Autore Topic: Botte e insulti alle sentinelle  (Letto 23859 volte)

Alberto1986

  • Visitatore
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #75 il: Ottobre 09, 2014, 00:42:55 am »
...."il mio problema è che io vorrei vedere uomini "non schierati", cioè capaci,  nella stessa maniera in cui criticano la parte avversa, di criticare anche la propria".

Cioè di uscire dalla "propria parte", di "guardarsi da fuori/dall'alto".

Quindi, come potrei poi schierarmi con te o con quelli contro di te, ti pare?

Per me, siete fondamentalmente uguali, degli "uomini tribali", vi dividete in clan per farvi la guerra, e quando non vi ammazzate tra di voi...vi suicidate: perchè, in fondo, è la cosa che sapete fare...meglio.


Da che pulpito...  :lol:
Tu hai mai fatto autocoscienza sul tuo fanatismo anti-cristiano del vedere la Chiesa Cattolica come la responsabile di ogni singolo male che ci circonda?
Ora mi raccomando fai come tuo solito e glissa la domanda che non ti piace.  :)



...la Chiesa Cattolica Romana è FEMMINISTA e PRO GENDER. ...


La Chiesa Cattolica Romana, a mio avviso, NON è femminista e pro-gender. La Chiesa Cattolica Romana è, semplicemente, un'associazione politico-massonica che ha il fine di plagiare le menti, ottenere consensi politici e quindi assicurarsi sempre pecunia e potere. Per cui si adatta alle mode del momento, sostiene le correnti di pensiero del momento e stabilisce legami d'amicizia con chi muove le redini in un determinato periodo storico.
L'attuale papa è l'esempio palese di come anche l'organizzazione Chiesa si stia adattando, in qualche modo, alla moda femminista-omosessualista del momento per riottenere consensi e quindi potere.
Questo, però, non significa che la Chiesa Cattolica Romana sia IL male assoluto, responsabile di tutto, come vorrebbe farci credere Animus.


Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18214
  • Sesso: Maschio
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #76 il: Ottobre 09, 2014, 00:49:15 am »
Citazione
La Chiesa Cattolica è, semplicemente, un'associazione massonica che ha il fine di plagiare le menti, ottenere consensi politici e quindi assicurarsi sempre pecunia e potere.
Io la chiamerei semplicemente sindrome di don Abbondio:  la tendenza -per lo più recente- a saltare sul carro del vincitore, dovuta all'opportunismo di certa parte della gerarchia.
« Ultima modifica: Ottobre 09, 2014, 01:36:46 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Animus

  • Veterano
  • ***
  • Post: 4409
  • Sesso: Maschio
    • uomini3000
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #77 il: Ottobre 09, 2014, 01:15:59 am »
Ok, capisco,  ma almeno esprimi anche il tuo punto di vista in merito(sentinelle, unioni civili ecc..) altrimenti sembra che hai aperto la discussione solo per fare il bastian contrario, per sfottere sia i cattolici, che quelli che, come il sottoscritto, sono più o meno favorevoli(o comunque non  contrari)a concedere maggiori diritti/doveri a quelle minoranze che li chiedono.
Sarebbe interessante confrontarsi anche con le considerazioni di una persona non schierata!


http://anticristo.org/2014/10/08/alfano-e-i-matrimoni-gay/
Ti sentirai più forte, un uomo vero, oh si , parlando della casa da comprare, eggià, e lei ti premierà, offrendosi con slancio.  L'avrai, l'avrai, con slancio e con amore … (Renato Zero)

Ha crocifissi falci in pugno e bla bla bla fratelli (Roberto Vecchioni)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18214
  • Sesso: Maschio
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #78 il: Ottobre 09, 2014, 01:32:37 am »
Come dice Animus:
Citazione
Ai gay in generale, non interessa il matrimonio: alla lobby “omosessuale” … sì.
La maggior parte dei gay vivono una vita sessuale estremamente promiscua con un numero di partner elevatissimi, impensabile tra gli eterosessuali costretti al patteggiamento con gli ormoni ed il desiderio femminile.
Per questo lascia perplessi l'infervorata difesa del matrimonio omo, che si vorrebbe associare al malinteso riconoscimento di presunti diritti umani.
« Ultima modifica: Ottobre 09, 2014, 02:36:10 am da Vicus »
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Animus

  • Veterano
  • ***
  • Post: 4409
  • Sesso: Maschio
    • uomini3000
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #79 il: Ottobre 09, 2014, 02:31:22 am »
Aggiungo la parte finale:

I gay e i loro diritti (??), invece, duole ripeterlo, valgono quanto il due di picche con briscola a cuori.
Alcuni, i ritardatari dell’evoluzione, ci rimarranno male leggendo questa cruda verità, ma del resto la prova è semplicissima: provando a cercare se esiste anche solo un diritto “gay” che abbia una sua specificità di “genere”, cioè che sia fondamentalmente inservibile/inutilizzabile per il genere femminile, si troverà … il nulla.

Al contrario, si verificherà soltanto che quei diritti sono solo “camuffamenti”, cose alle quali “bramano” le donne ben più dei gay, che in questa commedia fungono quindi solo come uno strumento, sempre e solo un mezzo per realizzare una volontà Altra, quella vera … quella che conta: “perchè io valgo”.

Anche voi invece, al di fuori dei desiderata femminili, valete sì, ma quanto un doppio zero: con la sola differenza, che questa volta lo zero è adorno di piume … e di lustrini.
Ti sentirai più forte, un uomo vero, oh si , parlando della casa da comprare, eggià, e lei ti premierà, offrendosi con slancio.  L'avrai, l'avrai, con slancio e con amore … (Renato Zero)

Ha crocifissi falci in pugno e bla bla bla fratelli (Roberto Vecchioni)

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18214
  • Sesso: Maschio
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #80 il: Ottobre 09, 2014, 02:39:22 am »
I cd. diritti delle donne, dei gay e via discorrendo non interessano minimamente a chi ne fa propaganda, se non come mezzo per creare una società disaggregata.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #81 il: Ottobre 09, 2014, 03:47:17 am »
Citazione
Ai gay in generale, non interessa il matrimonio: alla lobby “omosessuale” … sì.

Le tue sono elucubrazioni teoriche, io lascerei la "parola" ai numeri reali:
http://fr.wikipedia.org/wiki/Mariage_homosexuel_en_Belgique#Statistiques

In Belgio tra il 2004 e il 2012 ci sono stati 10321 matrimoni omosessuali maschili, e 9126 matrimoni lesbo
Insomma gli uomini gay, si sono sposati più delle lesbiche!

E dato molto curioso, IL TASSO DEI DIVORZI GAY E' STATO NETTAMENTE INFERIORE A QUELLO DEI DIVORZI ETERO: 12,56% VS 72,55(insomma quasi 3 matrimoni etero su 4 finiscono col divorzio, contro poco più di 1 su 10 per i gay- magari tra qualche decennio, sui grandi numeri, il tasso di divorzi gay tenderà a uniformarsi a quello etero, ma per ora è in forte controtendenza!)
Insomma direi che i numeri parlano da soli, e smentiscono tanti preconcetti sull'argomento. Le teorizzazioni senza tenere conto della concretezza, dei fatti reali, non servono a niente!(se non a confermare i propri pre-giudizi!)

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #82 il: Ottobre 09, 2014, 04:08:52 am »
Aggiungo la parte finale:

I gay e i loro diritti (??), invece, duole ripeterlo, valgono quanto il due di picche con briscola a cuori.
Alcuni, i ritardatari dell’evoluzione, ci rimarranno male leggendo questa cruda verità, ma del resto la prova è semplicissima: provando a cercare se esiste anche solo un diritto “gay” che abbia una sua specificità di “genere”, cioè che sia fondamentalmente inservibile/inutilizzabile per il genere femminile, si troverà … il nulla.

Argomentazione fallace sul piano logico, visto che tutti gli attuali diritti degli uomini, valgono anche per le donne(ma viceversa, in alcune situazioni le donne godono privilegi di fatto, che agli uomini non sono concessi)
E allora secondo questa logica, per far dispetto alle donne bisognerebbe iniziare a togliere diritti a tutti(sia uomini che donne) Che facciamo, ci priviamo(per fare un esempio) del diritto allo studio(o meglio, di quel poco che resta del diritto allo studio), in modo tale da far diventare le donne ancora più ignoranti e analfabete di quanto non sono già? ok, però poi diventano più analfabeti anche gli uomini!
Lo scopo del matrimonio gay, non è quello di far dispetto alle donne, ma solo di concedere un diritto che costa pochissimo, e che può dare più libertà a una minoranza, senza minimamente danneggiare la maggioranza.
Poi si può essere contrari o favorevoli, su questo ognuno ha i propri valori, convinzioni, condizionamenti culturali ecc.. e perciò ogni opinione merita rispetto, ma il tutto secondo me esula dalla QM(che dovrebbe essere concentrata a riequilibrare quelle situazioni in cui le donne si son prese troppi privilegi di fatto, come il divorzio etero- in cui ci rimette quasi sempre l'uomo-, i privilegi politici delle quote rosa, le false accuse di stalking e stupro, ecc..ecc..)
Si può essere "maschilisti"(o "anti-femministi") pur essendo favorevoli al matrimonio civile gay? secondo me si, non vedo dove sia la contraddizione!

Offline kautostar

  • Affezionato
  • **
  • Post: 1562
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #83 il: Ottobre 09, 2014, 04:26:15 am »
http://fr.wikipedia.org/wiki/Mariage_homosexuel_en_Belgique#Statistiques

Altro dato interessante di questa tabella è che le coppie lesbiche hanno divorziato circa un 30% in più delle coppie gay maschili( 1414 divorzi lesbo VS 1031 divorzi gay)
A quanto pare anche nel mondo LGBT la donna si conferma l'elemento più distruttivo della coppia!

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #84 il: Ottobre 09, 2014, 08:05:52 am »
http://fr.wikipedia.org/wiki/Mariage_homosexuel_en_Belgique#Statistiques

Altro dato interessante di questa tabella è che le coppie lesbiche hanno divorziato circa un 30% in più delle coppie gay maschili( 1414 divorzi lesbo VS 1031 divorzi gay)
A quanto pare anche nel mondo LGBT la donna si conferma l'elemento più distruttivo della coppia!
questo è un elemento interessante, ancora più, interessante sarebbe verificare chi, in questo genere di coppie diventa il soggetto da tutelare e chi il soggetto che se la deve cavare da se (in poche parole chi assumerà il ruolo maschile e se lo reggerà a lungo. Potrebbe anche alla lunga verificarsi sul serio l'inutilità del genere femminile.. Anche perché le lamentazioni cattoliche dell'utero in affitto delle "povere" donne del Sud del mondo costrette dai gay cattivi a vendere il loro corpo potrebbero accelerare modalità tecnologiche anziché rallentarle
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 18214
  • Sesso: Maschio
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #85 il: Ottobre 09, 2014, 10:32:43 am »
Citazione
Anche perché le lamentazioni cattoliche dell'utero in affitto delle "povere" donne del Sud del mondo costrette dai gay cattivi a vendere il loro corpo potrebbero accelerare modalità tecnologiche anziché rallentarle
Dubito che le (inesistenti) lamentazioni, cattoliche o meno, sull'utero in affitto abbiano una qualche influenza sulla marcia a tappe forzate verso la riproduzione artificiale.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Lucia

  • Femminista
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4565
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #86 il: Ottobre 09, 2014, 10:41:48 am »
E dato molto curioso, IL TASSO DEI DIVORZI GAY E' STATO NETTAMENTE INFERIORE A QUELLO DEI DIVORZI ETERO: 12,56% VS 72,55(insomma quasi 3 matrimoni etero su 4 finiscono col divorzio, contro poco più di 1 su 10 per i gay-

Incredibile. Mi hai convinto. Se i loro rapporti sono più durraturi che si sposino. E infatti perché colpevolizare un uomo per il fatto che davvero non ha bisogno di una donna nella sua vita?!

Che torte si fanno ai matrimoni gay?

Per una cosa prattica che parlavi sopra, il  matrimonio assiccura il diritto ala permanenza in Italia dello straniero, non da la cittadinanza. Ma è più importante il primo che la cittadinanza per non dover fare 3 messi si tre messi non (se non vuole..)


In favore del matrimonio etero tradizionale non mi convince né uno scapolo convinto che non si sposarà mai, né uno che (anche solo per scherzo) parla male della moglie/del marito con gli altri. Mi convince solo chi è sposato, fedele e parla con amore del suo coniuge, cioè come me  :lol:.
Io sono per il matrimonio tradizionale, sarei anche contro il divorzio se non sapessi che a volte è l'uomo quello che se ne vuole andare e nessuno deve essere trattenuto con forza.
Ma non impongo le mie scelte agli altri.

Che il matrimonio neanche etero non dovrebbe esistere (come vuole vnd), va beh...
e domani ci dite anche come e a che ora è permesso scopare, 
Non mi piace la gente che vuole dettare come deve essere la vita sentimentale, sessuale altrui.
E un'altra cosa che anche nella scuola bisogna far conoscere ai ragazzi, i rischi di un matrimonio fallito e le leggi che li svaforiscono.

PS.(attuale avatar) il nostro matrimonio civile, essattamente 4 anni fa, 9.09.2010
anche per ciò che dicevo, non puoi fare il diffensore del matrimonio se non ti consideri felicemente sposato

Dubito che le (inesistenti) lamentazioni, cattoliche o meno, sull'utero in affitto abbiano una qualche influenza sulla marcia a tappe forzate verso la riproduzione artificiale.

ho guardato altri due video correlate a quello postato di Warlord, e una coppia gay che aveva un bimbo in passeggino (fatto con utero in affitto) è stato minacciato che meriterebbe che gli si tolga il bambino, perché il bimbo non può crescere senza una madre. Quindi qualche collegamento ci deve essere.

« Ultima modifica: Ottobre 09, 2014, 10:53:55 am da Lucia »

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 6000
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #87 il: Ottobre 09, 2014, 10:52:37 am »
http://fr.wikipedia.org/wiki/Mariage_homosexuel_en_Belgique#Statistiques

Altro dato interessante di questa tabella è che le coppie lesbiche hanno divorziato circa un 30% in più delle coppie gay maschili( 1414 divorzi lesbo VS 1031 divorzi gay)
A quanto pare anche nel mondo LGBT la donna si conferma l'elemento più distruttivo della coppia!

Le lesbiche mi stanno sulle palle, persino più della Boldrini.
Appurato che sono stronze e rosicone nella vita, come lo sono in rete bisogna levar loro i bambini e darli ai padri naturali.
Vnd [nick collettivo].

Offline vnd

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 6000
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #88 il: Ottobre 09, 2014, 10:56:28 am »
Aggiungo la parte finale:

I gay e i loro diritti (??), invece, duole ripeterlo, valgono quanto il due di picche con briscola a cuori.
Alcuni, i ritardatari dell’evoluzione, ci rimarranno male leggendo questa cruda verità, ma del resto la prova è semplicissima: provando a cercare se esiste anche solo un diritto “gay” che abbia una sua specificità di “genere”, cioè che sia fondamentalmente inservibile/inutilizzabile per il genere femminile, si troverà … il nulla.

Al contrario, si verificherà soltanto che quei diritti sono solo “camuffamenti”, cose alle quali “bramano” le donne ben più dei gay, che in questa commedia fungono quindi solo come uno strumento, sempre e solo un mezzo per realizzare una volontà Altra, quella vera … quella che conta: “perchè io valgo”.

Anche voi invece, al di fuori dei desiderata femminili, valete sì, ma quanto un doppio zero: con la sola differenza, che questa volta lo zero è adorno di piume … e di lustrini.

Incontestabile.
Vnd [nick collettivo].

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Botte e insulti alle sentinelle
« Risposta #89 il: Ottobre 09, 2014, 11:25:56 am »


Che il matrimonio neanche etero non dovrebbe esistere (come vuole vnd), va beh...
e domani ci dite anche come e a che ora è permesso scopare, 
Non mi piace la gente che vuole dettare come deve essere la vita sentimentale, sessuale altrui.
E un'altra cosa che anche nella scuola bisogna far conoscere ai ragazzi, i rischi di un matrimonio fallito e le leggi che li svaforiscono.


il problema è qui. IMHO, l'incomprensione è nel fatto che il matrimonio "legalizza" la vita affettiva dando tutta una serie di diritti/doveri. Basterebbe togliere i diritti connessi al matrimonio. Per esempio la reversibilità pensionistica, per esempio l'obbligatorietà delle quote legittime nel diritto testamentario e lasciare tutta l'eredità nella disponibilità del proprietario (cosa che non è così oggi in Italia). Per esempio dare la possibilità di scegliere chi dovrà decidere sulla nostra assistenza sanitaria. Non mi pare siano cose difficili da fare. E sarebbero cose che tolte di mezzo disvelerebbero altri intenti (visto che sono spesso quelle citate oggi per la richiesta di equiparazione di trattamento di coppie gay e etero)

Il matrimonio è un istituto di diritto privato, si possono cambiare le regole.
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli