo stesso modo a proposito di un campione maschile?
Ho i miei fortissimi dubbi.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #20 il: Agosto 11, 2016, 12:58:50 pm »
Comunque, domani sera combatterà la pugilessa Irma Testa, che, non dimentichiamolo, alcuni mesi fa dichiarò quanto segue:
Citazione
Gli uomini non hanno la determinazione, l'aggressività, la capacità di sopportare il dolore e la fatica che abbiamo noi donne. Il futuro è nostro, anche qui".

Capito con che razza di cretine complessate abbiamo a che fare ?
Poi come si fa a tifare per stronze del genere ?

Voglio dire: una Irma Testa avrebbe una maggiore determinazione, aggressività e capacità di sopportare il dolore e la fatica di un Tyson o un Foreman ?
Quindi questa ragazzotta e le sue colleghe sarebbero migliori di un Roberto Cammarelle, che ha vinto tre medaglie olimpiche ? (una d'oro, una d'argento e una di bronzo).

Dico solo una cosa: il pugilato, così come qualsiasi altra disciplina da combattimento, è stato inventato dagli uomini.
Tuttavia, il fatto sconcertante è il perenne silenzio dei pugili, incapaci di rispondere a tono a questa povera complessata.
Tra l'altro, al contrario sarebbe già scoppiato il finimondo mediatico, tipo quello relativo alle "cicciottelle".

@@

Irma Testa
http://images2.gazzettaobjects.it/methode_image/2016/04/15/Varie/Foto%20Varie%20-%20Trattate/testa-U202073402018QM-U150246038681ZpH-350x524@Gazzetta-Web_zoom.jpg?v=201604160006

Mike Tyson
http://miketysonbitcoin.com/wp-content/themes/mt/img/mike.png

George Foreman
http://1.bp.blogspot.com/-WNoxfRcEOU8/VIrldetGJrI/AAAAAAAADwM/VyT3rDB5lXc/s1600/pugile%2Bgeorge%2Bforeman.jpg

Roberto Cammarelle
http://www.sportfair.it/wp-content/uploads/2016/01/small_120807-093604_to070812spo_0048.jpg

Come si fa a non ridere?
« Ultima modifica: Agosto 11, 2016, 13:13:32 pm da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4485
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #21 il: Agosto 11, 2016, 13:17:17 pm »
Posso avere il beneficio del dubbio , visto che secondo me nemmeno lei ci crede a quello che dice ?

Come fa a dire che lei come pugilessa ha maggiore forza e resistenza (aggeressività in certi casi posso pure lasciarlo passare) di un pugile uomo ?
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #22 il: Agosto 11, 2016, 13:29:51 pm »
Posso avere il beneficio del dubbio , visto che secondo me nemmeno lei ci crede a quello che dice ?

Come fa a dire che lei come pugilessa ha maggiore forza e resistenza (aggeressività in certi casi posso pure lasciarlo passare) di un pugile uomo ?

La tipa non ha fatto riferimento alla forza fisica, bensì alla capacità di sopportare il dolore e la fatica (che è un "classico femminile", originato anche dal fatto che loro partoriscono...), nonché alla "superiore determinazione e aggressività", ossia roba che in altre epoche - e ancora oggi in altre parti del pianeta - avrebbe fatto morire dal ridere anche le pietre.



Dici che nemmeno lei ci crede ?
Perché non le conosci bene, Jason; se le conoscessi e ci avessi pure lottato, ti accorgeresti di quanto presuntuose siano le femmine quando si danno a certi sport e soprattutto quando arrivano a certi livelli.

http://cercapalestre.combatarena.it/boxe-dalle-origini-al-pugilato-contemporaneo/
Citazione
Storia

Il pugilato è una delle discipline da combattimento più antiche che si conoscano. Nei graffiti preistorici, risalenti al III millennio avanti Cristo, è possibile riconoscere le figure di persone che combattono con i pugni chiusi. Le prime sfide competitive nella storia umana sono testimoniate dagli inni e leggende delle civiltà della Mesopotamia e dell’antico Egitto. Parecchie citazioni si possono trovare anche nei poemi omerici.

Ovviamente a quei tempi i combattimenti erano dei duelli selvaggi e brutali e terminavano spesso con serie ferite o anche con la morte di uno dei contendenti. Furono i greci che iniziarono a proteggersi le mani con una sorta di “guanti” che inizialmente erano formati da semplici strisce di cuoio arrotolate attorno ai polsi e alle nocche, con cui si cercava di evitare danni eccessivi alle proprie mani ed al volto dei contendenti. Più avanti le strisce di cuoio vennero sostituite da vimini usati per fare i cesti, con borchie di ferro, oppure da cuoio trattato apposta per essere tagliente (i cosiddetti “cesti” romani).

Nel pugilato greco antico si usavano anche le gambe, mentre il solo uso dei pugni fu tipico del pugilato romano ed etrusco. Non esistevano categorie di peso e gli incontri non avevano un termine prefissato, proseguivano cioè fino a che uno dei due sfidanti non si arrendeva.

Nel Medioevo questa disciplina attraversa una fase di profondo declino. Fu solo nel 1700 che, soprattutto per merito degli inglesi, nel pugilato cominciarono a svilupparsi le prime tecniche e regolamenti che fecero diventare questa forma di combattimento uno sport vero e proprio e non solo uno scontro cruento. Nel 1743 il pugile inglese Jack Broughton definì nel libro “London Prize Ring Rules” le prime regole per la boxe e da allora gli incontri furono organizzati secondo questi princìpi.

Nel 1865 John Sholto Douglas scrisse, insieme all’atleta John Graham Chambers le “Regole del marchese di Queensberry”, ovvero il codice della boxe scientifica che contiene i fondamenti principali della boxe così come è praticata anche ai giorni nostri: uso obbligatorio dei guantoni, round, knock out (KO), categorie di peso.

Nei primi anni del Novecento si fissarono altre categorie di peso e, per limitare la durata degli incontri, si stabilì che il numero massimo di riprese doveva essere 15 per gli incontri validi per titoli europei e mondiali e 12 per i titoli nazionali. Limitando la durata dell’incontro, nacque la necessità di individuare dei criteri per la vittoria ai punti, il problema fu risolto con l’istituzione dei giudici di gara. Era nata la boxe moderna.


Citazione
Ovviamente a quei tempi i combattimenti erano dei duelli selvaggi e brutali e terminavano spesso con serie ferite o anche con la morte di uno dei contendenti. Furono i greci che iniziarono a proteggersi le mani con una sorta di “guanti” che inizialmente erano formati da semplici strisce di cuoio arrotolate attorno ai polsi e alle nocche, con cui si cercava di evitare danni eccessivi alle proprie mani ed al volto dei contendenti. Più avanti le strisce di cuoio vennero sostituite da vimini usati per fare i cesti, con borchie di ferro, oppure da cuoio trattato apposta per essere tagliente (i cosiddetti “cesti” romani).

In quelle epoche le donne sarebbero durate un battito di ciglia.
Altro che "superiore determinazione e aggressività femminile".
Solo in questa epoca è possibile leggere e ascoltare puttanate del genere.
« Ultima modifica: Agosto 11, 2016, 13:44:03 pm da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4485
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #23 il: Agosto 11, 2016, 13:35:38 pm »
Non ci ho lottato , la mia domanda era semi provocatoria . Ma per affermare che tu avresti maggiore capacità di sopportare dolore e fatica , devi essere proprio una tarata , che va contro le leggi della fisica .

Visto che l'hai nominato, e visto che loro ce l'hanno con sta storia del parto, forse ignorano che ci sono metodi per partorire che riducono il dolore almeno la metà , che queste capre evidentemente ignorano . Perchè ci sono dolori ben peggiori del parto .

Ma perchè se ne sono convinte di essere superiori , non combattono con Mike Tyson ? Suppongo che non avranno problemi, o sbaglio ?
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline CLUBBER

  • Affezionato
  • **
  • Post: 725
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #24 il: Agosto 11, 2016, 14:20:30 pm »
Comunque, domani sera combatterà la pugilessa Irma Testa, che, non dimentichiamolo, alcuni mesi fa dichiarò quanto segue:
Capito con che razza di cretine complessate abbiamo a che fare ?
Poi come si fa a tifare per stronze del genere ?

Voglio dire: una Irma Testa avrebbe una maggiore determinazione, aggressività e capacità di sopportare il dolore e la fatica di un Tyson o un Foreman ?
Quindi questa ragazzotta e le sue colleghe sarebbero migliori di un Roberto Cammarelle, che ha vinto tre medaglie olimpiche ? (una d'oro, una d'argento e una di bronzo).

Dico solo una cosa: il pugilato, così come qualsiasi altra disciplina da combattimento, è stato inventato dagli uomini.
Tuttavia, il fatto sconcertante è il perenne silenzio dei pugili, incapaci di rispondere a tono a questa povera complessata.
Tra l'altro, al contrario sarebbe già scoppiato il finimondo mediatico, tipo quello relativo alle "cicciottelle".

@@

Irma Testa
http://images2.gazzettaobjects.it/methode_image/2016/04/15/Varie/Foto%20Varie%20-%20Trattate/testa-U202073402018QM-U150246038681ZpH-350x524@Gazzetta-Web_zoom.jpg?v=201604160006

Mike Tyson
http://miketysonbitcoin.com/wp-content/themes/mt/img/mike.png

George Foreman
http://1.bp.blogspot.com/-WNoxfRcEOU8/VIrldetGJrI/AAAAAAAADwM/VyT3rDB5lXc/s1600/pugile%2Bgeorge%2Bforeman.jpg

Roberto Cammarelle
http://www.sportfair.it/wp-content/uploads/2016/01/small_120807-093604_to070812spo_0048.jpg

Come si fa a non ridere?
Arrogante e presuntuosa.
Il problema Frank è che anche il nostro amato mondo delle arti marziali è pieno di zerbini e cavalier serventi.
Però qualcuno che la pensa come noi c'è,faccio l'esempio del campione di MMA Fëdor Emelianenko che in diverse interviste si è dichiarato contro le arti marziali femminili.
In una videointervista il giornalista zerbino ha detto a Fëdor che Ronda Rousey ha dichiarato più volte di avere come idolo sportivo lo stesso Fëdor e di voler essere ricordata come la Fëdor donna.
Fëdor risponde al giornalista che di Fëdor esiste lui e basta e di non apprezzare assolutamente i combattimenti femminili,per lui le arti marziali sono per uomini.
Il giornalista zerbino era imbarazzatissimo e Fëdor con la sua classica faccia sovietica imperscrutabile.
Peccato che di Fëdor nello sport ce ne siano pochi
Vivo da solo
Mi alleno da solo
E vincero' il titolo da solo

Online KasparHauser

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 1021
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #25 il: Agosto 11, 2016, 16:59:02 pm »
ti accorgeresti di quanto presuntuose siano le femmine quando si danno a certi sport e soprattutto quando arrivano a certi livelli.
La prima parte può bastare.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #26 il: Agosto 11, 2016, 17:48:30 pm »
Altro tipico esempio di presunzione femminile mista a malafede.

Emanuela Pierantozzi è stata campionessa del mondo di judo, nonché vice campionessa olimpica, per cui parliamo di una atleta di alto livello, che dovrebbe conoscere bene le differenze esistenti tra i due sessi.
Bene, in una vecchia intervista la suddetta dichiarò quanto segue.
http://www.profilodonna.com/sofa/archivio-pdf/Emanuela%20Pierantozzi.pdf

Citazione
Campionati Italiani Cadetti.”
Chicca:”Nel judo c’è differenza tra i combattimenti maschili e quelli femminili?”
   
E.P.:”Noi facciamo 4 minuti di combattimento a differenza degli uomini che ne
fanno 5. Dovrebbero togliere anche agli uomini il minuto in più perchè ormai
abbiamo lo stesso allenamento e le stesse prestazioni.
Noi donne sfruttiamo di
più quelli che sono i movimenti di mobilità e rotatori perchè siamo più elastiche e
più fluide mentre gli uomini sono più forti;
hanno un judo più spettacolare come
esplosività, come espressione di forza, però indubbiamente più rigido, meno
flessuoso.

1- le donne non hanno le stesse prestazioni degli uomini.

2- le donne non sono "più elastiche", bensì più flessibili, ché non è affatto la stessa cosa.

La c.d. elasticità è quella capacità del muscolo che, una volta stirato durante la fase eccentrica di un movimento, consente di ritornare nella sua naturale posizione fisiologica in tempi più o meno brevi.
Mentre la flessibilità del muscolo si riferisce alla sua possibilità di essere allungato passivamente, ed è quindi collegato alla capacità di mobilità delle articolazioni.

E questo una ex olimpionica non può non saperlo.

«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline CLUBBER

  • Affezionato
  • **
  • Post: 725
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #27 il: Agosto 11, 2016, 22:26:54 pm »
Altro tipico esempio di presunzione femminile mista a malafede.

Emanuela Pierantozzi è stata campionessa del mondo di judo, nonché vice campionessa olimpica, per cui parliamo di una atleta di alto livello, che dovrebbe conoscere bene le differenze esistenti tra i due sessi.
Bene, in una vecchia intervista la suddetta dichiarò quanto segue.
http://www.profilodonna.com/sofa/archivio-pdf/Emanuela%20Pierantozzi.pdf

1- le donne non hanno le stesse prestazioni degli uomini.

2- le donne non sono "più elastiche", bensì più flessibili, ché non è affatto la stessa cosa.

La c.d. elasticità è quella capacità del muscolo che, una volta stirato durante la fase eccentrica di un movimento, consente di ritornare nella sua naturale posizione fisiologica in tempi più o meno brevi.
Mentre la flessibilità del muscolo si riferisce alla sua possibilità di essere allungato passivamente, ed è quindi collegato alla capacità di mobilità delle articolazioni.

E questo una ex olimpionica non può non saperlo.
Quest'altra oltre alle corbellerie che tu hai ben evidenziato dimentica un bel po' di cose,non solo l'uomo è più FORTE, ma è anche più VELOCE,più RESISTENTE,ha RIFLESSI MIGLIORI,ha una struttura più SOLIDA E MENO SOGGETTA AGLI INFORTUNI...e non solo,nonostante molte femministe come quest'idiota ogni tanto se ne escano con "uomini tutti muscoli e niente cervello" la verità è che gli uomini sono anche più CREATIVI,sto' ancora aspettando che le donne inventino delle nuove tecniche efficaci da usare in una competizione sportiva...tutte e ripeto TUTTE le nuove tecniche (come quelle vecchie) sono state elaborate e perfezionate da uomini...questo è vero nel Judo,nelle MMA,nel BJJ ,nel grappling etc...sto' ancora aspettando che queste emancipate e invincibili galline creino qualcosa,ma niente,strano eh?
Vivo da solo
Mi alleno da solo
E vincero' il titolo da solo

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #28 il: Agosto 11, 2016, 23:49:05 pm »
CLUBBER, con me sfondi una porta aperta.


Citazione
tutte e ripeto TUTTE le nuove tecniche (come quelle vecchie) sono state elaborate e perfezionate da uomini...questo è vero nel Judo,nelle MMA,nel BJJ ,nel grappling etc.

E' così.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:La superdonna onnivincente e rappresentativa ha fatto FLOP
« Risposta #29 il: Agosto 12, 2016, 14:17:48 pm »
Comunque, domani sera combatterà la pugilessa Irma Testa, che, non dimentichiamolo, alcuni mesi fa dichiarò quanto segue:
Capito con che razza di cretine complessate abbiamo a che fare ?
Poi come si fa a tifare per stronze del genere ?

Voglio dire: una Irma Testa avrebbe una maggiore determinazione, aggressività e capacità di sopportare il dolore e la fatica di un Tyson o un Foreman ?
Quindi questa ragazzotta e le sue colleghe sarebbero migliori di un Roberto Cammarelle, che ha vinto tre medaglie olimpiche ? (una d'oro, una d'argento e una di bronzo).

Dunque, siccome conosco bene le "mie polle", sapevo che prima dell'incontro Irma Testa avrebbe fatto qualche altra dichiarazione femminista, idiota e scontata, ed inoltre che avrei letto le dichiarazioni di qualche altra pugilessa, con relativo "maestro" genuflesso.

Sul Corriere dello sport di oggi, alla pagina 25, è stato pubblicato un articolo intitolato:
"Testa, prima viene il record e poi i pugni"
"Mai un'azzurra sul ring olimpico:"E' una rivincita delle donne, combatterò per loro"

Irma Testa

Citazione
Per me è un orgoglio, combatterò per tutte le donne
indistintamente. E' una bella rivincita per tutte loro, perché non so quanti
avrebbero creduto che una donna potesse arrivare a tanto.

Sin da bambina ho sempre avuto delle ambizioni molto grandi, cercavo sempre
di prendere il meglio da tutto e di puntare più in alto possibile.
Per fortuna, ora in Italia ci sono tante ragazze che fanno boxe, anche se c'è
sempre qualche ignorante che non capisce che il mondo è cambiato.

Quale atleta di sesso maschile direbbe "combatterò per tutti gli uomini" ?
Queste sono le femminucce che si danno agli sport da combattimento: eterne complessate, in perenne competizione con gli uomini.
Ancor più ridicola è questa affermazione:
Citazione
E' una bella rivincita per tutte loro, perché non so quanti
avrebbero creduto che una donna potesse arrivare a tanto.

Contro chi sarebbero "arrivate a tanto", le donne?
Ovviamente contro altre donne e con il consenso della controparte maschile, perché è chiaro che da sole non avrebbero mai combinato nulla.
Peraltro, tramite miei amici ex pugili ed esperti di pugilato, mi risulta che in Italia, fino agli anni Novanta, cioè prima che alle femmine fosse permesso di praticare ufficialmente la boxe, tale disciplina fosse mediaticamente considerata roba da violenti trogloditi, magari un po' ritardati anche a causa dei pugni ricevuti in faccia.
Tutto è cambiato quando sono arrivate le pugilesse: in quel momento anche il pugilato è diventato uno sport "bello, buono e giusto", nonché "adatto alle donne".

Ma non è finita qui.
Nella stessa pagina c'è un altro articolo intitolato:
"Se la pugile di Panama batte bandiera pugliese"

Bene, riporto una sintesi del suddetto articolo.

Citazione
Le donne sono più determinate degli uomini, più tenaci
e non mollano mai, dice Athena Bylon, 27enne pugilessa panamense, campionessa
del mondo nella categoria 69 kg e in gara nei 75 kg alle Olimpiadi di Rio.
Ad allenare questa potenziale "Million Dollar Baby" c'è un tecnico italiano.
Nino Fracasso, foggiano e veterano della preparazione pugilistica a livello
nazionale e internazionale. E' lui che definisce le donne sul ring "migliori degli uomini".
Il motivo, spiega, è soprattutto di testa. Le ragazze si allenano con un'intensità diversa.
Gli uomini sono più scansafatiche".

Questo per chi avesse ancora dei dubbi riguardo a chi realmente siano le donne, ma non solo quelle italiane, bensì in ogni parte del mondo.
Come ho già avuto modo di scrivere in più occasioni, le donne son donne ovunque, in ogni tempo e in ogni luogo.
Pertanto la loro indole e i loro complessi di inferiorità sono gli stessi ovunque; femminismo o meno.

Ovviamente una bella mano gliela danno tanti odierni "maestri" (?) di pugilato, o di arti marziali, che al contrario di quelli di una volta, son veramente ossessionati dalle donne - qui come altrove -, nonché convinti che le suddette siano realmente migliori degli uomini.
Certo, "migliori degli altri uomini", ma non di loro.
Ed infatti nessuno di questi deficienti dà mai le dimissioni per lasciare il proprio posto a una femminuccia.

« Ultima modifica: Agosto 12, 2016, 14:33:09 pm da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.