Autore Topic: Uomini Beta e Fabrizio Marchi  (Letto 20640 volte)

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9377
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #45 il: Marzo 22, 2014, 22:34:23 pm »
Esattamente : In Italia abbiamo il curioso fenomeno di una cultura di sinistra che non ne ha azzeccata una, ma si ritiene moralmente superiore, o meglio, antropologicamente superiore.
Chi non si piega ai suoi dettami è invariabilmente un nazifascista.
Se pensiamo che tale sinistra ha idolatrato Stalin , le risate sono d'obbligo.

Non solo. La stessa sinistra, che tanto ha idolatrato quel regime, ha successivamente asserito che quello "non fu vero comunismo"...

@@

PS: tuttavia anche in Paesi come la Francia la sinistra si ritiene moralmente superiore.
Non è una convinzione solo italiana.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2634
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #46 il: Marzo 23, 2014, 19:26:42 pm »
Lo auspico .
Più che altro sono indotto a pensare che un'intesa strategica tra noi e gli Uomini Beta sia possibile poiché sembra che Fabrizio Marchi e Mauro Recher stiano iniziando a trattare la questione maschile con un approccio più realistico e pragmatico rispetto al passato , in primo luogo mi sembra che si stiano sbarazzando del progressismo , del comunismo e della socialdemocrazia  per incarnare un autentico marxismo e socialismo .
L'appoggio dato a colui il quale si definisce fautore del “socialismo del XXI secolo” , “umanista” e “cristiano di sinistra” l'attuale Presidente dell'Ecuador Rafael Correa mi induce a pensare che tra noi e loro sia possibile una reciproca e fattiva collaborazione limitata ai temi comuni .

ehm... noi chi?
questo è un forum, non un movimento. o sbaglio?
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #47 il: Marzo 23, 2014, 21:56:25 pm »
Non solo. La stessa sinistra, che tanto ha idolatrato quel regime, ha successivamente asserito che quello "non fu vero comunismo"...

@@

PS: tuttavia anche in Paesi come la Francia la sinistra si ritiene moralmente superiore.
Non è una convinzione solo italiana.

E' vero, la presunzione di superiorità è un tratto insito nella sinistra non solo italiana. si tratta di una confusione tra l'etica e la politica che invariabilmente porta a sbocchi autoritari.
Ciò non significa che a destra invece ci sia un atteggiamento più libero, anzi.
la destra italiana purtroppo è quello che è ed è ormai inutile parlarne.
Proprio per questo io dico :
ha senso , per noi uomini che affrontiamo una tematica ( la q.m. ) così pervasiva, ma la tempo stesso sfuggente eppur decisiva, starci a adividere e a battagliare sulla maggior " purezza " della nostra parte ?
La questione maschile riguarda ogni uomo, quindi lasciamo perdere suddivisioni inutili.
Quando io ho scritto che ritengo inutile confutare le tesi di UB , non è perchè le loro tesi sono assurde o perchè ii componenti di tale movimento sono negativi.
No. Il punto è un altro, al di là delle diversità legittime che ci possono essere.
Ciò che non va è nella loro pretesa di escludere altri " combattenti " della q.m. , a priori, su un pregiudizio etico-ideologico che non ha basi, ma che, sopratutto, è nocivo alla q.m. stessa, e la prossima schermata chiarirà in modo irrevocabile il mio discorso


free image hosting

questo è Uomini Beta



hostare immagini


questo è il nostro www.questionemaschile.org

si nota la differenza ?

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #48 il: Marzo 23, 2014, 21:58:35 pm »
ehm... noi chi?
questo è un forum, non un movimento. o sbaglio?

non sbagli, ma non c'è differenza. Perchè non linkarci ?

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #49 il: Marzo 24, 2014, 08:27:01 am »
già, a questa domanda non ha risposto: perchè noi linkiamo UB e UB non linka noi?

 :cool:
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #50 il: Marzo 24, 2014, 10:48:37 am »
già, a questa domanda non ha risposto: perchè noi linkiamo UB e UB non linka noi?

 :cool:

NON può rispondere  ;)

Offline bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2634
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #51 il: Marzo 24, 2014, 18:37:48 pm »
non sbagli, ma non c'è differenza. Perchè non linkarci ?

beh differenze ne esistono tra movimenti politici e forum.
su un forum si può scrivere anche senza aderir alle idee politiche della maggioranza o della "proprietà".
ad un movimento si aderisce per condivisione dei temi.

io ad esempio non credo aderirei ad un movimento che esprime le idee che a maggioranza sono espresse in questo forum
mentre posso dibattere tranquillamente qui.
il mio intervento era solo per ribadire che se qualcuno prende iniziative a nome del forum, sappia che non le sta prendendo anche per me.

non so perchè marchi non abbia linkato.
bisognerebbe che ti risponda lui.
Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline COSMOS1

  • Amministratore
  • Storico
  • ******
  • Post: 7622
  • Sesso: Maschio
  • Cosimo Tomaselli - Venezia
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #52 il: Marzo 24, 2014, 20:47:10 pm »
non so perchè marchi non abbia linkato.
bisognerebbe che ti risponda lui.

forse non hai letto il suo intervento poco sopra  :hmm:

appunto perchè siamo un forum abbiamo il grande vantaggio di rispecchiare molte (se non tutte) le sfaccettature della QM
lui invece ci accusa di rappresentare solo la destra (ovviamente è falso)

la realtà è ovviamente diversa e tutto sommato dimostra che l'accordo fatto con Red

alcuni anni fa ebbi un colloquio telefonico con Red che allora parlò a nome di questo forum, comunque si presentò ufficialmente al sottoscritto in rappresentanza di questo forum... Concordammo con Red  una sorta di patto di reciproca tolleranza o di non belligeranza.
...
  In quel confronto concordammo su un fatto molto semplice, e cioè che le nostre posizioni erano troppo distanti, sul piano, culturale, filosofico, interpretativo, politico e che un continuo e costante confronto ci avrebbe solo estenuato e fatto perdere tempo ed energie preziose.
...
 Mi auguro che questa mia lettera sia esaustiva e non mi resta che salutarvi nello stesso modo in cui ci salutammo, illo tempore, con Red (che presumo non sia più il rappresentante ufficiale di questo vostro forum):”Chi ha più filo da tessere, lo tesserà e che ciascuno vada per la sua strada”.
Buon lavoro.
Fabrizio Marchi

in realtà era a senso unico ...

ma la cosa non ci dispiace: è chiaro che se noi linkiamo e lui non linka, chi vuole sapere cos'è la QM in Italia deve venire sul forum e non su UB ...
Dio cè
MA NON SEI TU
Rilassati

Offline bhishma

  • Veterano
  • ***
  • Post: 2634
    • maschileindividuale -  QM da Sinistra
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #53 il: Marzo 25, 2014, 00:27:04 am »
credevo la proposta red si riferisse a collaborazioni più concrete.
in tal caso poteva essere una questione di opportunità politica non "compromettersi"  per chi come marchi vuole tessere rapporti con il mondo dei movimenti politici di sinistra.

linkare invece un forum non dovrebbe essere un problema anche se nella sinistra ex,neo,post-marxista  la  caccia al compagno che ha l'amico fascio, la si è fatta.
cmq... valutazioni sue.
 

aggiungo solo che sono diatribe che interessano giusto quel tanto. 
ogni parola polemica tra noi,  è una parola polemica in meno contro le femministe.

ad maiora  :)




 


Io ho riposto le mie brame nel nulla.
(Stirner , L'Unico e la sua proprietà)
http://maschileindividuale.wordpress.com/

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #54 il: Marzo 25, 2014, 13:38:25 pm »
beh differenze ne esistono tra movimenti politici e forum.
su un forum si può scrivere anche senza aderir alle idee politiche della maggioranza o della "proprietà".
ad un movimento si aderisce per condivisione dei temi.

io ad esempio non credo aderirei ad un movimento che esprime le idee che a maggioranza sono espresse in questo forum
mentre posso dibattere tranquillamente qui.
il mio intervento era solo per ribadire che se qualcuno prende iniziative a nome del forum, sappia che non le sta prendendo anche per me.

non so perchè marchi non abbia linkato.
bisognerebbe che ti risponda lui.

infatti il nostro scopo è di far dibattere tutti su questo forum, ovviamente sulla q.m.
proprio per questo c'è gente di sinistra, centro, destra, ecc e non c'è una linea ufficiale del forum.
A me piace proprio questo : che ci siano diverse linee di pensiero, ma non solo .
Io considero di pari dignità le diverse " scuole " : si discute per confrontare e per elaborare concetti nuovi, oltrechè per informare e formare.
Nessuno di noi è più o meno degno.
questo è il punto.
Perchè , dire che la q.m. è di sinistra, o di destra, ecc, significa crerare una inutile contrapposizione e limitare in partenza ogni possibile evoluzione.
Ci vuol tanto a capire che a soffrire degli abusi del femminismo sono tutti gli uomini ?
Io non ce l'ho con UB e ritengo valide alcune delle loro analisi .
Non accetto invece il loro " snobismo " , il loro consideraci nocivi per la q.m.
E perchè lo saremmo ?
Su, non nascondiamoci dietro un dito : perchè non siamo sulle loro posizioni e ammettiamo una q.m. a 360°
Ecco perchè non c'è il nostro link.
Ed ecco perchè ritengo un buco nell'acqua partire dal presupposto che la q.m. sia di sinistra :
la q.m. è di tutti gli uomini ( escluse  certe elites ) e destra e sinistra sono irrilevanti

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #55 il: Marzo 25, 2014, 13:40:42 pm »
credevo la proposta red si riferisse a collaborazioni più concrete.
in tal caso poteva essere una questione di opportunità politica non "compromettersi"  per chi come marchi vuole tessere rapporti con il mondo dei movimenti politici di sinistra.

linkare invece un forum non dovrebbe essere un problema anche se nella sinistra ex,neo,post-marxista  la  caccia al compagno che ha l'amico fascio, la si è fatta.
cmq... valutazioni sue.
 

aggiungo solo che sono diatribe che interessano giusto quel tanto. 
ogni parola polemica tra noi,  è una parola polemica in meno contro le femministe.

ad maiora  :)

già. purtroppo, dai 2 posts succitati, l'ostilità, pur dissimulata, emerge chiaramente.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 9377
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Fabrizio Marchi : Medicina di genere .
« Risposta #56 il: Aprile 03, 2014, 00:12:36 am »
infatti il nostro scopo è di far dibattere tutti su questo forum, ovviamente sulla q.m.
proprio per questo c'è gente di sinistra, centro, destra, ecc e non c'è una linea ufficiale del forum.
A me piace proprio questo : che ci siano diverse linee di pensiero, ma non solo .
Io considero di pari dignità le diverse " scuole " : si discute per confrontare e per elaborare concetti nuovi, oltrechè per informare e formare.
Nessuno di noi è più o meno degno.
questo è il punto.
Perchè , dire che la q.m. è di sinistra, o di destra, ecc, significa crerare una inutile contrapposizione e limitare in partenza ogni possibile evoluzione.
Ci vuol tanto a capire che a soffrire degli abusi del femminismo sono tutti gli uomini ?
Io non ce l'ho con UB e ritengo valide alcune delle loro analisi .
Non accetto invece il loro " snobismo " , il loro consideraci nocivi per la q.m.
E perchè lo saremmo ?
Su, non nascondiamoci dietro un dito : perchè non siamo sulle loro posizioni e ammettiamo una q.m. a 360°
Ecco perchè non c'è il nostro link.
Ed ecco perchè ritengo un buco nell'acqua partire dal presupposto che la q.m. sia di sinistra :
la q.m. è di tutti gli uomini ( escluse  certe elites ) e destra e sinistra sono irrilevanti


C'è pure da dire che il Marchi non perde occasione per autoincensarsi.
http://www.uominibeta.org/home2/video-femminismo-ideologia-sessista/#comment-161757
Citazione

Mi rendo conto che potrebbe sembrare presuntuoso, però mi sento di poter dire che se c’è qualcuno che qualcosa di nuovo e di originale l’ha detta, questo qualcuno siamo proprio noi. Perché nessuno ha indagato determinati aspetti così come nessuno ha fatto determinati collegamenti. E’ ovvio che per la gran parte delle persone si tratta dei deliri di gente che ha smarrito il senno, ma questo è un altro discorso…

Cosa avrebbe detto di nuovo e originale il tipo ? Quale aspetto avrebbe indagato ?
Ho pure notato che costui tende continuamente ad equipararsi a Rino Della Vecchia,
Citazione
Mi sono beccato le critiche per questa che è forse una delle nostre più brillanti intuizioni (ci siamo arrivati sia il sottoscritto che Rino per strade diverse quando ancora neanche ci conoscevamo,e mi scuso per quello che potrebbe essere letto come un atto di presunzione…) sia dai “destri” che dai “sinistri” per ovvie ragioni.
che però, stando a quello che mi risulta, a certe conclusioni era arrivato molto tempo prima di lui.
Non ho ancora ben compreso se il Marchi è un narciso o un complessato.
«Se potessimo vivere senza donne, faremmo volentieri a meno di questa seccatura, ma dato che la natura ha voluto che non potessimo vivere in pace con loro, né vivere senza di loro, bisogna guardare alla conservazione della specie piuttosto che ricercare piaceri effimeri.»
Augusto, 18 a.C.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #57 il: Aprile 03, 2014, 11:52:27 am »
@ Frank : ho notato anch'io questi aspetti, però ho voluto evitare di rilevarli per non rinfocolare una polemica inutile.
la mia intenzione era, ed è, di sottolineare una ostilità pregiudiziale di UB verso di noi, che non giova alla q.m.
il tutto ben evidenziato dall' assimmetria nei links.
Queste cose mi dispiacciono per i motivi sopradetti.
però è inutile far finta che tali problemi non ci siano

Offline Massimo

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 5713
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #58 il: Aprile 03, 2014, 12:50:14 pm »
Dico la mia: Fabrizio Marchi è un uomo di sinistra e ha i pregi (pochi) e i difetti (molti) degli uomini di sinistra: la prosopopea, la
convinzione di essere nel giusto sempre e comunque e la pretesa che chi non la pensa come lui abbia dei problemi personali,
unitamente allo zelo missionario (questo è un pregio) con il quale propaganda le sue idee. Ma chiedere a un uomo di sinistra di
rinunciare a queste caratteristiche sarebbe come chiedere ad un cattolico di rinunciare al Papa o alla Trinità. Non può, punto e basta. Non può, semplicemente. Ma bisogna dare atto a Fabrizio Marchi che ha avuto il coraggio di andare controcorrente e di
farsi portatore di una battaglia impossibile: diffondere l'antifemminismo tra il popolo di sinistra. Baciamogli le mani. Perchè se il
femminismo venisse attaccato solo da destra sopravviverebbe Dio solo sa quanto, perlomeno in Italia perchè in questo paese,
piaccia o non piaccia a Stendardo e a Peter Bark, ben poche cose si possono fare da destra. C'è riuscito Mussolini a prendere il
potere ma avuto bisogno di due cose: la Prima Guerra Mondiale dalla quale l'Italia è uscita vincitrice ma devastata e il collasso
dello stato liberale. In tempi normali da destra si fa ben poco. Altrimenti, auguriamoci quanto prima il crollo del capitalismo.

Offline ilmarmocchio

  • WikiQM
  • Pietra miliare della QM
  • ***
  • Post: 10666
  • Sesso: Maschio
Re:Uomini Beta e Fabrizio Marchi
« Risposta #59 il: Aprile 03, 2014, 13:06:06 pm »
Dico la mia: Fabrizio Marchi è un uomo di sinistra e ha i pregi (pochi) e i difetti (molti) degli uomini di sinistra: la prosopopea, la
convinzione di essere nel giusto sempre e comunque e la pretesa che chi non la pensa come lui abbia dei problemi personali,
unitamente allo zelo missionario (questo è un pregio) con il quale propaganda le sue idee. Ma chiedere a un uomo di sinistra di
rinunciare a queste caratteristiche sarebbe come chiedere ad un cattolico di rinunciare al Papa o alla Trinità. Non può, punto e basta. Non può, semplicemente. Ma bisogna dare atto a Fabrizio Marchi che ha avuto il coraggio di andare controcorrente e di
farsi portatore di una battaglia impossibile: diffondere l'antifemminismo tra il popolo di sinistra. Baciamogli le mani. Perchè se il
femminismo venisse attaccato solo da destra sopravviverebbe Dio solo sa quanto, perlomeno in Italia perchè in questo paese,
piaccia o non piaccia a Stendardo e a Peter Bark, ben poche cose si possono fare da destra. C'è riuscito Mussolini a prendere il
potere ma avuto bisogno di due cose: la Prima Guerra Mondiale dalla quale l'Italia è uscita vincitrice ma devastata e il collasso
dello stato liberale. In tempi normali da destra si fa ben poco. Altrimenti, auguriamoci quanto prima il crollo del capitalismo.

diciamo più o meno la stessa cosa . è vero che nella cultura italiana odierna, se un concetto non è sdoganato dalla sinistra, esso viene contrastato a morte.Lo vediamo con renzi : annuncia riforme che berlusconi aveva proposto anni fa.
Riforme ineludibili: eppure, Berlusca fu osteggiato  in tutti i modi.
Quindi, l'azione di UB è senz'altro meritoria, e questo credo di averlo già detto.
Quello che non va è continuare in diatribe destra vs sinistra, che non hanno ragion d'essere e, sopratutto, tentare di ostracizzare chi combatte sullo stesso fronte.
Però, ognuno è libero di fare come crede