Autore Topic: Islamizzazione dell'europa  (Letto 1344 volte)

Grifone.nero

  • Visitatore
Islamizzazione dell'europa
« il: Ottobre 04, 2009, 00:47:33 am »
Nicole Touati
 
 
 
La forte volontà islamica di creare non UN ma “ Il Califfato “ non è un sogno ma una strategia che è iniziata da decenni oramai. Il Califfato dovrebbe sottomettere  il mondo intero alle leggi del Corano e trasformarlo in una unica nazione senza stati ne frontiere.


Anche la famosa scrittrice, Bat Ye’or, autrice di Eurabia,  lo spiega nella sua ultima opera, Il Califfato Universale, che uscirà presto. Nel suo libro, Bat Ye’or, non si limita a descriverne le strategie che sono già state analizzate dagli esperti ma punta anche il dito sulla connivenza dell’Europa.

Intanto, cerchiamo di capire il meccanismo messo a punto: in primis,  già dalla fine del periodo coloniale, i paesi arabi hanno preteso molte concessioni a titolo di risarcimento, tra le quali la possibilità di emigrare nei paesi che avevano sfruttato le loro risorse. La Francia ne è l’esempio palese con i flussi emigratori che ha permesso e la Gran Bretagna non è da meno.

Secondo, sfruttando i “diritti dell’uomo”, gli asili politici ed i partiti politici “comprensivi” che ne hanno fatto campagna elettorale, l’immigrazione va crescendo….

Terzo, i paesi di provenienza degli immigrati clandestini agevolano l’immigrazione clandestina ed è talmente chiaro e palese per un semplice motivo: tutti i paesi musulmani vivono sotto regime di dittatura anche nei paesi più moderati dove tutto è controllato e non si muove foglia senza che il regime voglia e pensare che migliaia di persone possano lasciare il paese senza che nessuno lo sappia è fantascientifico.

Quarto, sotto l’aspetto demografico l’occidente è in serio pericolo. I musulmani hanno per uso e costume famiglie numerose e per di più praticano i matrimoni multipli. Per esempio, in Gran Bretagna, il governo sta accettando di eliminare il reato di bigamia per i musulmani residenti. Supponiamo che ognuno di un  milione di immigranti si sposi con tre donne e che metta al mondo una ventina di figli , la generazione successiva sarà composta di venti milioni di musulmani e per un musulmano avere venti figli rientra nella normalità.

Ciò che molti non sanno è che esiste un’organizzazione chiamata O.C.I – Organisation of the  Islamic Conference – composta dai ministeri esteri di 57 paesi arabi  che ha anche un tribunale di giustizia islamica che ha competenza in tutti i paesi che compongono l’OCI e che può perseguire i reati contro l’islam in tutti gli stati membri. Durante l’ultima conferenza di Durban, l’OCI ha chiesto all’Europa di dare una via prioritaria ai flussi immigratori che arrivano dal Maghreb.

http://www.oic-oci.org/

Il loro statuto è alquanto ambiguo in quanto in alcuni passaggi dichiarano di rispettare gli obiettivi ed i principi della Carta degli Nazioni Unite però al Capitolo 2,  all’articolo  21 è scritto: “ La sede della Segreteria Generale è fissata a Djeddah in attesa della liberazione di Al Qods Al-Charif che diventerà la sede definitiva dell’Organizzazione”. Soltanto a titolo chiarificatore, vogliamo ricordare all’OCI che Gerusalemme è la capitale di uno stato sovrano: Israele.
 
Focalizzando tutta l’attenzione sul conflitto israelo-palestinese, molti stati musulmani hanno deviato l’attenzione dal processo di colonizzazione in corso dagli anni sessanta. Bisogno poi considerare  che il diritto della  proprietà viene stabilito dall’islam in un concetto molto particolare: dal momento che un musulmano occupa un pezzo di terra, quest’ultima diventa proprietà dell’islam, e non per niente sono sempre più numerose le moschee, le scuole musulmane ed i quartieri occupati.

E’ chiaro che non intendono ucciderci tutti ma semplicemente ritornare al concetto di Dhimmi, e cioè un dominio islamico e la condizione di umiliazione totale degli infedeli, cioè di minoranza sotto la legge della Sharia che rafforza l’ideologia del Jihad che ne fa parte. Il Dhimmi è la condizione sotto il quale un infedele deve vivere: non può possedere terra o beni, non ha alcun diritto politico, culturale o linguistico, deve pagare un contributo di protezione stabilito che però può essere cambiato in qualsiasi momento in modo da obbligarlo a vivere in miseria e vivere in qualità di uomo di classe inferiore.    

Bat Ye’or ha ricordato  in un intervista un fatto importantissimo: il mondo islamico non perdona all’Europa lo sviluppo delle nazioni arretrate che è contrario al concetto dell’islam ed intende farglielo pagare. Questa decisione è stata presa durante la conferenza islamica del 2005 e sono state previste le linee guida per i prossimi dieci anni.

Un fatto è certo: se l’Europa e l’occidente non si sveglieranno diventeremmo presto tutti dei Dhimmi, è solo una questione di tempo.
 
http://liberaliperisraele.ilcannocchiale.it/2009/09/23/lislamizzazione_globale.html


Commento: secondo me, molti musulmani vengono qui per sfuggire ad alcuni regimi fortemente teocratici e illiberali (non tutti lo sono, però: l'Egitto non mi pare certo teocratico , anzi mi hanno raccontato persino di donne in costume). Tra di loro, si sono infiltrati troppi delinquenti. Decisamente troppi.
L'islamizzazione procede, è vero, ma nei paesi anglosassoni e scandinavi (in particolare la svezia, alla faccia della sua "massima civiltà": ah già, li c'è un femminismo radicalissimo...ma non è che la natura si prende una rivincita sul femminismo razzista?), i paesi mediterranei e più tradizionalisti resistono di più.
Faccio un paragone: Impero romano d'occidente e impero romano d'oriente. Conoscete la storia, vero?
Bhe, l'europa occidentale del nord (eccetto irlanda e islanda) rappresenta l'impero romano d'occidente, l'europa del sud  quella dell'est e quella alpina l'impero romano d'oriente...io la vedo così

Offline geppetto.jtd

  • Utente
  • *
  • Post: 23
Re: Islamizzazione dell'europa
« Risposta #1 il: Ottobre 06, 2009, 20:42:04 pm »
Credo che per gente avanti come noi,e di quelli come noi ,ma ancora inconsapevoli,la strada sara' sempre piu' spianata.Non riesco a vedere altre alternative.Una societa' che annienta la famiglia e' una societa' che non ha futuro.La gente si sta rendendo conto di questo, si sente nell'aria nelle piazze nei risultati elettorali, dove i conservatori guadagnano quote.Se questi riprenderanno la poltrona ci sara forze un nuovo patriarcato e gli islamici saranno tenuti un po piu' alla larga.Se cosi' non fosse i progressisti sfascisti saranno cosi' sbadati da lasciare le porte aperte a tutti, islamici compresi, che troveranno una societa' in stato d'abbandono pronta ad essere islamizzata.Speriamo almeno una delle due!

Grifone.nero

  • Visitatore
Re: Islamizzazione dell'europa
« Risposta #2 il: Ottobre 06, 2009, 21:32:31 pm »
Credo che per gente avanti come noi,e di quelli come noi ,ma ancora inconsapevoli,la strada sara' sempre piu' spianata.Non riesco a vedere altre alternative.Una societa' che annienta la famiglia e' una societa' che non ha futuro.La gente si sta rendendo conto di questo, si sente nell'aria nelle piazze nei risultati elettorali, dove i conservatori guadagnano quote.Se questi riprenderanno la poltrona ci sara forze un nuovo patriarcato e gli islamici saranno tenuti un po piu' alla larga.Se cosi' non fosse i progressisti sfascisti saranno cosi' sbadati da lasciare le porte aperte a tutti, islamici compresi, che troveranno una societa' in stato d'abbandono pronta ad essere islamizzata.Speriamo almeno una delle due!


Mo ti dico come la penso:

1) In Europa la Sinistra è in agonia. Hanno capito che il multiculturalismo è una ideologia di merda.
2) L'Islam è la risposta naturale al femminismo. Dio secondo me punisce in questo modo l'esagerazione dei progetti satanici di Valerie Solanas, la quale ha alcune adepte in Italia (non so se lesbiche o meno). Di certo, però, sono le lesbiche a volere la distruzione della famiglia. i gay se ne tengono distanti, loro pensano solo ai loro diritti. In un modo o nell' altro, la guerra dei sessi è destinata a cessare. Se prevarrà il buon senso (quindi se verrà distrutto dalla mente europea l' anno infame - il 68) il futuro dell' europa sarà nelle ns mani, se non prevarrà il buon senso sarà nelle mani dei FONDAMENTALISTI islamici (non sono tutti così per fortuna, ma gran parte delle teste calde non si trova di certo in quei paesi)
63) Attenzione a non avere visioni unilaterali: non è solo il fondamentalismo islamico il pericolo dell' europa: lo è il femminismo, ovviamente, la MAFIA e le lobby ebraiche

Offline TMan075

  • Affezionato
  • **
  • Post: 188
  • Sesso: Maschio
Re: Islamizzazione dell'europa
« Risposta #3 il: Ottobre 11, 2009, 13:28:16 pm »

Mo ti dico come la penso:

1) In Europa la Sinistra è in agonia. Hanno capito che il multiculturalismo è una ideologia di merda.
2) L'Islam è la risposta naturale al femminismo. Dio secondo me punisce in questo modo l'esagerazione dei progetti satanici di Valerie Solanas, la quale ha alcune adepte in Italia (non so se lesbiche o meno). Di certo, però, sono le lesbiche a volere la distruzione della famiglia. i gay se ne tengono distanti, loro pensano solo ai loro diritti. In un modo o nell' altro, la guerra dei sessi è destinata a cessare. Se prevarrà il buon senso (quindi se verrà distrutto dalla mente europea l' anno infame - il 68) il futuro dell' europa sarà nelle ns mani, se non prevarrà il buon senso sarà nelle mani dei FONDAMENTALISTI islamici (non sono tutti così per fortuna, ma gran parte delle teste calde non si trova di certo in quei paesi)
63) Attenzione a non avere visioni unilaterali: non è solo il fondamentalismo islamico il pericolo dell' europa: lo è il femminismo, ovviamente, la MAFIA e le lobby ebraiche
Il '68 ci ha distrutti e il comunismo pure.
Il brutto è che 'sta gente ha distrutto la cultura (vedi le università scadenti), l'amor proprio, l'unita nazionale ed ha incoraggiato il femminismo ed indebolito la società.
Le sinistre hanno una bella responsabilità sulle spalle...
Io credo che gli extracomunitari in se siano pilotati da quei pazzoidi di guide spirituali (himam?).
Sul fatto che stiamo resistendo come paesi mediterranei ... ho dei dubbi. Il nazionalismo farebbe da muro a queste mentalità e da noi è stato annulato. Speriamo che qualcosa cambi... lo spero proprio.
Meglio la filosofia della figa e del calcio. Quelle si che ci proteggono!  :bad:
"Un giorno senza sangue è come un giorno senza sole"
John "the duke" Wayne