Autore Topic: Le poesie e gli aforismi di Salar  (Letto 57681 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17791
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #240 il: Agosto 18, 2017, 23:33:19 pm »
Ma io la butto sul ridere per tirarmi su di umore,ma sono fondamentalmente depresso.
La vis comica viene sempre dal malcontento verso qualcosa, quando sono nei guai mi sale l'humour :lol:
Ma io la butto sul ridere per tirarmi su di umore,ma sono fondamentalmente depresso.
Con AVFM spendo un'unica perla di saggezza la favola dell'asino

Un asino per guadagnarsi la razione di cibo quotidiana doveva portare sempre carichi molto pesanti.
E spesso l’asinello si lamentava della sua triste sorte.
Un giorno il suo padrone gli affidò un carico di sale mostruosamente pesante da portare al paese vicino.
L’asinello si mise in cammino e lamentandosi con la lingua a penzoloni per la fatica, arrivò ad un fiume.Sempre più adirato per la sua triste sorte, cominciò a immergersi nelle tiepide acque ,ma più procedeva più l’acqua diventava profonda tanto che doveva tenere la testa alta per non affogare.
A questo punto accadde qualcosa di molto interessate : piano piano i due sacchi pieni di sale magicamente divennero molto leggeri.
L’asinello si stupì molto ma contento e soddisfatto decise di abbeverarsi un po’ al fiume e poi di ripartire.
Quando bevve sentì che l’acqua era salata e disse:- A questo mondo succedono cose proprio strane..i carichi da pesanti diventano leggeri e le acque dei fiumi da dolci diventano salate.
Oggi mi è andata proprio molto bene , il carico che era pesantissimo ora non lo é più.
Così dicendo riprese il sentiero , ma quando arrivò dal commerciante che aveva ordinato il sale si prese un bel numero di legnate perché si infuriò vedendo che i sacchi erano vuoti.
Tornato nella sua stalla raccontò agli amici quello che era successo ed aggiunse:
-Da ora in poi sceglierò solo carichi molto leggeri!!!
Così il giorno dopo gli fu affidato un carico di spugne , ma quando si trattò di attraversare il fiume le spugne divennero pesanti come pietre e l’asino affogò.

L'asino carico di spugne è l'uomo,l'asino carico di sale la donna,per l'asino carico di spugne buttarsi nel fiume è fatale.
L'uomo facendo la donna non riceverà altrettanta considerazione,solo disprezzo.
:lol: :lol:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9377
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #241 il: Agosto 19, 2017, 10:19:51 am »
L' uomo è diventato la femminuccia e la donna fa l'uomo, semplicemente perché il maschio, per paura e vilta',  o senso di colpa, a volte di origine religiosa o a volte magari da propaganda femministoide,  conseguenza del solo fatto di desiderare la donna, ha rinunciato a scegliere decidere e selezionare lui, col risultato di essere deriso e disprezzato dalle donne stesse. L'uomo ha rinunciato a fare l'uomo nel momento in cui ha rinunciato a scegliere lui, ed ad agire di conseguenza, e la donna lo punisce per questo suo atteggiamento, e per quanto può sembrare contenta di scegliere lei, in realtà svaluta sempre gli uomini che si lasciano sedurre da lei in modo passivo.

maveryx, che tantissimi uomini odierni* siano sostanzialmente delle c.d. "femminucce mancate" è fuori discussione; ma che la donna odierna "faccia l'uomo" è solo una tesi moderna di stampo femminista, che non trova riscontro nella realtà.
Perché, nei fatti, la donna fa semplicemente "la femmina allo stato brado", che non avendo più argini tracima come un fiume in piena.

Anche riguardo alla questione dello scegliere e del farsi scegliere, va sottolineato che, "social" a parte, le femmine non prendono alcuna reale iniziativa neppure oggi, anno 2017.
E va pure detto che "ieri" l'uomo sceglieva soltanto con chi provarci; ma l'ultima parola spettava comunque a lei, cioè la femmina (fidanzamenti e matrimoni combinati a parte, che tuttora esistono e persistono in altre parti del mondo).

@@

* Naturalmente va evidenziato che tale discorso riguarda gli uomini di questa parte di mondo.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17791
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #242 il: Agosto 19, 2017, 11:00:32 am »
(fidanzamenti e matrimoni combinati a parte, che tuttora esistono e persistono in altre parti del mondo).
Anche in questa parte di mondo dove molto di quello che ci viene propinato come spontaneo è finto.
Ci sono sette o anche organizzazioni governative (straniere) che "assemblano" coppie come fossero oggetti, in queste famiglie nulla è spontaneo e ovviamente i figli vengono su in un ambiente malsano e sono più facilmente formattati dall'organizzazione in questione.
Se tutto ciò vi pare assurdo, potete trovare ampi riscontri su Internet di gente coinvolta in queste situazioni, potrei anche segnalare qualche video su Youtube ma per ora lasciamo stare.

Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online KasparHauser

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 947
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #243 il: Agosto 19, 2017, 12:41:10 pm »

Perché, nei fatti, la donna fa semplicemente "la femmina allo stato brado", che non avendo più argini tracima come un fiume in piena.

E' quello che penso anche io. La donna ha bisogno in qualche modo, di essere "contenuta". In qualche modo significa anche in maniera spicciola, energica, sempre nei limiti della legalità e della moralità.
Mi viene in mente l'episodio dell'omicidio a Roma di una donna da parte del fratello. Egli naturalmente o è un folle o ha fatto un gesto folle senza scusanti. Però le dichiarazioni del fratello (maggiore) sono in linea con quanto stiamo dicendo. A parte le umiliazioni di cui parla sembra che la donna gestisse il denaro ricavato dall'affitto di una stanza, sebbene la casa fosse di entrambi e sebbene solo da poco ella si fosse  trasferita in quell'appartamente dove invece il fratello ha sempre vissuto.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #244 il: Agosto 19, 2017, 13:20:22 pm »
Esperienza personale.
Conobbi fugacemente in un viaggio condiviso in macchina MI-FI insieme ad altri, una ragazza straordinaria.
Borghese, emancipata, autonoma, anticonformista. Libera.
Proprietaria della macchina si era fidata a non fare benzina prima della partenza.
In autostrada cominciò ad entrare in angoscia poiché l’area di sosta non ne voleva sapere di apparire.
Si profilavano: esborso (suo) di parecchi soldi per trasbordo ACI; rimbrotti da parte dei passeggeri (tutti con orari prefissati); colpa...tutta a carico suo.
Cercai di tranquillizzarla. Lei consumava caramelle una dopo l’altra.
Ad un certo punto vidi un distributore fuori dall’autostrada. Le dissi di uscire al primo svincolo.
Così facemmo. E poi si rientrò.
Non la rividi più. Mi disse giorni dopo, in un sms, che aveva apprezzato molto la mia tranquillità. Le aveva contenuto il panico.
Durante il viaggio mi raccontò di frequentare l’india (anche per motivi di lavoro…commerciando stoffe).
Mi disse di avere rivalutato la rigida separazione delle caste di quel paese e l’istituto dei matrimoni combinati.
Diceva che, stante la labilità del concetto d’amore, probabilmente quella tradizione aveva un senso.
Una razionalità. Un utilità, che il legame fondato sull’amore non poteva avere.
Avrebbe accettato, lei, un matrimonio combinato?
Non so.
Ma quello era il suo pensiero.
Credo che ebbe il coraggio di confessare quello che molte donne “moderne” non dicono: la loro necessità di avere una qualche sorta di contenimento. Di guida.
Il fallimento “psichico” ancor prima che “pratico” del concetto femminista di libertà assoluta.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17791
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #245 il: Agosto 19, 2017, 14:21:54 pm »
Esperienza personale.
Conobbi fugacemente in un viaggio condiviso in macchina MI-FI insieme ad altri, una ragazza straordinaria.
Borghese, emancipata, autonoma, anticonformista. Libera.
Proprietaria della macchina si era fidata a non fare benzina prima della partenza.
In autostrada cominciò ad entrare in angoscia poiché l’area di sosta non ne voleva sapere di apparire.
Si profilavano: esborso (suo) di parecchi soldi per trasbordo ACI; rimbrotti da parte dei passeggeri (tutti con orari prefissati); colpa...tutta a carico suo.
Cercai di tranquillizzarla. Lei consumava caramelle una dopo l’altra.
Ad un certo punto vidi un distributore fuori dall’autostrada. Le dissi di uscire al primo svincolo.
Così facemmo. E poi si rientrò.
Non la rividi più. Mi disse giorni dopo, in un sms, che aveva apprezzato molto la mia tranquillità. Le aveva contenuto il panico.
Durante il viaggio mi raccontò di frequentare l’india (anche per motivi di lavoro…commerciando stoffe).
Mi disse di avere rivalutato la rigida separazione delle caste di quel paese e l’istituto dei matrimoni combinati.
Diceva che, stante la labilità del concetto d’amore, probabilmente quella tradizione aveva un senso.
Una razionalità. Un utilità, che il legame fondato sull’amore non poteva avere.
Avrebbe accettato, lei, un matrimonio combinato?
Non so.
Ma quello era il suo pensiero.
Credo che ebbe il coraggio di confessare quello che molte donne “moderne” non dicono: la loro necessità di avere una qualche sorta di contenimento. Di guida.
Il fallimento “psichico” ancor prima che “pratico” del concetto femminista di libertà assoluta.
Quoto tutto. I matrimoni combinati (v. Gandhi) erano tra i più riusciti, gli altri sono spesso fondati sul capriccio di un amore immaturo.
Ma i matrimoni combinati riescono appunto perché c'è una struttura di contorno a farli funzionare.
Diversi però sono quelli combinati oggi in Occidente, fatti per creare pessime famiglie.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9377
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #246 il: Agosto 19, 2017, 15:31:19 pm »
Anche in questa parte di mondo dove molto di quello che ci viene propinato come spontaneo è finto.

Sì, ma non è paragonabile a quello che accade in altri luoghi del pianeta Terra.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #247 il: Agosto 19, 2017, 15:33:08 pm »
Quoto tutto. I matrimoni combinati (v. Gandhi) erano tra i più riusciti, gli altri sono spesso fondati sul capriccio di un amore immaturo.
Ma i matrimoni combinati riescono appunto perché c'è una struttura di contorno a farli funzionare.
Diversi però sono quelli combinati oggi in Occidente, fatti per creare pessime famiglie.

Era quello che pensava anche lei.
Lo aveva maturato conoscendo sempre più quella cultura. Impossibile da comprendere fino a che si osserva da fuori.
E in modo pregiudizievole.
Si era convinta infine che un costume (per di più millenario) per essere tale ha bisogno di essere interiorizzato dalle popolazioni che lo costruiscono.
Solo il femminismo può pensare che un'intero genere (genere!) possa rimanere schiavo dei costumi per migliaia di anni, senza condividerlo o parteciparvi contribuendo a plasmarlo.
Ma appunto, si parla del "femminismo".

Offline Angelo

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 3270
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #248 il: Agosto 19, 2017, 15:39:36 pm »
Sono totalmente contrario ai matrimoni combinati. L'Uomo deve rifarsi ad un principio non al giudizio dei parenti o all'imposizione. Il problema è che i Principii non ci sono. Bisogna "ricordarli", prima che qualcuno da fuori, ce ne ricorderà "altri" più "mediorientali...  :shifty:
Poi, non mi dite nulla, ma ci sono paesi che io non posso frequentare e non posso giudicare bene. Sono troppo femministi. Tra questi paesi c'è proprio l'India. Poi c'è la Svezia, la Norvegia, la Spagna, gli USA.
Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro.

Gilbert Keith Chesterton

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 728
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #249 il: Agosto 19, 2017, 15:58:36 pm »
Non sono favorevole ai matrimoni combinati.
Sono favorevole ai matrimoni concordati.
Senza scomodare l’intero pianeta, qui in Italia fino a pochi decenni orsono esisteva il matrimonio concordato, non quello combinato.
Lo sposo o la sposa, dovevano avere l’approvazione dei genitori.
Se in base alle conoscenze dirette o indirette dei genitori il tale o la tale non garbavano, non avevi l’approvazione.
I genitori non erano satrapi: agivano a fin di bene.
Volevi sposarti ugualmente? Potevi farlo.
Ma non avendo l’approvazione, ti assumevi l’onere. Anche di una rottura familiare.
E guarda caso non esisteva il diritto di famiglia con gli obblighi successori patrimoniali genitori>figli.
La diseredazione esisteva ancora. E dovevi ricominciare da zero.
Sai quanti “buoni consigli” materni e paterni, a divorzio avvenuto, ho visto rispuntare dalle bocche dei più decisi promessi sposi?



A 36 anni ricevetti uno sganassone in pieno volto da mia madre poichè gli annunciavo la rottura della mia relazione (non matrimonio) con la mia fidanzata storica dopo 12 anni. Non mi disse nulla. Solo una sberla...
Mi alzai dalla sedia, presi il cappotto e me ne tornai a casa.
Mio padre non mi parlò per mesi.
Ricucii i rapporti naturalmente.
A distanza di anni ho riconsiderato quella come un'affermazione d'amore nei miei confronti.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17791
  • Sesso: Maschio
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #250 il: Agosto 19, 2017, 16:21:14 pm »
Neanch'io sono favorevole. Dico solo che dove esistono funzionano meglio degli altri perché c'è tutta una struttura familiare e sociale a sostenerli.
Da noi basterebbe prendere a modello questo sostegno della comunità, che ridurrebbe il rischio di divorzio senza bisogno di "combinare".
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2844
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2844
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #252 il: Agosto 23, 2017, 23:36:00 pm »
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2844
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:Le poesie e gli aforismi di Salar
« Risposta #253 il: Agosto 26, 2017, 22:52:10 pm »
Demone del meriggio,Meririm!
hai lasciato cadere il guanto dorato del cielo
con cui stringevi la calda estate della pianura
negli abissi senza nome del vuoto,
la Luna signora umile chinandosi a raccorglielo
ha mostrato inavvertitamente il suo mantello,
incastonato di infiniti lapislazzuli di stelle.
Con le sue mani d'argento,i suoi raggi
invano cerca il guanto d'oro
nel mezzo della selva ombrosa
invano cerca...povera!fra lo stridore degli uccelli notturni,
ma io le prendo la mano d'argento
mi addormento e sogno
so dove si trova
in una vecchia foto
lo splendore dei tuoi occhi
coglie la luce con mani trepidanti
e la affida agli usignoli del primo mattino
perchè la portino nel cielo
e sia nuova alba.
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2844
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''