Autore Topic: Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F  (Letto 2192 volte)

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« il: Dicembre 23, 2015, 17:04:18 pm »
Oggi mentre mia madre preparava dei dolci tipici della tradizione natalizia è uscito un discorso:

Le donne di una volta sapevano cucinare, fare i dolci... E oggi? Se chiedi un dolce tipico, ad una 30 enne, te lo va a comprare in pasticceria...

VICEVERSA

Una volta se si rompeva un rubinetto gli uomini chiamavano l'idraulico, se si rompeva una sedia il falegname, e così via...

Mentre oggi molti uomini si arrangiano a fare i lavori in casa.


Conclusione? Traetela voi. =)

Offline joani

  • Affezionato
  • **
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #1 il: Dicembre 23, 2015, 17:24:24 pm »
Oggi mentre mia madre preparava dei dolci tipici della tradizione natalizia è uscito un discorso:

Le donne di una volta sapevano cucinare, fare i dolci... E oggi? Se chiedi un dolce tipico, ad una 30 enne, te lo va a comprare in pasticceria...
VICEVERSA
Una volta se si rompeva un rubinetto gli uomini chiamavano l'idraulico, se si rompeva una sedia il falegname, e così via...
Mentre oggi molti uomini si arrangiano a fare i lavori in casa.
Conclusione? Traetela voi. =)
Quoto.....e io sono tra quelli ma vedi nel mio caso non lo faccio per motivi economici ma lo voglio io perché per me fare anche questi LAVORI (non li definirei lavoretti da casa come fanno le femmine) e un modo insuperabile per marcare le distanze, sottolineare le differenze, esaltare le nostre qualita' tutto quanto possa tornare utile per differenziarci da loro e con annesso orgoglio di sapere che si dovrebbe setacciare mezza italia prima di trovarne qualcuna tra loro ( se c'e') 

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #2 il: Dicembre 23, 2015, 17:46:04 pm »
Leggevo su una pagina femminista che gli uomini se la prendono con le donne per degli atteggiamenti che abbiamo creato noi!
Ed è vero! Basta basta basta venerare la donna e metterla sul piedistallo!

Una donna che non sa cucinare non serve a un cazzo, o meglio, serve SOLO al cazzo.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #3 il: Dicembre 23, 2015, 18:55:03 pm »
Una volta se si rompeva un rubinetto gli uomini chiamavano l'idraulico, se si rompeva una sedia il falegname, e così via...

Mentre oggi molti uomini si arrangiano a fare i lavori in casa.

Scusa ma questo non è del tutto vero.
Anche una volta molti uomini aggiustavano da soli un rubinetto, una sedia, una lavatrice, ecc.
Pure mio padre, ormai 75enne, si occupava (e tuttora si occupa) di gran parte della manuntenzione di casa.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline joani

  • Affezionato
  • **
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #4 il: Dicembre 24, 2015, 12:08:21 pm »
Scusa ma questo non è del tutto vero.
Anche una volta molti uomini aggiustavano da soli un rubinetto, una sedia, una lavatrice, ecc.
Pure mio padre, ormai 75enne, si occupava (e tuttora si occupa) di gran parte della manuntenzione di casa.
E vero a pensarci bene
questa qualità di cui io sono fiero di avere ricevuto il "testimone" da mio padre sarà per le origini contadine
o forse perché una volta essere "UOMINI" significava anche essere poliedrici saper fare un po' di tutto provare
un senso di sconfitta se davanti a un lavoro non ci si provava in prima persona era il senso della sfida che ardeva dentro questi uomini che li spingeva a fare con le mani e non con la bocca (come fanno le femmine)    questa e' una qualità tipicamente maschile che dovrebbe essere assolutamente salvaguardata e coltivata a arte nei bambini (maschi)
Capito padri con un maschietto in casa ecco un modo per contrastare l'omologazione al femminile che il sistema educativo sta portando avanti   
   

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #5 il: Dicembre 24, 2015, 15:04:59 pm »
Evidentemente non mi sono spiegato.


Oggi tanti uomini vanno ad ikea, comprano la porta già fatta e se la montano.
Invece da che mondo e mondo, una volta, se volevi una porta chiamavi il falegname.


Questo è un esempio generico, è logico che ci sono le eccezioni. Ma grossomodo oggi gli uomini fai-da-te sono PIÙ di una volta, le donne FAI-IN-CASA sono MENO.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #6 il: Dicembre 24, 2015, 16:33:22 pm »
Questo è un esempio generico, è logico che ci sono le eccezioni. Ma grossomodo oggi gli uomini fai-da-te sono PIÙ di una volta, le donne FAI-IN-CASA sono MENO.

Ascolta, son d'accordo con te quando affermi che oggi "le donne FAI-IN-CASA" sono decisamente meno rispetto al passato; ma non concordo quando sostieni che oggi gli uomini "fai-da-te" sono più di una volta.
A mio parere la differenza è minima.
Se no capisco bene cosa vuoi dire.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline joani

  • Affezionato
  • **
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #7 il: Dicembre 25, 2015, 18:31:33 pm »
Evidentemente non mi sono spiegato.
Oggi tanti uomini vanno ad ikea, comprano la porta già fatta e se la montano.
Invece da che mondo e mondo, una volta, se volevi una porta chiamavi il falegname.
Questo è un esempio generico, è logico che ci sono le eccezioni. Ma grossomodo oggi gli uomini fai-da-te sono PIÙ di una volta, le donne FAI-IN-CASA sono MENO.
Vorrei dire il modo con cui io ho inteso questa cosa (peraltro molto importante)
Credo che ci si riferisca alla propensione di farsi le cose da se, nei limiti del ragionevole; una porta non posso farla da me perché non dispongo delle attrezzature di una falegnameria ma a ripararla o a fargli della manutenzione quello si che posso farlo e cosi come la porta, una sedia rotta o riparare un guasto elettrico, o una lavatrice, fino al  tagliando semplice della propria auto ecc. Secondo me e importante opporsi alla logica consumistica compra-usa-guasto-getta-ricompra (tipica femminile) e la sua intrinseca logica sociale: cioè la polverizzazione delle competenze/professioni in forza della quale ci vogliono tutti automi dedicati predisposti a una sola mansione/lavoro TUTTO il resto DEVE essere delegato a altri. Questo schema produce persone assolutamente schiavizzate dalla dipendenza altrui praticamente su ogni cosa escluso l'ambito del proprio lavoro. PER me questo stato di fatto va assolutamente combattuto perché si attacca per distruggere molte qualità umane sapendo che la maggior parte di esse sono ristrette all'ambito maschile.

Online Duca

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2139
  • Sesso: Maschio
  • Duca di Tubinga
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #8 il: Dicembre 25, 2015, 22:24:15 pm »
Veramente oggi gli uomini giovani non sanno fare un cazzo rispetto ai loro coetanei di 30/40 anni fa, è anche ovvio, col benessere che c'è è tutto un usa e getta, nessuno ripara più niente tanto con dieci euri vai dai cinesi e ricompri la cosa scassata.
Invece gli uomini di una certa età come me che hanno la mentalità di una volta già si arrangiano di più, però attenzione anche tra i miei coetanei ci sono quelli che in casa non hanno mai piantato neppure un chiodo per paura di fare troppa fatica, ma erano fighetti anche da ragazzi e oggi figuriamoci.

Offline giacca

  • Affezionato
  • **
  • Post: 581
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #9 il: Dicembre 26, 2015, 10:16:55 am »
La logica che le cose che quando si rompono si buttano deriva dalla tendenza non contrastata quasi da nessuno della competizione esasperata e che oggi conta solo smerciare quante più cose si possono. Anzi ho avuto purtroppo a che fare con una che mi ha criticato perché il vero uomo deve sapere aggiustare le cose in casa. Il fatto è che se nessuno lo insegna, e a scuola non lo insegnano, non si può colpevolizzare chi non sa farlo.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9346
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #10 il: Dicembre 26, 2015, 10:22:40 am »
La logica che le cose che quando si rompono si buttano deriva dalla tendenza non contrastata quasi da nessuno della competizione esasperata e che oggi conta solo smerciare quante più cose si possono. Anzi ho avuto purtroppo a che fare con una che mi ha criticato perché il vero uomo deve sapere aggiustare le cose in casa. Il fatto è che se nessuno lo insegna, e a scuola non lo insegnano, non si può colpevolizzare chi non sa farlo.

Le hai risposto che la vera donna dovrebbe saper usare ago e filo, lavare, stirare, cucinare (bene) e non rompere gli zebedei ?
Perché, voglio dire, se io devo fare l' uomo vecchio stampo, anche tu, donnicciola moderna, bisogna che fai la donna vecchio stampo.
Altrimenti taci, non rompere, seguita pure a fare la donna moderna - e magari a praticare la kickboxing per farmi vedere quanto sei forte, tenace e pericolosa; in sostanza che ormai sei tu il vero uomo, sia in casa che fuori - ma non avanzare pretese di alcun genere.
« Ultima modifica: Dicembre 26, 2015, 10:38:02 am da Frank »
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 17110
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #11 il: Dicembre 26, 2015, 10:47:02 am »
Le hai risposto che la vera donna dovrebbe saper usare ago e filo, lavare, stirare, cucinare (bene) e non rompere gli zebedei ?
Perché, voglio dire, se io devo fare l' uomo vecchio stampo, anche tu, donnicciola moderna, bisogna che fai la donna vecchio stampo.
Altrimenti taci, non rompere, seguita pure a fare la donna moderna - e magari a praticare la kickboxing per farmi vedere quanto sei forte, tenace e pericolosa; in sostanza che ormai sei tu il vero uomo, sia in casa che fuori - ma non avanzare pretese di alcun genere.
:clapping: :rofl1:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline joani

  • Affezionato
  • **
  • Post: 199
  • Sesso: Maschio
Re:Riflessione sul cambiamento dei ruoli M/F
« Risposta #12 il: Dicembre 28, 2015, 21:59:55 pm »
Le hai risposto che la vera donna dovrebbe saper usare ago e filo, lavare, stirare, cucinare (bene) e non rompere gli zebedei ?
Perché, voglio dire, se io devo fare l' uomo vecchio stampo, anche tu, donnicciola moderna, bisogna che fai la donna vecchio stampo.
giusto............anzi politicamente corretto