Autore Topic: Le italiane che non conoscete  (Letto 103322 volte)

Offline zagaro

  • Femminista
  • Affezionato
  • **
  • Post: 1208
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #30 il: Maggio 31, 2014, 17:01:14 pm »
Esattamente..
Vedo che molti di voi,come me qualche tempo fa,nn sono ancora disposti ad accettare la realta`delle italiane medie..
Donne che per tutta la vita hanno dovuto fingere perbenismi di facciata per via della forte apparenza morale drl paese,cattolico e tradizionalista.
E che ora in virtu`della "rivincita femminile"moderna si sentono in dovere di fare tutto quello che vogliono cn l'africano dotato o il maschio alpha di turno,anche se coniugate/fidanzate.
Manca poco ormai al passo finale della loro rivolta sociale..che lo vedrete alla luce del sole nelle strade,senza piu`tabu`.E le ragazzine giovani d'oggi hanno gia`cominciato.Mentre le tardone ancora si rivolgono a stranieri sui siti d'incontri o gigolo`su bakeka etc.
Ma credetemi quando vi dico che nulla di quello che v'ho raccontato sono fandonie,e`tutto vero.Solo perche`come me anche voi nn siete mai stati considerati dei superdotati nn vuoldire che le femmine italiche nn cerchino continuamente bei cazzoni e abbiano voglia insaziabile di fottere.

nella vita non esistono solo le relazioni fugaci anche se oggi il concetto di famiglia è molto cambiato,
anche se poi tutti desiderano il modello di famiglia classico.... boh poi chissà perchè ci si comporta in un modo e si desidera il modo opposto!

una volta  il figlio di un coppia divorziata, risposatesi et etc etc mi disse: 'si sa ascoltar il proprio inguine ma non si sanno ascoltare i propri figli'
domanda chi progetterebbe una famiglia con una donna dalla 'concessione facile'? naturalmente vale anche  il viceversa

certamente un determinato livello culturale instauratosi negli ultimi decenni troverebbe la domanda quantomeno irriverente, ma i 'geni' che ci portiamo dappresso da qualche milioni di anni la pensano alla stessa maniera?

Offline GIUSTIZIALISTA

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 991
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #31 il: Maggio 31, 2014, 17:23:59 pm »
Ogni tanto salta fuori questa storia del lato segreto delle italiane. La realtà è che le italiane (ma un po' in generale tutte le donne) hanno molta meno voglia degli uomini di scopare, e guarda caso le (poche) ninfomani/vogliose che ho avuto modo di conoscere erano inavvicinabili.
Sic transit gloria mundi.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #32 il: Maggio 31, 2014, 17:46:44 pm »
Esattamente..
Vedo che molti di voi,come me qualche tempo fa,nn sono ancora disposti ad accettare la realta`delle italiane medie..
Donne che per tutta la vita hanno dovuto fingere perbenismi di facciata per via della forte apparenza morale drl paese,cattolico e tradizionalista.
E che ora in virtu`della "rivincita femminile"moderna si sentono in dovere di fare tutto quello che vogliono cn l'africano dotato o il maschio alpha di turno,anche se coniugate/fidanzate.
Manca poco ormai al passo finale della loro rivolta sociale..che lo vedrete alla luce del sole nelle strade,senza piu`tabu`.E le ragazzine giovani d'oggi hanno gia`cominciato.Mentre le tardone ancora si rivolgono a stranieri sui siti d'incontri o gigolo`su bakeka etc.
Ma credetemi quando vi dico che nulla di quello che v'ho raccontato sono fandonie,e`tutto vero.Solo perche`come me anche voi nn siete mai stati considerati dei superdotati nn vuoldire che le femmine italiche nn cerchino continuamente bei cazzoni e abbiano voglia insaziabile di fottere.

Io vorrei che fosse come tu dici, ma ho paura, che se continua così, per le strade vedremo dell'altro, e assai meno divertente.
Intanto, puntualizzerei una cosa : le donne calde c'erano anche una volta e scopavano assai.
Il perbenismo,ma ieri come oggi , era di facciata.
Oggi indubbiamente, i costumi sonqo cambiati, ma, per es , vedo molte ragazze che bevono assai.
Come mai, se sono così libere ?
Inoltre,può essere che siano alla ricerca di maschi esotici, così come noi siasmo attratti da femmine di altri paesi.
Che le donne abbiano una vogli ainsaziabile di fottere, purtroppo glielo vieta la loro biologia : poco testosterone.
E anche sulle misure  stiamo attenti : è più una fisima nostra, maschile, e le donne spesso ci giocano su.



Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #33 il: Maggio 31, 2014, 18:39:17 pm »
Io le donne come le descrivete voi non le conosco, ma magari sono io che abito tra le farfalle.. Le mie coetanee sono, quando va bene, spesso sull'orlo di una crisi di nervi.
O si cantano e si suonano la solfa che il lavoro colmi tutto ciò che non hanno (perché magari non lo hanno voluto) e sbandierano la loro cultura che nemmeno Rita Levi Montalcini..

Oppure, altro caso, si sposano tardi, fanno i figli ancora più tardi e fanno diventare sti poveri bambini dei deficienti.  Riversano tutto sul figlio, non considerando più il marito (so di gente che non ha rapporti per mesi!!!) e stressano in continuazione pargoli, maestre e nonni che io se mai avessi a che fare da vicino con certi soggetti impazzirei.

Immaginarmi che una di queste tipe paghi un gigolò per fare di tutto di più.. Mi pare improbabile.



"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #34 il: Maggio 31, 2014, 18:44:09 pm »
... Ah e comunque io personalmente ho sempre cercato in un uomo la sua indipendenza.
Quando ho conosciuto mio marito già viveva da solo, andava a lavorare in bicicletta e piuttosto che sperperare lo stipendio in alcool lo metteva da parte per il futuro.
Mi ha colpito la sua mancanza di paura di un legame, il suo non tergiversare per convivere e la sua visione chiara e netta della vita.
Con un tipo viziato, figlio di papà che magari a 40 anni si fa bello guidando la bmw del padre.. Non mi ci vedevo proprio.

"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #35 il: Maggio 31, 2014, 19:46:53 pm »
Io le donne come le descrivete voi non le conosco, ma magari sono io che abito tra le farfalle..

nemmeno io a dire il vero..  quoto ilmarmocchio (di cui sono quasi coetanea) ma attenzione. se una volta la percezione della quantità di donne focose e insaziabili e sciupamaschi era falsata dal perbenismo (lo si nascondeva), adesso la percezione può essere falsata al contrario perché fa tanto chic e moderno essere donna disinibita e libera, per cui è più facile che si sbandierino relazioni mordi e fuggi anche quando non ci sono, mentre prima si nascondevano. Questa è l'impressione che ho, ascoltando le trentenni con cui entro in contatto.
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline zagaro

  • Femminista
  • Affezionato
  • **
  • Post: 1208
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #36 il: Maggio 31, 2014, 19:58:05 pm »
... Ah e comunque io personalmente ho sempre cercato in un uomo la sua indipendenza.
Quando ho conosciuto mio marito già viveva da solo, andava a lavorare in bicicletta e piuttosto che sperperare lo stipendio in alcool lo metteva da parte per il futuro.
Mi ha colpito la sua mancanza di paura di un legame, il suo non tergiversare per convivere e la sua visione chiara e netta della vita.
Con un tipo viziato, figlio di papà che magari a 40 anni si fa bello guidando la bmw del padre.. Non mi ci vedevo proprio.
la funzione principale di un uomo all'interno di una coppia è quello della sicurezza in tutte le sue eccezioni:morale, spirituale, economica, ec. etc.

quando l'uomo abdica da questa funzione, la coppia si può formare ma non è detto che duri perchè si devono trovare nuovi equibilibri posti su sentieri sconosciuti

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #37 il: Maggio 31, 2014, 20:00:03 pm »
Quoto gli interventi delle 2 donne del forum , che , lasciando da parte inopportune :cool: :Dconsiderazioni anagrafiche , mi paiono assai vicini al adto reale.
Per lavoro, mi capita di scavare nelle vicende delle persone e spesso scopro che le virtù del bel tempo che fu erano più ched altro una rima.
Oggi viceversa, forse c'è un pò più di fumo, magari alcoolico.
però, ammetto che siamo in una zona d'ombra

Offline Rita

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2819
  • Sesso: Femmina
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #38 il: Maggio 31, 2014, 20:29:19 pm »
lasciando da parte inopportune :cool: :Dconsiderazioni anagrafiche ,
:sleep: non capisco, anche qui si può giocare di percezione, ho detto che sono quasi coetanea. Potrei essere più vecchia o più giovane di te, cioè potrei avere più o meno di vent'anni  :cool:
L'esperienza è un pettine che la vita ti dà dopo che hai perso i capelli

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #39 il: Maggio 31, 2014, 20:38:54 pm »
:sleep: non capisco, anche qui si può giocare di percezione, ho detto che sono quasi coetanea. Potrei essere più vecchia o più giovane di te, cioè potrei avere più o meno di vent'anni  :cool:

temo che , più giovane o meno giovane, i nostri numeri siano da tenere coperti da riserbo :D :D

sto scherzando, eh ?

Offline Artemisia Gentileschi

  • Affezionato
  • **
  • Post: 356
  • Sesso: Femmina
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #40 il: Maggio 31, 2014, 21:20:04 pm »
la funzione principale di un uomo all'interno di una coppia è quello della sicurezza in tutte le sue eccezioni:morale, spirituale, economica, ec. etc.

quando l'uomo abdica da questa funzione, la coppia si può formare ma non è detto che duri perchè si devono trovare nuovi equibilibri posti su sentieri sconosciuti

Ma sai io penso che sia pure da sfatare questo mito dell'uomo che non deve chiedere mai, perché è umano e normale condividere con il partner forze e debolezze. Anche gli uomini hanno il diritto ad essere fragili senza per forza sentirsi inadeguati.

Però nella sostanza una coppia deve poter sopravvivere senza l'aiuto di terzi e ciò è possibile solo se entrambi sanno prendersi la responsabilità di camminare con le proprie gambe.

Purtroppo in passato ho avuto relazioni andate in fumo proprio per l'incapacità dell'altro di rinunciare alla "bella vita" fatta solo di discoteche, feste e viaggi... Cose tutte belle e divertenti, per carità. Ma non possono essere un modo di vivere in assoluto, non per me almeno. E questo contava molto più che la prestanza o le dimensioni al contrario di quello che pensano spesso gli uomini.
"Marta, Marta, tu t’inquieti e ti affanni per molte cose; una sola è necessaria: Maria invece ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta“.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9235
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #41 il: Maggio 31, 2014, 21:30:20 pm »
E anche sulle misure  stiamo attenti : è più una fisima nostra, maschile, e le donne spesso ci giocano su.

Ma infatti è una fisima maschile, ed è altrettanto vero ciò che evidenzi, ossia che le donne ci giocan su con queste ossessioni tipiche della maggioranza degli uomini.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline GIUSTIZIALISTA

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 991
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #42 il: Maggio 31, 2014, 21:32:26 pm »
Vedo che quasi tutti la pensiamo allo stesso modo, infatti io di donne infoiate in giro non ne vedo molte...
Quello che può trarre in inganno è che viviamo in una società dell'immagine. Ma un conto è l'immagine un conto è la realtà. Ed in una società dove il sesso ed i corpi nudi sono sbattuti da ogni parte di sesso se ne fa sempre meno.
Così magari uno vede il profilo facebook di una trentenne occidentale che posta le foto tutta in tiro quando è alle feste che beve in gruppo attorniata da ragazzi e pensa chissà questa come scopa e poi invece non scopa da mesi mentre in parallelo in qualche villaggio sconosciuto del terzo mondo la coetanea della trentenne di cui sopra che non sa nemmeno come è fatto un computer viene bombata tutte le sere dal marito che torna stanco ma bello carico dal lavoro nei campi e non ha tanti discorsi ma fa di fatto.
Sic transit gloria mundi.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9235
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #43 il: Maggio 31, 2014, 21:36:52 pm »
Ma sai io penso che sia pure da sfatare questo mito dell'uomo che non deve chiedere mai, perché è umano e normale condividere con il partner forze e debolezze. Anche gli uomini hanno il diritto ad essere fragili senza per forza sentirsi inadeguati.

Giusto, però c'è un problema: generalmente le donne non tollerano alcuna debolezza nell' uomo.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline GIUSTIZIALISTA

  • WikiQM
  • Affezionato
  • ***
  • Post: 991
  • Sesso: Maschio
Re:Le italiane che non conoscete
« Risposta #44 il: Maggio 31, 2014, 21:37:15 pm »
Esatto.
Ad esempio io son sempre stato selettivo, e invecchiando lo son diventato ancor di più.

E mi ci metto anche io e tra quelli selettivi e sfatiamo quindi una volta per tutte quello stupido luogo comune che dice che i maschi lo infilerebbero in ogni buco, cosa che riguarderà una minoranza di esseri (chiamarli umani è dire troppo).
Sic transit gloria mundi.