Autore Topic: L'innocenza è una colpa  (Letto 3441 volte)

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9197
  • Sesso: Maschio
Re:L'innocenza è una colpa
« Risposta #15 il: Agosto 12, 2014, 17:10:07 pm »
Cito Frank e li do' ragione per il suo commento, ma anche LeNottiBianche non mi pare che abbia tutti i torti, e senza e solite "accuse"che ad ogni osservazione critica paradossalmente anche qui si venga sminuiti come "sessisti" o peggio ancora, frustrati sessualmente o affettivamente....E anche se fosse perchè non dovrebbe esserci lo stesso una dignit', una patente di consapevolezza, coscienza QM solo per questo...

Caro Suicide,
stai pur sicuro che da parte mia non leggerai mai parole di denigrazione verso quegli uomini che, purtroppo, son frustrati sessualmente, perché da uomo so bene di cosa si parla.
Io non critico questo: io critico il maledetto masochismo maschile, la tendenza a darsi la zappa sui piedi, anche solo con le parole.
Che senso ha accusare tizia e caia di esser delle pompinare ? *
Se anche fosse, dov'è il problema ?
Anzi ! Meglio così ! In fondo gli uomini non cercano proprio questo ? Non cercano delle donne disponibili e non esose ? E allora perché criticare quelle che lo sono ?
Forse è preferibile pagarle ? E' meglio andare a puttane ? E' meglio pagare qualcuna con "l'orologio in mano" e che ti fa i pompini con i preservativi "SERENA" ? (Trattasi di preservativi molto usati dalle prostitute romene e facilmente reperibili nei pressi della stazione Termini; a Roma).
Oppure è meglio rompersi i maroni in estenuanti corteggiamenti, cene "romantiche" e quant' altro che, pure in questo caso, hanno il loro prezzo ?
E' questo il punto.

@@

* Siccome siamo fra adulti, non credo che qualcuno si farà dei problemi...
Ad esempio: a me, come ad altri milioni di uomini, piace leccare la fica e il culo di una donna (che mi piace, ovvio), ragion per cui come dovrei essere eventualmente catalogato...?
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline Animus

  • Veterano
  • ***
  • Post: 4409
  • Sesso: Maschio
    • uomini3000
Re:L'innocenza è una colpa
« Risposta #16 il: Agosto 13, 2014, 10:04:27 am »
Io non credo che Virgilio alluda alla Vergine Maria,come è ovvio che sia,data la sua data di nascita e morte.

Però, perspicace il ragazzo...
Infatti, data la data di nascita/morte, c'e' chi deduce il contrario, ovvero, che sia il cristianesimo ad essersi ispirato a Virgilio:

" gli amanuensi cristiani videro nel puer la figura di Gesù Cristo, e nella Virgo la Madonna, e questa interpretazione fece sì che per tutto il Medioevo Virgilio venisse venerato come un saggio dotato di capacità profetiche tanto che nella Divina Commedia il poeta latino Stazio dice di essersi convertito al Cristianesimo dopo avere letto la IV Bucolica "

Ma forse, anche questa deduzione...è completamente errata.
Vi lascio a far di conto, con le vostre date.... :sleep:
« Ultima modifica: Agosto 13, 2014, 10:20:58 am da Animus »
Ti sentirai più forte, un uomo vero, oh si , parlando della casa da comprare, eggià, e lei ti premierà, offrendosi con slancio.  L'avrai, l'avrai, con slancio e con amore … (Renato Zero)

Ha crocifissi falci in pugno e bla bla bla fratelli (Roberto Vecchioni)

Offline Salar de Uyuni

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 2820
  • Sesso: Maschio
  • RUMMELSNUFF
Re:L'innocenza è una colpa
« Risposta #17 il: Agosto 13, 2014, 11:22:40 am »
Eh Animus,sei sempre il solito,non cambi mai,non ti si può contraddire che subito assumi il tuo tipico atteggiamento irritante...

Comunque...

Citazione
Infatti, data la data di nascita/morte, c'e' chi deduce il contrario, ovvero, che sia il cristianesimo ad essersi ispirato a Virgilio:

" gli amanuensi cristiani videro nel puer la figura di Gesù Cristo, e nella Virgo la Madonna, e questa interpretazione fece sì che per tutto il Medioevo Virgilio venisse venerato come un saggio dotato di capacità profetiche tanto che nella Divina Commedia il poeta latino Stazio dice di essersi convertito al Cristianesimo dopo avere letto la IV Bucolica "

Ma questo,oltre a te,francamente non lo deduce nessuno,non credo che esistano storici che pensano che Virgilio abbia ''influenzato la redazione dei vangeli'',nel medioevo si è pensato che alludesse a Cristo,ma per altro non erano affatto tutti concordi,e in molti anche nel medioevo rifiutavano questa identificazione.

E' molto difficile che si siano influenzati a vicenda,sia che i redattori dei vangeli canonici,abbiano letto Virgilio (era gente che nel migliore dei casi se proprio erudita parlava la koinè greca),sia che Virgilio abbia letto i vangeli canonici.

La cosa PIU' PROBABILE E' CHE PROBABILMENTE ENTRAMBI ATTINGESSERO A UNA FONTE COMUNE...NO?

E allora io ho provato a fare una ricostruzione alchemica,perchè l'alchimia esisteva già da parecchi secoli,ed è molto più probabile che Virgilio fosse entrato in contatto con essa,ma l'alchimia come disciplina è sincretica,quindi anche se all'80% è egizia,essa è egizia dell'egitto ellenistico,quindi c'è in mezzo anche altre cose,pitagorismo,culti orfici ecc...

Insomma un discorso furbo sarebbe quello di TROVARE LA FONTE COMUNE,questo per capire anche a cosa il Cristianesimo si ispira...
certo che se uno vuole specularci sopra è libero di farlo...
Chi può sapere a che cosa alludesse,se non lui stesso?




Da quando dio e' morto in occidente,pare aver prestato la sua D maiuscola al nuovo oggetto di culto la ''Donna''