Autore Topic: "Donne Vittoriose"  (Letto 166523 volte)

0 Utenti e 7 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #675 il: Luglio 03, 2021, 20:22:54 pm »
Nadia Comaneci piaceva moltissimo anche a me: si impegnava moltissimo e non se la tirava quando vinceva. Anzi, aveva quasi sempre lo sguardo triste e serio quando faceva gli esercizi. La trovavo bella e femminile anche per questo. Si vedeva che voleva essere un'atleta e una campionessa dell'atletica femminile e basta. Sicuramente non fantasticava di battere i maschi. Tantomeno, di misurarsi con loro.

Concordo.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #676 il: Luglio 03, 2021, 20:39:03 pm »
Altro esempio risalente a 17 anni fa e riguardante la squadra maschile statunitense di basket, quando alle Olimpiadi di Atene gli americani furono eliminati dall'Argentina.

https://www.sanmarinortv.sm/sport/basket-c18/le-sconfitte-del-team-usa-a190875
Citazione
Ai giochi olimpici di Atene 2004 gli USA furono eliminati dall’Argentina e se una sconfitta due anni prima poteva essere considerata un’incidente di percorso, due consecutive erano davvero inammissibili

Beh, al loro ritorno furono portati ad assistere... agli allenamenti della squadra femminile di basket, per "imparare" dalle colleghe!, che nella stessa edizione si erano laureate campionesse olimpiche.
https://it.wikipedia.org/wiki/Pallacanestro_ai_Giochi_della_XXVIII_Olimpiade#:~:text=Il%20torneo%20di%20pallacanestro%20ai,%27Italia%20e%20l%27Australia.
Citazione
Il torneo di pallacanestro ai Giochi della XXVIII Olimpiade si è disputato ad Atene dal 14 al 28 agosto 2004.

L'Argentina ha vinto la medaglia d'oro nel torneo maschile, e gli Stati Uniti in quello femminile, sconfiggendo in finale rispettivamente l'Italia e l'Australia. Per l'Argentina si trattò del primo oro olimpico, mentre per le donne statunitensi fu il 5º successo su 7 partecipazioni.

Chiunque si intenda un po' di queste cose, sa bene che uno degli sport in cui il divario tra i due sessi è molto marcato (in favore degli uomini), è proprio il basket...
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #677 il: Luglio 03, 2021, 21:11:37 pm »

https://www.sportmediaset.mediaset.it/altrisport/olimpiadi/tokyo-2020-rivoluzione-sul-ring-il-pugilato-azzurro-e-donna_33699561-202102k.shtml

Leggo:
... "altro segno che lo sport al femminile è vicino al sorpasso",

Di quale "sorpasso" si parla ?
Forse le femmine combattono contro i maschi ?
Ovviamente no.
Ma nonostante ciò i ritardati che infestano i media nostrani (e non) seguitano a parlare di "sorpassi femminili".
E' un qualcosa di folle, che in altre epoche non sarebbe stato pensato neppure di striscio, da nessun uomo.
Ma quelli, per l'appunto, erano altri tempi.
Oggi siamo circondati da mammolette leccaculo.


https://questionemaschile.forumfree.it/?t=41882561
Citazione
digilando
view post Inviato il 15/8/2009, 18:23 
Utente cancellato

Visto che ci si torna su periodicamente , ho fatto un piccolo sunto sull'argomento ,da tenere a mente e da mostrare alle esagitate di turno.

Sullo sport professionistico femminile

Lo sport professionistico femminile, così come il doping, può essere definito a tutti gli effetti, antisportivo.

La ragione risiede nel fatto che basa tutto il suo successo sulla prassi dopante, oppure a seconda dei punti di vista, è il doping che deve tutto il suo successo a questo “capriccio femminile”.

E non si riesce ad eradicarlo dallo sport perchè, senza questa pratica , i naturalmente deboli non possono più colmare il divario con i forti, ossia, le femmine con i maschi.

Le donne virili e dominatrici di competizioni, con caratteri sessuali secondari più maschili che femminili, e basti ricordare, una per tutte, Florence Griffith detentrice di un record sui 100 m piani stratosferico e deceduta all'improvviso a 38 anni, non potendo più colmare il divario naturale con l'artificiale, non perderebbero forse del terreno rispetto al “maschio dominante”?
E non ritornerebbero le prestazioni femminili ad essere comparabili con quelle amatoriali maschili, così come il gender gap, il divario di prestazione che tra i professionisti è “stranamente” risicato, a quello che normalmente esiste tra uomini e donne comuni, cioè non dopati?
Lo sport femminile, non ritornerebbe insomma al suo presupposto naturale, ovvero, quello del patetico?

E se lo sport maschile non è altro che una grandiosa messa in scena , o della competizione spermatica, uno che “vince” su tutti, o della guerra, anch'essa a sua volta riproposizione della competizione sessuale maschile, che cosa sottende lo sport femminile, e qual'è sarebbe il suo fine?

Perché le categorie ad es. non sono unificate?
Certo, in un eventuale unificazione delle categorie, le donne non vincerebbero mai, e dunque, è solo per gentile concessione maschile che si tengono separate, onde evitare l'umiliazione femminile.

Gentile concessione maschile?

Si sogna insomma, si crede davvero che laddove, magari in uno sport appositamente ideato, la discrepanza dovesse risultare favorevole al femminile, si manterrebbe tale separazione, e non piuttosto, si procederebbe subito alla sua abolizione, la categoria unica!

A parte questa piccola impossibilità di confrontarsi direttamente, dunque, tête-à-tête, la verità è che le donne non competono tra di loro, certo, la singola atleta compete con le altre, a livello individuale è così, ma a livello di genere, sovra-individuale, il vero avversario è il maschio, ossia il suo primato.

Se non fosse così, perché si confrontano i record maschili con quelli femminili, facendo osservare, su quanto si stanno ormai avvicinando, e ancor di più, come si spiegherebbe quel paradosso che si esplicita attraverso i media, che pur vedendoli gareggiare in categoria diverse, sempre più di frequente, ovvero tutte le volte che le donne fanno meglio degli uomini, e mai succede a parti invertite, afferma: “Potere rosa, le donne battono gli uomini!”

Ma non erano....due categorie diverse?


Questo è un particolare che evidenzio spesso anch'io.

Citazione
la verità è che le donne non competono tra di loro, certo, la singola atleta compete con le altre, a livello individuale è così, ma a livello di genere, sovra-individuale, il vero avversario è il maschio, ossia il suo primato.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20430
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #678 il: Luglio 03, 2021, 21:34:17 pm »
Il pattinaggio non è il pugilato ma le donne atlete (fino a 30 anni e più) non sono indispensabili al mondo.
Considera che per ogni atleta olimpica ce ne sono migliaia che praticano sport agonistico fino a "tarda" età. Non sanno rammendare nemmeno un calzino e hanno altri profili di consumo. Ce n'è proprio bisogno? A cosa servono?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #679 il: Luglio 04, 2021, 01:51:07 am »
Il pattinaggio non è il pugilato ma le donne atlete (fino a 30 anni e più) non sono indispensabili al mondo.
Considera che per ogni atleta olimpica ce ne sono migliaia che praticano sport agonistico fino a "tarda" età. Non sanno rammendare nemmeno un calzino e hanno altri profili di consumo. Ce n'è proprio bisogno? A cosa servono?

Mi pare ovvio che il pattinaggio non è il pugilato, quindi ?
Nemmeno il judo è la ginnastica artistica; e allora ?
Per quanto riguarda il resto, a cosa serve il tuo commento, caro Vicus ?
Forse a cambiare il mondo ?
Ovviamente no, perché in tutto il pianeta seguiteranno ad esistere pugilesse, judoka, nuotatrici, etc, anche negli anni a venire.
Così come aumenteranno sempre più gli omuncoli leccaculo delle femmine.
Il processo è ormai irreversibile, salvo catastrofi naturali e non, che facciano tornare indietro le lancette dell'orologio.
Del resto nemmeno i miei commenti possono cambiare il mondo.*
Calcola che io conosco solo tre (3) uomini che al riguardo ragionano come me.
Per il resto, buio assoluto.

@@

* Possono restare "a futura memoria", per le nuove generazioni maschili, comprese quelle che ancora devono venire al mondo; questo sì.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20430
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #680 il: Luglio 04, 2021, 02:06:57 am »
Vedi Frank, da qualche parte bisogna pur cominciare. Persino i miei insignificanti post (che esprimono ovvietà e hanno 25 lettori) danno fastidio, come dimostrano la 27a Ora e i commenti di una femminista su un blog diversamente maschile.
Se invece tutti, nessuno escluso, accettano il fatto che ci siano pugilesse ^_^ allora davvero non c'è più speranza.
Certe cose cominciamo a dirle e se siamo più di uno è meglio
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #681 il: Luglio 04, 2021, 02:17:08 am »
Forse non ti è chiaro che quello che pensiamo io e te, NON ha alcuna influenza nei destini del mondo.
Calcola che le pugilesse - che lo stesso Cammarelle detestava - esistono anche in India, oltre che in Russia, in Ungheria, in Romania, in Brasile, in Messico, in Colombia, in Canada, in Australia, negli USA, in Inghilterra, in Francia, in Cina, in Giappone, in Corea, etc etc etc.
Sicché credi sia possibile dire o scrivere "NON VOGLIAMO LE PUGILESSE!", per impedirne la partecipazione alle Olimpiadi, oppure per non farle combattere sul ring ?
No, Vicus, non ci siamo proprio.
Fattene una ragione, perché noi contiamo meno di zero.
Lo dimostra anche il fatto che questo forum è ancora aperto.
Fossimo realmente importanti e fastidiosi, saremmo già stati oscurati "da chi di dovere".

Per esempio: lo sport nazionale della Corea del sud è il taekwondo, che è praticato sia dai maschi che dalle femmine.



Che facciamo, andiamo all'ambasciata coreana e protestiamo ?
« Ultima modifica: Luglio 04, 2021, 02:29:12 am da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20430
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #682 il: Luglio 04, 2021, 04:28:14 am »
Frank in questa società femminista le donne fanno tutto tranne le donne: sport, Erasmus e altre inutili "carriere". E non sono quattro pugilesse ma milioni. Non so se cogli la portata della questione e le conseguenze per la collettività. Se gli uomini (tra cent'anni come dici e forse hai ragione) smettessero di accettare questa situazione e addirittura di incensarle forse una speranza ci sarebbe.
Certo questo forum non farà sparire il femminismo, ma per questo vogliamo chiuderlo o addirittura incensare le femministe?
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #683 il: Luglio 04, 2021, 10:10:45 am »
Vicus


Citazione
Frank in questa società femminista le donne fanno tutto tranne le donne: sport, Erasmus e altre inutili "carriere".

Lo so, e allora ?
Che facciamo ?
Cosa vorresti fare di concreto, oltre a scrivere qui e altrove ?




Citazione
Non so se cogli la portata della questione e le conseguenze per la collettività. Se gli uomini (tra cent'anni come dici e forse hai ragione) smettessero di accettare questa situazione e addirittura di incensarle forse una speranza ci sarebbe.


Vicus, sei tu che evidentemente non riesci a capire che noi non siamo nessuno - oltre ad essere quattro gatti.
Ragion per cui non cambieremo un bel niente.
Possiamo solo lasciare dei commenti "a futura memoria".


Citazione
Certo questo forum non farà sparire il femminismo, ma per questo vogliamo chiuderlo o addirittura incensare le femministe?

Incensare le femministe ?   :hmm:
Vicus, ma che vai dicendo ?
Guarda che io sono Frank non paolo scatolini...
E dove ho scritto che "bisogna chiudere il forum" ?
Citazione
Frank
Fossimo realmente importanti e fastidiosi, saremmo già stati oscurati "da chi di dovere".
Perché fingi di non capire ?
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20430
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #684 il: Luglio 04, 2021, 12:39:56 pm »
Frank dopo la decima volta non ha molto senso rispondere che quello che scrivo non serve a nulla. Potrei farlo anch'io ogni volta che dici che gli italiani sono esterofili ma non aggiungere molto alla conversazione
« Ultima modifica: Luglio 04, 2021, 13:04:04 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline fritz

  • Affezionato
  • **
  • Post: 758
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #685 il: Luglio 04, 2021, 13:35:13 pm »
Mah, io penso che se una donna vuole praticare uno sport sia assurdo impedirglielo. Ognuno deve essere libero di fare, nella propria vita privata, quello che vuole.

Se invece ci mettiamo a ragionare cosi' nel voler decidere tutto di tutti finiamo inevitabilmente nel torto.

Il problema infatti non e' cio' che la donna vuole fare di per se'. Il problema e' volere giustificare qualsiasi cosa faccia la donna, facendola apparire sempre come (eventualmente) vittima di eventi esterni, vittima dell'uomo e sempre e comunque una santa, anche se ha preso 100 cazzi a 30 anni.

Poi esistono cose che il buonsenso, e la saggezza degli antichi, suggeriscono si debba fare per preservare la societa' dal degrado, e una di queste cose e' impedire alle donne di partecipare attivamente e alla pari degli uomini alla vita politica.

E, torno a ripetere, io toglierei il diritto di voto alle donne.

Ma da qui a invadere la vita privata delle persone, uomini o donne, ce ne passa. Se una donna vuole fare la puttana, sono fatti suoi. Se una donna vuole fare pugilato, sono dinuovo fatti suoi. A me interessa che pero' la societa' non normalizzi l'essere una puttana, l'essere una approfittatrice, le quote rosa e tutte queste bellissime cose (incluse leggi misandriche) che hanno come unico scopo il degrado della societa' e la colpevolizzazione degli uomini, santificando la donna anche quando e' una merda umana.

Sul resto, concordo con Frank: e' inutile arrovellarsi, noi siamo il due di coppe con briscola a mazze. Quello che possiamo fare e', invece, scansarci da questo fiume in piena che travolgera' tutto e salvare noi stessi. Ma la Sodoma e Gomorra sono ormai inevitabili.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20430
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #686 il: Luglio 04, 2021, 15:13:13 pm »
Esatto, Fritz, hai colto il punto: non si tratta di vietare ma almeno di non incoraggiare. Tra l'altro, se non esistessero le associazioni pugilistiche femminili il problema non si porrebbe neppure.
Sul voto non mi sbilancio per ora ma di certo non ha coinciso con un miglioramento della società, anzi. Idem per la vita politica, non mancano ammonimenti letterari e filosofici al riguardo.
Certo non possiamo fare molto, ma possiamo fare meglio di uomini (attivisti maschili compresi) che applaudono a certi esperimenti sociali. Altrimenti se tutti nessuno escluso sono d'accordo, certi comportamenti femminili si normalizzano e diventano luogo comune.
« Ultima modifica: Luglio 04, 2021, 19:02:50 pm da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Duca

  • Utente avanzato
  • Veterano
  • *
  • Post: 2371
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #687 il: Luglio 04, 2021, 18:48:09 pm »
Chiunque si intenda un po' di queste cose, sa bene che uno degli sport in cui il divario tra i due sessi è molto marcato (in favore degli uomini), è proprio il basket...
Ai miei tempi la squadra femminile di serie A nelle amichevoli di preparazione le prendeva di brutto dai cadetti (16/17 anni) senza che questi si impegnassero granché... :lol:

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #688 il: Luglio 04, 2021, 19:31:24 pm »
Esatto, Fritz, hai colto il punto: non si tratta di vietare ma almeno di non incoraggiare.

E chi è che in ambito momas incoraggerebbe le femmine a darsi al pugilato ?
Vicus, abbi pazienza, ma tu vedi troppi "mostri" che non esistono e non riesci proprio ad accettare il fatto che noi contiamo meno di zero.
Ho già avuto modo di scrivere che a me le femmine pugili fanno schifo (qualcosa del genere lo affermò pure Roberto Cammarelle), ma questo non cambia di una virgola il fatto che in tanti paesi di questo tormentato pianeta - Russia e Ungheria comprese - le pugilesse seguiteranno ad esistere, così come continueranno ad esistere i giornalisti leccaculo delle femmine, pugilesse e non.
Ripeto: il nostro compito deve essere quello di lasciare degli scritti "a futura memoria", in modo che anche quegli uomini che devono ancora nascere, possano leggere un giorno cosa scrivevano alcuni "nonni dissidenti".
« Ultima modifica: Luglio 04, 2021, 19:41:31 pm da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #689 il: Luglio 04, 2021, 19:55:26 pm »
Ai miei tempi la squadra femminile di serie A nelle amichevoli di preparazione le prendeva di brutto dai cadetti (16/17 anni) senza che questi si impegnassero granché... :lol:

Non ne dubito...
Pallacanestro, pallavolo, rugby, pallanuoto, etc, sono discipline sportive in cui le femmine sarebbero veramente annientate se dovessero competere contro atleti maschi di alto livello.
Pur non essendone un appassionato, qualche volta mi metto a vedere su you tube i giocatori dell'NBA e le giocatrici della WNBA: beh, il confronto è impietoso.
Gli uomini "viaggiano" realmente su un altro pianeta, sia per quanto riguarda la velocità, la potenza, la capacità di "volare" (non saltare...) in alto e poi di schiacciare, sia per la tecnica.
In altri tempi non ci sarebbe stato bisogno di spiegare queste ovvietà, mentre oggigiorno bisogna continuamente spiegare che 2+2 fa 4.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.