Autore Topic: E lo chiamano "servizio pubblico"  (Letto 2071 volte)

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
E lo chiamano "servizio pubblico"
« il: Settembre 14, 2015, 07:14:30 am »
Un'intera estate a parlare di Guerrina Piscaglia con l'onnipresente faccione del nero in primo piano. Oppure di Elena Ceste, o quell'altra uccisa nel bosco...

Serve davvero dire di che programma parlo?

Mi spiegassero a che serve passare una intera estate, nel pomeriggio del primo canale RAI (dove ti guardano soprattutto i bambini), a parlare di morti ammazzati (sempre donne eh, povere eterne vittime...).


Cazz ma l'osservatorio per i minori? La vigilanza sulla RAI? Nessuno dice niente?

Il "bello" è che continuano pure quest'inverno, e pare che pure la D'Urso ha preso la stessa piega (mai quanto il duo Sottile-Daniele).

Offline TheDarkSider

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2151
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #1 il: Settembre 14, 2015, 12:44:58 pm »
Sono le inevitabile conseguenze della femminilizzazione del target delle TV.

Da quando i programmi sono pensati per le donne, la TV trasmette solo programmi di merda.
E il servizio pubblico non fa eccezione.


"Le donne occidentali sono più buone e tolleranti con gli immigrati islamici che le stuprano che con i loro mariti."
Una donna marocchina

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2581
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #2 il: Settembre 14, 2015, 12:54:23 pm »
La cosa che sopporto di meno è l'attenzione morbosa a questi tristi fatti, una specie di droga legalizzata che nessuno vuole eliminare e che viene somministrata principalmente a casalinghe e pensionate (almeno i vecchietti stanno al circolo a giocare a carte e bere il quartino ^_^ ).
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 14154
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #3 il: Settembre 14, 2015, 13:22:37 pm »
La cosa che sopporto di meno è l'attenzione morbosa a questi tristi fatti, una specie di droga legalizzata che nessuno vuole eliminare e che viene somministrata principalmente a casalinghe e pensionate (almeno i vecchietti stanno al circolo a giocare a carte e bere il quartino ^_^ ).
Si noti che, su questa scala, è un fenomeno tipicamente italiano e anglosassone, immagino per demoralizzare la gente.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Alberto1986

  • Visitatore
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #4 il: Settembre 14, 2015, 16:38:26 pm »
Se questo fosse un paese civile, la Rai verrebbe messa sotto sequestro, ripulita in toto e ridimensionata a 2/3 canali senza pubblicità e con programmi approvati da una commissione seria. Ma l'unica soluzione realistica è che venga finalmente privatizzata. Nessuno dice nulla perchè la società italiana è marcia allo stesso livello dei programmi spazzatura per il target femminile che vanno in onda quotidianamente.

A me hanno tentato varie volte di farmi pagare il pizzo mafioso rai. Ho risposto, ovviamente, picche con tanto di lettera di motivazioni. Se il popolo pecora italiano avesse un minimo di dignità e buon senso farebbe lo stesso e soprattutto smetterebbe di guardare il letame che propinano quotidianamente in tv. Ma siamo un paese di donne, vecchi e zerbini femministi per cui le possibilità che una cosa del genere accada davvero sono vicine allo zero.   

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #5 il: Settembre 16, 2015, 03:51:59 am »
Sono le inevitabile conseguenze della femminilizzazione del target delle TV.

Da quando i programmi sono pensati per le donne, la TV trasmette solo programmi di merda.
E il servizio pubblico non fa eccezione.

OT / stessa cosa per la musica. Ormai radio e locali passano musica female-oriented.
È un tripudio di radio pop commerciali e locali di latino americano. Che p4lle.

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #6 il: Settembre 16, 2015, 03:54:53 am »
Se questo fosse un paese civile, la Rai verrebbe messa sotto sequestro, ripulita in toto e ridimensionata a 2/3 canali senza pubblicità e con programmi approvati da una commissione seria. Ma l'unica soluzione realistica è che venga finalmente privatizzata. Nessuno dice nulla perchè la società italiana è marcia allo stesso livello dei programmi spazzatura per il target femminile che vanno in onda quotidianamente.

A me hanno tentato varie volte di farmi pagare il pizzo mafioso rai. Ho risposto, ovviamente, picche con tanto di lettera di motivazioni. Se il popolo pecora italiano avesse un minimo di dignità e buon senso farebbe lo stesso e soprattutto smetterebbe di guardare il letame che propinano quotidianamente in tv. Ma siamo un paese di donne, vecchi e zerbini femministi per cui le possibilità che una cosa del genere accada davvero sono vicine allo zero.

La cosa comica (o triste) è che il popolino italiota si lamenta (giustamente) per un casamonica alle 23.30 e non che, i propri figli, nel pomeriggio accendono la TV e non trovano altro che morti ammazzati.

Alberto1986

  • Visitatore
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #7 il: Settembre 16, 2015, 23:52:55 pm »
La cosa comica (o triste) è che il popolino italiota si lamenta (giustamente) per un casamonica alle 23.30 e non che, i propri figli, nel pomeriggio accendono la TV e non trovano altro che morti ammazzati.

Ottima osservazione. E sai perchè? Perchè quei programmi spazzatura per cerebrolese (pomeriggio cinque, la vita in diretta, quarto grado, ecc. ecc.) godono dell'approvazione del pubblico femminile e nessuno, quindi, osa lamentarsi (o almeno qualcuno lo potrebbe anche fare, ma sarebbero parole al vento). Diversamente sarebbero stati già chiusi da anni. Ti potrei citare diversi bei programmi che molti anni fa andavano in onda su Mediaset e che improvvisamente sparirono dopo misteriose lamentele (chissà da chi).
Siamo un paese donnista/femminista ad ordinamento matriarcale. Quando sento affermare da qualcuna/o che l'Italia sarebbe un paese maschilista, la/lo legherei volentieri dietro l'auto con un cavo da traino e la/lo porterei in giro per una 30ina di Km su strada sterrata.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 14154
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #8 il: Settembre 17, 2015, 00:41:58 am »
Che gli uomini siano passati in massa su Internet? La televisione non la guardo più tanto i programmi sono insulsi.
Citazione da: Reyky
OT / stessa cosa per la musica. Ormai radio e locali passano musica female-oriented.
È un tripudio di radio pop commerciali e locali di latino americano. Che p4lle.
Si può ipotizzare che tutto il mainstream si rivolga ormai a un pubblico prevalentemente femminile. Le donne preferiscono ancora l'atteggiamento del consumatore passivo, che si limita a guardare o ascoltare programmi confezionati a pacchetti.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2581
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #9 il: Settembre 17, 2015, 11:50:20 am »
Vanno per la maggiore cantanti bellocci ma con poco o nulla talento che. guarda a caso, alla fine dichiarano, con grande scorno delle loro fan, di essere finocchi. Stranamente, le "comprensive" femminucce li lasciano allora andare alla deriva :shifty: .
Il femminismo è l'oppio delle donne.

Offline ReYkY

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1015
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #10 il: Settembre 17, 2015, 13:21:58 pm »
Vanno per la maggiore cantanti bellocci ma con poco o nulla talento che. guarda a caso, alla fine dichiarano, con grande scorno delle loro fan, di essere finocchi. Stranamente, le "comprensive" femminucce li lasciano allora andare alla deriva :shifty: .


Vero, il povero Tiziano Ferro l'hanno prima deriso e poi fatto sparire.

Femministe, le più "gayofobe".

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8413
  • Sesso: Maschio
Re:E lo chiamano "servizio pubblico"
« Risposta #11 il: Settembre 17, 2015, 19:42:54 pm »
Siamo un paese donnista/femminista ad ordinamento matriarcale. Quando sento affermare da qualcuna/o che l'Italia sarebbe un paese maschilista, la/lo legherei volentieri dietro l'auto con un cavo da traino e la/lo porterei in giro per una 30ina di Km su strada sterrata.

Concordo.