Autore Topic: Uomini Beta e Fabrizio Marchi  (Letto 21248 volte)

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5753
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #60 il: Aprile 03, 2014, 14:14:20 pm »
diciamo più o meno la stessa cosa . è vero che nella cultura italiana odierna, se un concetto non è sdoganato dalla sinistra, esso viene contrastato a morte.Lo vediamo con renzi : annuncia riforme che berlusconi aveva proposto anni fa.
Riforme ineludibili: eppure, Berlusca fu osteggiato  in tutti i modi.
Quindi, l'azione di UB è senz'altro meritoria, e questo credo di averlo già detto.
Quello che non va è continuare in diatribe destra vs sinistra, che non hanno ragion d'essere e, sopratutto, tentare di ostracizzare chi combatte sullo stesso fronte.
Però, ognuno è libero di fare come crede

Diciamo più o meno la stessa cosa: il femminismo oggi è diventato trasversale. Ergo, anche l'antifemminismo oggi parimenti
deve diventare trasversale. Questo significa che Fabrizio Marchi, con le sue idee di sinistra, è uno di noi

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #61 il: Aprile 03, 2014, 18:40:27 pm »
Diciamo più o meno la stessa cosa: il femminismo oggi è diventato trasversale. Ergo, anche l'antifemminismo oggi parimenti
deve diventare trasversale. Questo significa che Fabrizio Marchi, con le sue idee di sinistra, è uno di noi

ma noi NON siamo uno di loro :cool:

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9388
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #62 il: Aprile 03, 2014, 19:13:34 pm »
Ma bisogna dare atto a Fabrizio Marchi che ha avuto il coraggio di andare controcorrente e di
farsi portatore di una battaglia impossibile: diffondere l'antifemminismo tra il popolo di sinistra. Baciamogli le mani.

No, non bisogna "baciargli le mani", nella maniera più assoluta.
Casomai è lui che dovrebbe "baciare le mani" a Rino Della Vecchia, che fondò U3000, ai Maschi Selvatici e a tutti coloro che lo han preceduto. E' grazie quegli uomini che costui ha trovato gli stimoli e le idee (di cui in gran parte si è appropriato) per fondare uomini beta.

----------------

PS: Io stesso devo "baciare le mani" ad alcuni uomini che mi è capitato di conoscere in questi ultimi anni.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5753
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #63 il: Aprile 03, 2014, 19:52:34 pm »
No, non bisogna "baciargli le mani", nella maniera più assoluta.

Riconoscere che sta combattendo, a sinistra, la nostra stessa battaglia sì però.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9388
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #64 il: Aprile 03, 2014, 19:55:39 pm »
Riconoscere che sta combattendo, a sinistra, la nostra stessa battaglia sì però.

Certo, ma tu credi che egli riconosca la battaglia di altri ?
Anzi, stando a quel che scrive nel suo blog "gli altri" sarebbero dannosi...
C'è bisogno di aggiungere altro ?
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Online Jason

  • WikiQM
  • Veterano
  • ***
  • Post: 4444
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #65 il: Aprile 03, 2014, 21:04:06 pm »
Premesso che anche io trovo errato e controproducente considerare "dannoso" questo forum e altri lidi della QM diversi da UB e premesso che a riguardo di ciò per me molte osservazioni fatte  da "marmocchio" sono più che fondate e giuste oltre che molto equilibrate, debbo dire che trovo certe polemiche un pò eccessive. Infatti se da come mi par di capire il problema sta nel fatto che UB non abbia tra i suoi links il link di questo forum, allora è un problema che non sussiste visto che in quella lista di link non compare nemmeno il link del blog di Mauro Recher il quale è membro di punta di UB, e quindi questo ovviamente  non significa affatto che UB consideri "dannoso" un blog di un suo membro, cioè il Recher nè che Marchi snobbi costui, nè mi risulta che il Recher se la sia presa. Evidentemente quindi il Marchi non dà molta importanza a scambi di links. Comunque se proprio ci si tiene affinchè ci sia anche il link di questo forum sul suo sito, basta scrivergli in privato chiedendogli uno scambio reciproco di links, non vedo perchè costui dovrebbe rifiutarsi, ma nel caso dovesse rifiutarsi allora questa polemica risulterebbe più che fondata. Quindi qualcuno gli scrivi in privato e gli chieda ciò, ma gentilmente e senza diktat.
Leggo inoltre tra i commenti qui che è sbagliato dividersi. Giustissimo. E allora mi chiedo e vi chiedo perchè alcuni bravissimi elementi della QM sono stati lasciati andare via da qui senza che nessuno abbia chiesto loro di ritornare?
«La folla che oggi lincia un nero accusato di stupro presto lincerà bianchi sospettati di un crimine».
Theodore Roosvelt, Presidente degli Stati Uniti d’America

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #66 il: Aprile 03, 2014, 21:44:59 pm »
Premesso che anche io trovo errato e controproducente considerare "dannoso" questo forum e altri lidi della QM diversi da UB e premesso che a riguardo di ciò per me molte osservazioni fatte  da "marmocchio" sono più che fondate e giuste oltre che molto equilibrate, debbo dire che trovo certe polemiche un pò eccessive. Infatti se da come mi par di capire il problema sta nel fatto che UB non abbia tra i suoi links il link di questo forum, allora è un problema che non sussiste visto che in quella lista di link non compare nemmeno il link del blog di Mauro Recher il quale è membro di punta di UB, e quindi questo ovviamente  non significa affatto che UB consideri "dannoso" un blog di un suo membro, cioè il Recher nè che Marchi snobbi costui, nè mi risulta che il Recher se la sia presa. Evidentemente quindi il Marchi non dà molta importanza a scambi di links. Comunque se proprio ci si tiene affinchè ci sia anche il link di questo forum sul suo sito, basta scrivergli in privato chiedendogli uno scambio reciproco di links, non vedo perchè costui dovrebbe rifiutarsi, ma nel caso dovesse rifiutarsi allora questa polemica risulterebbe più che fondata. Quindi qualcuno gli scrivi in privato e gli chieda ciò, ma gentilmente e senza diktat.
Leggo inoltre tra i commenti qui che è sbagliato dividersi. Giustissimo. E allora mi chiedo e vi chiedo perchè alcuni bravissimi elementi della QM sono stati lasciati andare via da qui senza che nessuno abbia chiesto loro di ritornare?

UB non è obbliogato a mettere un link a noi, ma stai sicuro che sanno di non averlo messo , quindi, non credo affatto all'utilità di scrivere che lo mettano. Oltretutto , sembrerebbe quasi una imposizione, mentre si tratta di scelta volontaria.
Del rersto, parliamoci chiaro : gli attacchi verso di noi ci sono stati, e piuttosto chiari.
Anche i 2 posts qui pubblicati , erano falsamente concilianti.
non muore nessuno, in ogni caso

Offline Suicide Is Painless

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2061
  • Sesso: Maschio
  • Le donne non voglion mai passare per puttane,prima
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #67 il: Aprile 03, 2014, 21:51:22 pm »
Dico la mia: Fabrizio Marchi è un uomo di sinistra e ha i pregi (pochi) e i difetti (molti) degli uomini di sinistra: la prosopopea, la
convinzione di essere nel giusto sempre e comunque e la pretesa che chi non la pensa come lui abbia dei problemi personali,
unitamente allo zelo missionario (questo è un pregio) con il quale propaganda le sue idee. Ma chiedere a un uomo di sinistra di
rinunciare a queste caratteristiche sarebbe come chiedere ad un cattolico di rinunciare al Papa o alla Trinità. Non può, punto e basta. Non può, semplicemente. Ma bisogna dare atto a Fabrizio Marchi che ha avuto il coraggio di andare controcorrente e di
farsi portatore di una battaglia impossibile: diffondere l'antifemminismo tra il popolo di sinistra. Baciamogli le mani. Perchè se il
femminismo venisse attaccato solo da destra sopravviverebbe Dio solo sa quanto, perlomeno in Italia perchè in questo paese,
piaccia o non piaccia a Stendardo e a Peter Bark, ben poche cose si possono fare da destra. C'è riuscito Mussolini a prendere il
potere ma avuto bisogno di due cose: la Prima Guerra Mondiale dalla quale l'Italia è uscita vincitrice ma devastata e il collasso
dello stato liberale. In tempi normali da destra si fa ben poco. Altrimenti, auguriamoci quanto prima il crollo del capitalismo.

Quoto, analisi molto lucida e condivisibile.
Neil McCauley/Robert DE Niro [ultime parole]:- "Visto che non ci torno in prigione?"
Vincent Hanna/Al Pacino :-"Già."
Noodles:"I vincenti si riconoscono alla partenza. Riconosci i vincenti e i brocchi.Chi avrebbe puntato su di me?"
Fat Moe:"Io avrei puntato tutto su di te."
Noodles:E avresti perso.

Offline Stendardo

  • Veterano
  • ***
  • Post: 3501
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #68 il: Aprile 04, 2014, 02:25:17 am »
Secondo il mio punto di vista personale , non mi soffermerei tanto su queste quisquilie , credo che non si possa obbligare nessuno a pensarla esattamente allo stesso ed identico modo , inoltre ritengo , nonostante tutto , che Fabrizio Marchi sia un uomo leale , dotato di una propria capacità di discernimento e di raziocinio in tutta scienza e coscienza .
Dal mio canto penso che il signor Fabrizio Marchi faccia parte di quella categoria di uomini che non ha timore di inimicarsi le femministe e gli zerbini , anzi sembra quasi che egli ambisca a scontrasi con essi e che l’odio ed il fango che , talvolta , femministe e zerbini gli riversano addosso siano per lui una fonte di immensa gioia che contribuisce a fargli rendere conto di aver adempiuto ai propri doveri di uomo .
Così a mio avviso sono del parere che  Fabrizio Marchi , nonostante ci divida un ampio fossato forse anche incolmabile , sia innanzitutto un uomo libero ed in quanto tale stia agendo di conseguenza .
Bizzarro popolo gli italiani. Un giorno 45 milioni di fascisti. Il giorno successivo 45 milioni tra antifascisti e partigiani. Eppure questi 90 milioni di italiani non risultano dai censimenti (Winston Churchill) https://storieriflessioni.blogspot.it/ il blog di Jan Quarius

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #69 il: Aprile 04, 2014, 10:20:28 am »
il punto è un altro. Nessuno discute l'antifemminismo di UB, ma l'ostilità di UB verso di noi

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9388
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #70 il: Aprile 22, 2014, 23:55:59 pm »
Figuriamoci se il Marchi perdeva l' occasione di sbrodolarsi un po'...
Per lui ogni momento è buono per atteggiarsi a "Gran Maestro".
Mah...
@
http://www.uominibeta.org/articoli/espiazione-e-sentimento/#comment-167585
Citazione
Aggiungo che è estremamente evidente, che abbiamo un problema di linguaggio, o meglio, di rappresentazione linguistica del fenomeno femminista. Perché quando ad esempio io parlo del femminismo non mi riferisco certo o soltanto a qualche collettivo femminista, a qualche intellettuale o pseudo tale , a Snoq, a qualche salotto o alle redazioni di questo o quel giornale ma appunto all’intero sistema dominante che è declinato nel modo in cui sappiamo. Se non ci chiariamo su questo punto è ovvio che poi fra noi ci saranno sempre dei fraintendimenti. E questo purtroppo accade perché ancora molti di noi, ce lo dobbiamo dire onestamente, non hanno ancora ben compreso il nostro punto di approccio all’intera questione, perché molti di noi purtroppo scontano i limiti strutturali del vecchio Momas.
Ce lo dobbiamo dire, ragazzi, non è che lo dico per farmi bello, sai quanto cazzo me ne frega…Il problema è che “quel” Momas che ancora purtroppo esiste e persiste (mi riferisco a un modo di pensare…), non ha capito una beneamata sega di come stano le cose e continua a considerare il femminismo come una sorta di fenomeno separato dal sistema in cui viviamo.
A mio parere i nostri fraintendimenti nascono da qui. Non abbiamo purtroppo ancora individuato un termine che possa linguisticamente rappresentare la complessità del fenomeno che stiamo studiando e criticando. E’ evidente che il termine “femminismo” è ormai diventato quasi inservibile rispetto alla complessità di cui sopra. E infatti il termine fu coniato (o comunque apparve) sessant’anni fa, non a caso…
E’ evidente che ci dobbiamo inventare qualcos’altro che rappresenti non dico al meglio, ma meglio, la complessità con la quale abbiamo a che fare.
Questa è una questione, forse qualcuno fra voi se lo ricorderà, che io lanciai ormai molto tempo fa. Non siamo arrivati ad una soluzione. Si trovò fem-dominismo, ma secondo me non va bene ed è riduttivo…

A parte il fatto che a me non risulta proprio che il termine femminismo fu coniato sessant' anni fa (bensì molto tempo prima - il che dimostra che il "Gran Maestro" non sa una beneamata sega del femminismo delle origini),* mi vien da ridere quando leggo che bisognerebbe inventare "qualcos'altro" per descrivere la complessità con cui abbiamo a che fare.
Bah...


*
http://antifeminist.altervista.org/risorse/mito_femminismo_buono.htm
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #71 il: Aprile 23, 2014, 12:42:06 pm »
@frank . in effetti, il femminismo c'è da più di 60 anni, ma non è questo il punto. il punto non è neanche nelle diverse opinioni che si possono legittimamente avere sulle origini e cause del fenomeno.
La questione è che dovremmo essere uniti, non fusi, ma uniti, per costituire sempre più massa critica e poter pervenire ad esrercitare una azione di lobby, l'unica che in pratica da dei risultati.
Continuare con queste manfrine su chi del momas non ha capito e via discorrendo , serve solo a dividere a e far scappare chi tentasse di avvicinarsi.
Io ho notato che le nostre tematiche non sono poi così sconosciute ai " profani 2 , ma l'approccio intellettualoide, gruppettaro e arrogantino anzichenò, allontana le persone.
leggere interminabili pippe su D vs S , sul marxismo e sul capitalismo, ma venire il caxxo mollo.
per carità, lo stesso vale per le reminescenze fascistoidi o clericali.
NO !
Così non si va da nerssuna parte.
Lo sappiamo tutti che :
- il femminismo è una patologia occidentale
- che il sostegno , non dal capitalismo, ma dalla finanza globalizzata e dal potere sovranazionale ( ONU, FMI; OCSE, Banca Mondiale, USA, U.E., ecc ) è quello che rende temibile il femminismo.
- che , ovviamente, si tratta di una questione di potere
- che destra e sinistra oggi NON rappresentano nulla, sono dei cadaveri.
Allora, basta con fascismo, comunismo, marxismo, cristianesimo, ecc :
queste vuote parole NON aiuteranno mai a risolvere i nsotri problemi

Offline Animus

  • Veterano
  • ***
  • Post: 4409
  • Sesso: Maschio
    • uomini3000
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #72 il: Aprile 23, 2014, 13:00:10 pm »
@frank . in effetti, il femminismo c'è da più di 60 anni, ma non è questo il punto. il punto non è neanche nelle diverse opinioni che si possono legittimamente avere sulle origini e cause del fenomeno.
La questione è che dovremmo essere uniti, non fusi, ma uniti, per costituire sempre più massa critica e poter pervenire ad esrercitare una azione di lobby, l'unica che in pratica da dei risultati.
Continuare con queste manfrine su chi del momas non ha capito e via discorrendo , serve solo a dividere a e far scappare chi tentasse di avvicinarsi.
Io ho notato che le nostre tematiche non sono poi così sconosciute ai " profani 2 , ma l'approccio intellettualoide, gruppettaro e arrogantino anzichenò, allontana le persone.
leggere interminabili pippe su D vs S , sul marxismo e sul capitalismo, ma venire il caxxo mollo.
per carità, lo stesso vale per le reminescenze fascistoidi o clericali.
NO !
Così non si va da nerssuna parte.
Lo sappiamo tutti che :
- il femminismo è una patologia occidentale
- che il sostegno , non dal capitalismo, ma dalla finanza globalizzata e dal potere sovranazionale ( ONU, FMI; OCSE, Banca Mondiale, USA, U.E., ecc ) è quello che rende temibile il femminismo.
- che , ovviamente, si tratta di una questione di potere
- che destra e sinistra oggi NON rappresentano nulla, sono dei cadaveri.
Allora, basta con fascismo, comunismo, marxismo, cristianesimo, ecc :
queste vuote parole NON aiuteranno mai a risolvere i nsotri problemi

Scriverò qualcosa su UB a riguardo.
Ti sentirai più forte, un uomo vero, oh si , parlando della casa da comprare, eggià, e lei ti premierà, offrendosi con slancio.  L'avrai, l'avrai, con slancio e con amore … (Renato Zero)

Ha crocifissi falci in pugno e bla bla bla fratelli (Roberto Vecchioni)

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #73 il: Aprile 23, 2014, 13:42:50 pm »
Scriverò qualcosa su UB a riguardo.

a beccarti del destro/reazionario/ubermensch/nicciano/revisionista/cominformista ? :w00t:

Online Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5753
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #74 il: Aprile 23, 2014, 13:44:46 pm »
il punto è un altro. Nessuno discute l'antifemminismo di UB, ma l'ostilità di UB verso di noi
Non si tratta di ostilità, marmocchio, ma di VOLUTA separatezza da noi: se Fabrizio Marchi vuole compiere la sua missione, cioè
diffondere con zelo missionario, degno di un gesuita, l'antifemminismo nel mondo della sinistra NON PUO' ASSOLUTAMENTE fare
un'alleanza con noi e nemmeno una convergenza. Perchè perderebbe ogni credibilità e legittimazione agli occhi dei "compagni" i
quali coglierebbero al volo l'occasione per dire: "Come volevasi dimostrare: chi esprime idee fasciste (antifemministe) o prima o
poi si imbranca con i fascisti (che saremmo noi)". Quindi deve combattere da solo questa battaglia ed assolvere da solo questa missione. Noi possiamo solo rispettarlo e ammirarlo da lontano. Perchè lui non può stare con noi. Punto e basta. Nel caso della
QM la frase evangelica: "Chi non è con noi è contro di noi" va ribaltata e trasformata in "Chi non è contro di noi è con noi".