Autore Topic: "Donne Vittoriose"  (Letto 169399 volte)

0 Utenti e 6 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #720 il: Marzo 13, 2023, 22:22:38 pm »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20488
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #721 il: Marzo 13, 2023, 22:46:36 pm »
Il mitico Fosbury Flop
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #722 il: Marzo 14, 2023, 00:33:48 am »
A proposito delle solite merdate femminili, originate dagli altrettanto soliti complessi di inferiorità, la tal Antonella Piperno
https://twitter.com/antonellapipern
ha scritto:
https://www.agi.it/cultura/news/2023-03-11/cinema_i_70_anni_da_record_di_nuoto_dell_ex_perla_di_labuan-20449148/

Citazione
L’ex perla di Labuan stesa sulla panca piana tira su un bilanciere da 40 chili e altrettanti con lo squat, roba da far invidia a un sollevatore di pesi. “Mia madre alla sua età fa fatica a salire le scale…” scherza Di Pippo.

Capito ?
Sollevare un bilanciere da 40 chili è una roba da far invidia a un sollevatore di pesi...  :doh:
All'idiozia di queste femminucce moderne non c'è limite né cura.

E ancora:
https://www.agi.it/cronaca/news/2023-03-08/arbitre-del-tennis-pi-avanti-rispetto-al-calcio-ma-dominano-ancora-maschi-20401824/

... "i maschi"... "arbitre stratosferiche"..."il soffitto di cristallo"..."gender gap"...

Citazione
Nel tennis più arbitre che nel calcio, ma dominano ancora i maschi
Sono parecchie le giudici che oltre alla sedia si sono prese anche la scena, a cominciare da Aurelie Tourte che agli Open Usa 2020 ha sbattuto fuori dal campo Novak Djokovic
di Antonella Piperno

AGI - Rispetto al calcio, dove Stéphanie Frappart, la prima donna arbitra dei mondiali (in Qatar) ha avuto un impatto talmente rivoluzionario da essere stata celebrata come e più di una Samantha Cristoforetti del pallone, il tennis in quanto a parità di genere arbitrale è parecchio avanti. Con parecchie giudici che oltre la sedia si sono prese anche la scena, a cominciare da Aurelie Tourte, che non ci ha pensato due volte a sbattere fuori dal campo e dagli Open Usa 2020 Novak Djokovic, quando il campione serbo in preda all’ira tirò una pallata che centrò la trachea di una giudice di linea, togliendole il respiro.

La pioniera però è stata Sandra de Jenker, nel 2005 prima donna ad arbitrare una finale di Coppa Davis, oltre che la prima a farlo in uno Slam, sia in Australia sia al Roland Garros, nel 2007, mentre l’Atp di Sofia nell’ottobre scorso, si è concesso un anticipo autunnale dell’ 8 marzo sfoggiando uno staff arbitrale composto da sole donne. Tutto bene in una disciplina dove i montepremi femminili e maschili degli Slam sono stati finalmente equiparati?

Non esattamente perché i numeri parlano chiaro, fotografando un gender gap ancora da colmare: nel mondo i giudici di sedia “gold badge” cioè il più alto livello di arbitro attribuito dalla Federazione internazionale di tennis (salgono sui seggioloni degli Slam, dell’Atp e del Wta world tour) sono in tutto trentaquattro, così ripartiti: tredici donne e ventuno uomini. La vera parità, insomma, è ancora un po’ lontana. Tra le arbitre stratosferiche c’è anche un’italiana, Cecilia Alberti, di Parma, salita anche sul seggiolone di Wimbledon. Ma la strada è evidentemente ancora in salita.

La bionda arbitra Marjana Veljovic che somma talento e bellezza, l’ha detto chiaramente: “Credo sia assolutamente sbagliato partire dal presupposto “Sarà all’altezza della situazione?” solo perché donna. Solitamente non ci sono abbastanza giudici di sedia donne, perciò penso che sia una buona idea cercare di introdurre sempre più persone di sesso femminile a questa carriera” E se per l’arbitraggio di una partita dei mondiali di calcio maschili abbiamo dovuto aspettare fino al 2022, il soffitto di cristallo della finale maschile nel tempio sacro di Wimbledon è stato infranto, in fondo, solo l’anno prima: quando a sovrintendere il match Djokovic - Berrettini c’era la croata Marija Cicak./b]


Scrive la complessata:
Citazione
Tutto bene in una disciplina dove i montepremi femminili e maschili degli Slam sono stati finalmente equiparati?

... "finalmente equiparati", capito ?
In realtà le femminucce guadagnano più degli uomini, perché le tenniste giocano sui tre set, i tennisti sui cinque set, per non parlare del fatto che il livello del tennis maschile è decisamente superiore a quello femminile - il numero 500 tra gli uomini può battere la numero uno tra le femmine -, è più seguito e genera guadagni ben superiori a quelli del settore femminile.

Queste parassite hanno la faccia come il culo.
Basta dire che nel mondo non esistono femmine "col grano" che investono nello sport femminile (figuriamoci quello maschile...), ed infatti sono degli uomini a finanziarle...
Così come non esistono femmine capaci di creare propri campionati, proprie federazioni, propri sport.
No, lor signore e signorine, da brave parassite spacca coglioni quali sono, aspettano sempre che siano degli uomini a pensare a tutto e a foraggiarle e nonostante ciò seguitano imperterrite a rompere il cazzo.
Dal punto di vista morale son realmente degli esseri inferiori.
Moebius non sbagliava.
https://www.lucidamente.com/quel-maledetto-crucco-di-moebius/

Citazione
«La loro morale è soprattutto morale di sentimento; la morale che deriva dal ragionamento è loro inaccessibile e la riflessione non fa che renderle peggiori. A questa unilateralità s’aggiunge una ristrettezza di visuale. Giustizia, senza riguardo alla persona, è per esse un concetto vuoto di senso. Esse, nel fondo, non hanno il senso del giusto. Ne consegue la violenza degli affetti, la incapacità al dominio di se stessi. La gelosia e la vanità, insoddisfatta o ferita, suscitano tempeste che non concedono campo a nessuna riflessione d’ordine morale. Se la donna non fosse fisicamente debole, essa sarebbe un essere altamente pericoloso».
« Ultima modifica: Marzo 14, 2023, 00:50:46 am da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20488
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #723 il: Marzo 14, 2023, 02:28:14 am »
No Moebius non sbagliava. Da un secolo veniamo cresciuti a canzonette zerbinesche e film in cui le donne hanno un interesse umano per l'uomo, ma la realtà è esattamente opposta.

Lo scopo di tutto questa girandola di sport femminili, carriere, lauree regalate, amiche, social, Tinder è tener lontane le donne dalla maternità. E ci stanno riuscendo benissimo perché queste non usano il cervello, tanto o poco che sia. A 40 fanno il botto, farmaci, psicologi e un altro cane ma è tardi, come utili idiote non servono più a nulla e non se le c@ga più nessuno
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #724 il: Marzo 19, 2023, 16:43:01 pm »
E' di oggi la notizia, sbandierata su tutti i media, che la sciatrice Mikaela Shiffrin ha superato numericamente (87) le vittorie in Coppa del Mondo lo svedese Ingemar Stenmark (86).
L'equiparazione tra i due è stata presentata con il nemmeno troppo velato intento di far apparire più forte la Shiffrin rispetto a Stenmark e conseguentemente, cosa ancora più stravagante, più "vincente" una donna rispetto ad un uomo.
Precisato che l'americana quelle vittorie le ha conquistate contro altre donne e lo svedese contro uomini, in due campionati che si corrono parallelamente e su tracciati diversi, vanno messe in fila alcune cose:

a) da 34 anni in qua (Stenmark chiude la carriera nel 1989) nessun giornalista che io ricordi ha mai sottolineato che il maggior numero di vittorie in CdM di sci appartenesse ad un uomo e non ad una donna, poichè sarebbe stata una sciocchezza...mentre ora invece lo si fa;

b) Stenmark le sue vittorie le ha conquistate in due sole specialità (Slalom speciale e gigante) correndo 155 gare, mentre la Shiffrin in sei (Discesa libera, supergigante, slalom gigante, slalom speciale, combinata) correndo in 135 gare, a dimostrazione che il primo aveva molta più concorrenza di qualità rispetto alla seconda e che le vittorie sportive si debbono sempre ponderare in base alla qualità degli avversari;

c) Stenmark ha gareggiato nel periodo 1974/1989 mentre la Shiffrin dal 2011 ad oggi, con una evidente e determinante differenza di materiali e tecnologie in termini di efficienza e sofisticazione.

-
Qualche settimana fa Lindsey Vonn (che spesso si allenava con gli atleti uomini quando era in attività, come ha spesso confessato) ha voluto provare la Streif, la terribile pista di Kitzbühel, interdetta alle sciatrici per l'eccessiva pericolosità.
Chiese, senza mai ottenerlo, di poter gareggiare in quella pista in gare ufficiali contro gli uomini.
L'italiano Innerhofer le rispose a dovere.

Qui due articoli che parlano di lei e che testimoniano la deriva che sta prendendo lo sci alpino in materia di contrapposizione maschile/femminile con finalità di marketing commerciale.
.
https://www.vanityfair.it/sport/altri-sport/2017/10/19/lindsey-vonn-perderebbe-contro-uomini-discriminazione
.
https://www.vanityfair.it/sport/altri-sport/2017/10/18/innerhofer-lindsey-vonn-gara-uomini-triste-operazione-marketing-pareri-foto


Leggi questo articolo.
https://www.rainews.it/articoli/2023/01/sci-coppa-del-mondo-record-vittorie-mikaela-shiffrin-ritratto-29-gennaio-2023-14bce82e-a1dd-4761-b4c1-20f9f3ab64d7.html?fbclid=IwAR3Nv4l39FKDFi9CYtx6snR9-ptYqmDybHgRXYZ_NtrWrDhfudDhrxAZUc0
Citazione
La regina delle nevi
"Sii sempre più veloce dei ragazzi", il sogno realizzato di Mikaela Shiffrin

Con la vittoria numero 86 in Coppa del mondo di sci alpino oggi in Svezia, la sciatrice del Colorado eguaglia il record dello svedese Stenmark del 1989
 10/03/2023
"Sii sempre più veloce dei ragazzi", il sogno realizzato di Mikaela ShiffrinGetty Images
Mikaela Shiffrin

Condividi
Quando Mikaela Shiffrin era una bambina i suoi genitori le avevano regalato un poster autografato dalla tre volte campionessa olimpionica statunitense Heidi Voelker. Sotto alla firma una scritta: “A.B.F.T.T.B.": Always Be Faster Then The Boys. L’augurio di correre sempre più veloce dei ragazzi.

Quelle sei lettere Mikaela le ha avute per anni stampate sul suo casco e sugli sci, la sua firma, il suo motto.

Oggi Mikaeale Shiffrin, dal Colorado, è una nuova stella sulla bandiera degli Stati Uniti e nel firmamento dei grandi campioni della storia dello sci. Con la sua 86esima vittoria eguaglia il record di gare vinte in Coppa del mondo dallo svedese Ingemar Stenmark. Lui a 33 anni, nel febbraio 1989, diventava lo sciatore con più gare vinte. Shiffrin di anni ne ha solo 27 e può vincere ancora tanto.

Il suo periodo di massimo splendore fino ad ora è stato nella stagione 2018/19, con 17 successi in una stagione, prima di allora i successi più grandi erano stati quelli dello svizzero Vreni Schneider con 14, e quelli degli austriaci Hermann Maier e Marcel Hirscher così come Stenmark con 13.

Per quanto concerne le conquiste delle Coppe del mono generali, Stenmark ne ha vinte tre (1976, 1977 e 1978), Shiffrin quattro (2017, 2018, 2019 e 2022). Stenmark ha vinto otto coppe di slalom, otto di slalom gigante, Shiffrin rispettivamente sei e una, oltre ad una in Super G.  Gli ori olimpici vedono Stenmark e Shiffrin in perfetta parità. Ai Mondiali, Shiffrin ha conquistato sei titoli iridati (di cui 4 in slalom) e undici podi complessivi, Stenmark si è imposto cinque volte (di cui 3 in slalom) e sette podi totali. 


Citazione
"Sii sempre più veloce dei ragazzi", il sogno realizzato di Mikaela Shiffrin

Eccezionale, come descrivere il mondo alla rovescia e come far risaltare ulteriormente gli insopprimibili complessi di inferiorità femminili, di cui io parlo da anni.*
Questi paragoni tra i due sessi mi fan sempre morire, perché son divertentissimi, tanto sono senza senso, considerando che se la Shiffrin avesse dovuto competere contro gli uomini, non solo non avrebbe mai vinto una gara, ma non sarebbe mai salita nemmeno sul podio.
Viceversa, Stenmark avrebbe fatto man bassa di tutte le gare, eventuali cadute a parte.
Come son solito scrivere da anni, sembra di vivere in una sorta di matrix, dove gli uomini - a cominciare dai campioni di sci, nel caso specifico - non hanno mai un cazzo da dire.
Per dire, ce ne fosse uno in grado di replicare:
"Bene e allora aboliamo le gare divise in base al sesso e diamo il via alle competizioni miste".
Niente di niente, tutti muti e piegati a novanta gradi.

----------------

* Il termine di paragone delle femmine non sono le altre femmine, ma sempre e comunque gli uomini.

« Ultima modifica: Marzo 19, 2023, 18:31:35 pm da Vicus »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 757
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #725 il: Marzo 21, 2023, 00:46:23 am »

Leggi questo articolo.
https://www.rainews.it/articoli/2023/01/sci-coppa-del-mondo-record-vittorie-mikaela-shiffrin-ritratto-29-gennaio-2023-14bce82e-a1dd-4761-b4c1-20f9f3ab64d7.html?fbclid=IwAR3Nv4l39FKDFi9CYtx6snR9-ptYqmDybHgRXYZ_NtrWrDhfudDhrxAZUc0
.

Questo atteggiamento competitivo-ossessivo delle femmine nei confronti dei maschi lo si riscontra in maniera forte nell'infanzia e fino alla prima adolescenza.
I maschi al contrario, già da quell'età, non sono interessati a competere contro le femmine. Figuriamoci da adulti.
Penso che questa assurda comparazione tra la Shiffrin e Stenmark rifletta la prosecuzione di questa dinamica fanciullesca femminile in età adulta e nasconda una malcelata invidia e frustrazione per il maschile che ha a mio avviso una base biologica nel dimorfismo sessuale.
Tra l'altro, così facendo, non fanno che martellarsi da sè le ovaie perchè, ammettendo pure di accettare questa metodologia, i palmares femminili risulterebbero minori in una miriade di altre specialità sportive.
Confermando così che la razionalità non è esattamente la caratteristica principale del femminile contemporaneo.

Offline bluerosso

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 757
  • Sesso: Maschio
  • ET SI OMNES EGO NON
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #726 il: Maggio 03, 2023, 23:40:33 pm »
https://luce.lanazione.it/sport/infantino-fifa-diritti-tv/
.
Semplicemente esilarante.
Quella sagoma di Infantino (Presidente FIFA) cerca di piazzare il calcio femminile alle televisioni dei cinque paesi più importanti d'Europa (Italia, Spagna, UK, Francia, Germania) cercando di farselo strapagare a prezzi assolutamente fuori mercato, asserendo che si tratterebbe di un investimento di carattere etico-politico-pedagogico...e altre patetiche argomentazioni.

“La Federazione mondiale ha fatto la sua parte, portando il montepremi a 152 milioni di dollari, triplicando l’importo pagato nel 2019 e dieci volte di più rispetto al 2015.
Tuttavia – prosegue Infantino – le offerte delle emittenti sono ancora molto deludenti e semplicemente non accettabili, soprattutto considerando che il 100% di tutte le quote per i diritti pagate andrebbe direttamente nel calcio femminile, nella nostra scelta di promuovere azioni verso la parità di condizioni e retribuzione”.
Richieste ripetute da parte della federazione mondiale, alle quali non hanno fatto eco risposte soddisfacenti da parte dei possibili acquirenti.

In uno dei suoi ultimi post su Instagram, inoltre, il dirigente ha rilanciato l’hashtag #Footballunitestheworld (Il calcio unisce il mondo), ricordando come l’impegno principale dell’ente sia quello di rimanere concentrati sull’inclusività in ogni momento dell’organizzazione dei tornei.


La cosa inquietante per me è la replica dei network TV:

La difesa delle emittenti
“In seguito all’appello del sovrintendente, non si sono fatte attendere le risposte delle dirigenze dei canali nazionali.
In considerazione del fuso orario, che farà giocare nella notte europea molte delle partite, le Tv europee hanno reputato svantaggioso per il proprio bilancio un investimento più importante di quello finora preventivato.
L’evento di presentazione della coppa del mondo ha visto la partecipazione dei vertici del Wto e delle rappresentanze di Nuova Zelanda e Australia (Instagram)
La sfida, dunque, non sarebbe relativa ai diritti delle donne, come affermato più volte nella giornata di ieri dal palco di Zurigo, ma sarebbe relativa a mere questioni di bilancio e di copertura mediatica dell’evento.
Uno scontro destinato a protrarsi nel tempo, almeno fino all’inizio della competizione, programmato per il 20 luglio nei principali impianti sportivi di Australia e Nuova Zelanda.“

-
Siamo all'assurdo (ma nemmeno poi tanto visti i pregressi).
In pratica questo tizio ha aumentato deliberatamente i costi del Mondiale femminile senza ancora avere avuto la certezza dei ricavi ed ora fa pressioni perché qualcuno rifonda le sue elargizioni clientelari.
Ce ne sarebbe abbastanza per mandarlo via a pedate nel c*** assieme a tutto il board.

Online Paol

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 503
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #727 il: Maggio 04, 2023, 13:03:13 pm »
https://luce.lanazione.it/sport/infantino-fifa-diritti-tv/

La sfida, dunque, non sarebbe relativa ai diritti delle donne, come affermato più volte nella giornata di ieri dal palco di Zurigo, ma sarebbe relativa a mere questioni di bilancio e di copertura mediatica dell’evento.
Uno scontro destinato a protrarsi nel tempo, almeno fino all’inizio della competizione, programmato per il 20 luglio nei principali impianti sportivi di Australia e Nuova Zelanda.“ [/i]
-
Siamo all'assurdo (ma nemmeno poi tanto visti i pregressi).
In pratica questo tizio ha aumentato deliberatamente i costi del Mondiale femminile senza ancora avere avuto la certezza dei ricavi ed ora fa pressioni perché qualcuno rifonda le sue elargizioni clientelari.
Ce ne sarebbe abbastanza per mandarlo via a pedate nel c*** assieme a tutto il board.

In pratica un ennesimo caso di pinkwashing ( come lo chiamano i Momas anglosassoni), cioè far passare una qualsiasi iniziativa, magari insostenibile, argomentando che così ci guadagnano le femmine.

P.S. Non mi piace la tendenza ad utilizzare termini stranieri nel contesto della lingua italiana, quindi propongo di chiamare il pinkwashing "tingidirosa" , ma vorrei leggere altre proposte .
L'ottimo è nemico del bene....ma non c'è limite al peggio

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20488
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #728 il: Maggio 04, 2023, 14:08:30 pm »
Il termine esiste: operazione cosmetica
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Paol

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 503
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #729 il: Maggio 05, 2023, 17:32:41 pm »
Il termine esiste: operazione cosmetica

Ti dirò, non mi soddisfa come resa di "pinkwashing", però qui ho divagato, colpa mia. Aprirò un topic per la terminologia ad uso del "Momas".
L'ottimo è nemico del bene....ma non c'è limite al peggio

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20488
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #730 il: Maggio 05, 2023, 18:46:47 pm »
Ti dirò, non mi soddisfa come resa di "pinkwashing", però qui ho divagato, colpa mia. Aprirò un topic per la terminologia ad uso del "Momas".
E' il termine più simile in italiano e a parte la specificazione "rosa" il significato è identico
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #731 il: Maggio 06, 2023, 00:14:40 am »
Siamo all'assurdo (ma nemmeno poi tanto visti i pregressi).
In pratica questo tizio ha aumentato deliberatamente i costi del Mondiale femminile senza ancora avere avuto la certezza dei ricavi ed ora fa pressioni perché qualcuno rifonda le sue elargizioni clientelari.
Ce ne sarebbe abbastanza per mandarlo via a pedate nel c*** assieme a tutto il board.


C'è una ragione se sostengo da anni che gli uomini che si trovano "in alto" (ma non solo) sono i principali nemici degli uomini che si trovano "in basso"; e c'è sempre un motivo se affermo che in certi ambiti gli uomini andrebbero sbattuti fuori a calci in culo, per almeno un paio di generazioni, lasciando così tutto in mano alle femmine,* visto e considerato che questi deficienti passano la loro esistenza a leccare il culo a qualsiasi portatrice di vagina.
Cosa ce ne facciamo di tizi che giudicano "superiori" le suddette, ma poi, pur essendo degli "inferiori", fanno di tutto per agevolare le stronzissime femminucce e parimenti metterlo nel culo agli altri uomini ?
E' impressionante, spaventoso direi, quello che sono diventati gli uomini di oggi.
D'accordo, non tutti son così, ma la grandissima maggioranza sì, sicché è giusto, giustissimo, che i nostri simili sprofondino nella merda e diventino anche ufficialmente (ufficiosamente lo sono già) il secondo sesso.
Solo quando annasperanno e nuoteranno nella merda si sveglieranno.
Se si sveglieranno.
Viceversa affogheranno del tutto.
Amen.

-------------

* Circa vent'anni fa ne parlarono già pionieri della QM come il defunto Strider.
https://questionemaschile.forumfree.it/?t=5145764
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #732 il: Maggio 06, 2023, 00:32:30 am »
Questo atteggiamento competitivo-ossessivo delle femmine nei confronti dei maschi lo si riscontra in maniera forte nell'infanzia e fino alla prima adolescenza.
I maschi al contrario, già da quell'età, non sono interessati a competere contro le femmine. Figuriamoci da adulti.

Penso che questa assurda comparazione tra la Shiffrin e Stenmark rifletta la prosecuzione di questa dinamica fanciullesca femminile in età adulta e nasconda una malcelata invidia e frustrazione per il maschile che ha a mio avviso una base biologica nel dimorfismo sessuale

E' così.
Io stesso, che certi ambienti li conosco bene, ne ho parlato più volte in passato.
Aggiungo che oggigiorno tale atteggiamento competitivo lo si riscontra anche in tante, tantissime femmine adulte.
https://www.questionemaschile.org/forum/index.php/topic,10005.msg189052.html#msg189052

Citazione
Online Frank
WikiQM
Storico
***

Posts: 9566
Gender: Male
View Profile Email Personal Message (Online)

Re:Arti Marziali
« Reply #1076 on: April 20, 2019, 11:09:39 AM »
Quote
Cicalone non è certamente un quemmista, tantomeno possiede la nostra consapevolezza in materia di guerra di sessi,* ma perlomeno non ammorba continuamente i suoi video con delle "femmine guerriere".
Di questi tempi non è poco, considerando l'altissimo livello di rincoglionimento raggiunto dall' uomo medio, che ormai, in presenza di femmine, dà il peggio di se stesso.
Basta citare certi maestri di kickboxing - tipo uno di mia conoscenza - che su facebook postano dei video in cui si vedono queste giovanotte in allenamento, il tutto condito dai soliti commenti deficienti dei soliti maschietti medi, inconsapevoli e mentalmente castrati.
Orgoglio maschile=zero.

@@

* Per dire: in passato Cicalone dedicò un video a questa tipa,


che a molti potrà anche "far paura", ma che a me fa veramente... sorridere.
Tralascio poi il discorso relativo al fatto di farsi allenare da una femmina, che per un uomo vecchio stampo come me, non sta né in cielo né in terra.
Rammento a chi legge che quelli tra i due sessi sono anzitutto rapporti di potere e non d'amore.
Già le donne si reputano intellettivamente e moralmente superiori agli uomini; farle "tracimare" anche in ambiti storicamente maschili (ma ormai inquinatissimi dalla loro presenza), come quello delle arti marziali e delle discipline da combattimento, equivale a farle diventare ancora più arroganti e prepotenti di quello che già sono.
La femmina "dolce, gentile e accogliente" era solo un prodotto del vecchio ed estinto patriarcato.
Finito quello è emersa la vera indole femminile, che niente ha a che fare con la gentilezza e l'accoglienza.
Anzi, i loro insopprimibili complessi di inferiorità, uniti al senso di rivalsa verso gli uomini, le portano ad essere estremamente competitive verso i suddetti.
Basta vedere l'impegno e la determinazione che le ragazze mettono ogni volta che si allenano con dei ragazzi.
Ragazzi che nei loro confronti non sono altrettanto competitivi, innanzitutto perché non le percepiscono come le loro avversarie naturali e tantomeno come delle nemiche da abbattere, poi perché non sono psicologicamente addestrati a farlo dagli stessi (pseudo) maestri moderni.
I maschi sono competitivi verso gli altri maschi, mentre le femmine sono competitive verso le altre femmine e soprattutto verso i maschi, che considerano il loro "punto d'arrivo", possibilmente da sconfiggere e magari da umiliare.
Il tutto con la compiacenza e il supporto degli stessi maestri di sesso maschile.

Ah, ovviamente, a parte il vecchio judoka Frank e pochissimi altri, potete pure star certi che discorsi del genere non li sentirete mai uscire dalla bocca di un qualsiasi maestro moderno.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9753
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #733 il: Maggio 06, 2023, 01:10:13 am »
Tanto per evidenziare ulteriormente l'idiozia, l'inconsapevolezza, il leccaculismo maschile verso le femmine, cioè una roba che a situazione invertita non esiste neppure di striscio.
Gli ometti odierni son veramente il cavallo di troia delle complessatissime femminucce.
https://boxering.fpi.it/index.php/2023/04/29/la-riunione-di-tivoli-stephanie-silva-lavoro-duro-ogni-giorno-per-dimostrare-il-mio-valore-voglio-battere-la-gangloff/

Citazione
La riunione di Tivoli – Stephanie Silva: “Lavoro duro ogni giorno per dimostrare il mio valore: voglio battere la Gangloff !”
Posted on 29 Aprile 2023 by Alfredo Bruno

In questa card c’è un rapporto donne/uomini davvero equilibrato. Come pensi si possano avvicinare ancora di più le ragazze a questo sport?

“Credo che stiamo crescendo perché c’è tanta qualità e le ragazze, anche a livello dilettantistico, stanno portando tanti risultati a casa. Così facendo dai un esempio vincente e rilevante alle ragazze nuove che si approcciano a questo sport. A una ragazza che è affascinata e però ha un po’ timore di avvicinarsi alla boxe, le direi che il pugilato è un viaggio emozionante e bellissimo. Quando sali sul ring, a prescindere dal risultato, vivi delle emozioni che nient’altro al mondo ti può dare. Ti senti forte, vivi tutto in maniera più intensa. Dovete provarlo, ragazze!”

«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 20488
  • Sesso: Maschio
Re:"Donne Vittoriose"
« Risposta #734 il: Maggio 06, 2023, 01:19:55 am »
I complessi vengono acutizzati dalla propaganda moderna che incita le femmine ad imitare i maschi.
L'uomo si è ridotto al punto di umiliarsi, non solo con le donne. Le canzonette lo annunciano da decenni
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.