Autore Topic: Viviamo in una cultura sessuofobica?  (Letto 11226 volte)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
Viviamo in una cultura sessuofobica?
« il: Novembre 02, 2014, 02:34:10 am »
Questi manifesti sembrano confermarlo. Il primo in particolare, suggerisce l'obliterazione dell'identità sessuale necessaria in un'economia iper-finanziarizzata, dove non servono esseri umani ma cloni neutri malleabili, per mansioni astratte e impersonali.
E' importante distinguere il testo dall'impatto del messaggio visivo, dove il fattore "prevenzione" è assente.





Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Warlordmaniac

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4218
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #1 il: Novembre 02, 2014, 10:10:36 am »
Non credo nella sessuofobia generalizzata, ma nel preciso disprezzo verso la sessualità maschile, quando questa si allontana concettualmente da quella femminile (ad es. ultimo video di Hollaback).

Riguardo i manifesti in topic dovrei leggere l'intero testo.

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7254
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #2 il: Novembre 02, 2014, 10:53:03 am »
il libro di Dag di cui stiamo discutendo altrove riporta proprio la tesi di una sessuofobia generalizzata internazionale
quindi non solo dell'Occidente, ma anche dell'induismo, dell'ebraismo, dell'Islam
una sessuofobia diffusasi negli ultimi 50-100 anni ...
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline Warlordmaniac

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4218
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #3 il: Novembre 02, 2014, 11:30:21 am »
il libro di Dag di cui stiamo discutendo altrove riporta proprio la tesi di una sessuofobia generalizzata internazionale
quindi non solo dell'Occidente, ma anche dell'induismo, dell'ebraismo, dell'Islam
una sessuofobia diffusasi negli ultimi 50-100 anni ...

Mi faresti un esempio di fenomeno sessuofobico?

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7254
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #4 il: Novembre 02, 2014, 11:53:09 am »
 :hmm:
la proibizione della prostituzione
le menate sullo sfruttamento dell'immagine femminile
nell'Islam la condanna delle adultere alla lapidazione (pena non prevista dal Corano ma introdotta abbastanza di recente alterando in modo pesante gli hadith del profeta)

...
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline fabriziopiludu

  • Pietra miliare della QM
  • *****
  • Post: 11323
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #5 il: Novembre 02, 2014, 11:58:22 am »



 Lo Stato ha pensato ad abolire le Case,
 invece i Soldi sarebbero serviti
 a dare un'abitazione ai Messinesi Maremotati del 1908,
 a salvare l'Industria della Pasta Ligure,
 a rilanciare l'Industria della Lavorazione delle Pelli,
 ecc..


 

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #6 il: Novembre 02, 2014, 12:46:21 pm »
Mi sembra evidente che noi siamo immersi nella sessuosobia.
Il sesso è ubiquitario, ma solo come stimolo a vendere e come motivo pubblicitario.
Il sesso praticato, non commerciale , è ostacolato, sia esso libero o a pagamento.
Basta vedere le crociate contro la prostituzione, le infami menzogne sulle violenze contro le donne, la quasi equiparazione tra molestaia e violenza sessuale.
La civiltà occidentale è sessuofobica e da agnostico preciso che la chiesa, vaticano, ecc non c' entrano

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #7 il: Novembre 02, 2014, 12:57:26 pm »
:hmm:
la proibizione della prostituzione

la prostituzione (all'occidentale) è già di per se sessuofoba, come esprime anche il disprezzo per la puttana che la fa.
e quando il termine puttana/troia etc sarà un complimento allora la prostituzione non sarà più sessuofoba. Mi spiego?

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #8 il: Novembre 02, 2014, 13:21:26 pm »
Ciao Lucia,
avrò preso io un granchio, ma mi pare proprio che "fanatiche" che si definivano fieramente "bitches" e non per mera provocazione, ce ne siano già state parecchie.
E non mi sto riferendo a lei:


Ma a rappresentanti del femministume su cui questo forum discute sempre, anche se a èprima vista può sembrare una contraddizione.

Ciao,
Marco
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Offline zagaro

  • Femminista
  • Affezionato
  • **
  • Post: 1208
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #9 il: Novembre 02, 2014, 13:25:22 pm »
la prostituzione (all'occidentale) è già di per se sessuofoba, come esprime anche il disprezzo per la puttana che la fa.
e quando il termine puttana/troia etc sarà un complimento allora la prostituzione non sarà più sessuofoba. Mi spiego?

cos'è la prostituzione all'occidentale?
e sarei dannatamente curioso arrivati a 'sto punto di sapere eventaulmente cosa sia la prostituzione all'orientale.....

Offline nonmorto

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 575
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #10 il: Novembre 02, 2014, 15:19:31 pm »
la prostituzione (all'occidentale) è già di per se sessuofoba, come esprime anche il disprezzo per la puttana che la fa.
e quando il termine puttana/troia etc sarà un complimento allora la prostituzione non sarà più sessuofoba. Mi spiego?

Però ultimamente va di moda il termine "escort" e non più puttana. Dicono anche baby-escort, mica baby-puttane.

Ad una che ti tradisce mica dici escort, dici puttana. Puttana non sarà mai un complimento, semmai in una società dove le puttane (o le escort?) sono ben tollerate o anzi ben accette verranno chiamate escort.

Escort richiama ambienti di lusso e belle donne di classe, puttana richiama una nigeriana in strada. Cercate su google immagini puttana ed escort, su escort escono belle donne in lingerie, su puttana prostitute da strada.

Offline Sardus_Pater

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2541
  • Sesso: Maschio
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #11 il: Novembre 02, 2014, 15:52:16 pm »
Quelle che sino a pochi anni fa venivano chiamate con la lunga perifrasi "prostitute d'alto bordo"...

...mentre le Escort avevano quattro ruote e magari su qualcuna di quelle qualcuno ci avrà caricato una tutt'altro che glamour nigeriana :shifty: .
Meglio un giorno da Tex Willer che cento da Julia Kendall.

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #12 il: Novembre 02, 2014, 16:28:17 pm »
:hmm:
la proibizione della prostituzione
Questo riguarda solo la Svezia

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #13 il: Novembre 02, 2014, 16:47:22 pm »
cos'è la prostituzione all'occidentale?
e sarei dannatamente curioso arrivati a 'sto punto di sapere eventaulmente cosa sia la prostituzione all'orientale.....
Da quel poco che so, leggendo vari forum di puttanieri(tipo gnoccatravel e simili), e dai racconti di mio zio(che è stato un mese in Thailandia con una fidanzata in affitto) in oriente va più di moda la prostituzione "Girlfriend Experience", molte prostitute si comportano come amanti (a pagamento ovviamente), cioè non si limitano all'atto sessuale in maniera fredda e meccanica, ma si dedicano anche alle coccole, al dialogo, accompagnano il cliente ovunque come fossero fidanzate ecc...e nell'atto sessuale cercano di metterci(o almeno simulare) un minimo di passione. Insomma  in oriente sono più "fidanzate in affitto", mentre in occidente sono più macchine da sesso a cronometro!

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Viviamo in una cultura sessuofobica?
« Risposta #14 il: Novembre 02, 2014, 16:56:15 pm »
Un esempio di sessuofobia(e socio fobia) moderna:
http://italia.ihollaback.org/2014/11/01/la-storia-di-anna-molestie-con-risposta-a-mestre/
Citazione
La storia di Anna: molestie con risposta a Mestre

Pubblicato il novembre 1,2014 alle o 7:51 pm in w Le storie, nessun commento

Stavo andando verso la stazione di Mestre alle 7 di sera, quindi ad un’ora in cui c’é ancora molta gente in giro, ma é autunno e il sole era giá calato da un pezzo. Mi ero appena separata dalla mia amica e avevo attraversato la strada, quando un ragazzo passandomi vicina fischia, e lí per lí non ci ho neanche fatto caso, perché non lo stavo guardando e non avevo capito che in realtá non stava semplicemente fischiettando tra sé e sé. Poi sento che con voce bassa come per non farsi sentire dice cose come ”ce l’hai facebook?”.
Piú che paura mi ha fatto pena.
 Non mi sono girata finché non mi sono allontanata di un paio di metri, poi l’ho guardato fisso e a testa alta mostrandogli il dito medio in modo che tutti vedessero finché non ho girato l’angolo.
Ho reagito cosí sperando di averlo un po’ umiliato, magari la prossima volta tiene la bocca chiusa.
 Grazie a hollaback non mi sono sentita sola, e ho reagito invece di far finta di niente. Cosí ora mi sento forte e non impotente.
Invece di sentirsi una povera scema sociopatica, si sente FORTE E POTENTE! :doh: