Autore Topic: Arti Marziali  (Letto 106592 volte)


Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13895
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1201 il: Dicembre 31, 2019, 21:38:41 pm »
Già a leggere questo mi viene l'orticaria:
Citazione
Sarebbe ottima la presenza di una insegnante o di alcuni assistenti femmina: ciò supporterebbe emotivamente le donne e aiuterebbe i ragazzi a crescere i modo equilibrato e rispettoso, dovendo aver a che fare con un'autorità di sesso opposto da rispettare.
Nel mio dojo c'era una coppia, entrambi cinture bianche, lei lo trattava come un pupazzo. Ma a parte una cintura marrone (dopo anni) nessuna arrivava mai alla GIALLA e dalla verde in poi lo shian faceva allenare in un'altra palestra a inviti e lì di donne non ce n'era neanche una. Quando viaggiava per lavoro, lui camminava davanti alla moglie che gli portava figlia e valigia dietro, secondo l'uso giapponese. ;)
Era un 6° Dan come il tuo sensei, che è davvero un tipo tosto.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.


Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8341
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1203 il: Gennaio 02, 2020, 20:41:23 pm »
Già a leggere questo mi viene l'orticaria:

Anche a me viene l'orticaria...

Citazione
Nel mio dojo c'era una coppia, entrambi cinture bianche, lei lo trattava come un pupazzo.

Non ne dubito minimamente.


Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13895
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1205 il: Gennaio 02, 2020, 21:00:03 pm »
Accipicchia quanti combattimenti coi trans - io che credevo di averli previsti, sono arrivato tardi! :sick2:
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8341
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1206 il: Gennaio 03, 2020, 00:46:34 am »
Le ho definite io femmine/trans, ma in realtà sono femmine.  :sick:
Strutturalmente però sembrano dei trans e di certo nessuno può venirmi a raccontare che non hanno usato entrambe delle sostanze dopanti...
Io stesso, quando avevo la "tartaruga", dovevo faticare parecchio per raggiungere una tale definizione muscolare.
Figuriamoci delle femmine...

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13895
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1207 il: Gennaio 03, 2020, 03:36:22 am »
Già il fatto che non si distinguono dai trans è sintomatico
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Online Alexandros

  • Utente
  • *
  • Post: 37
Re:Arti Marziali
« Risposta #1208 il: Gennaio 04, 2020, 00:33:29 am »
Vicus, cosa ne pensi ?



Un po' troppo scenografico. Le uniche forme di karate che rispetto sono l'originale di Okinawa e il kyokushin.
Tutto ciò che può essere detto si può dire chiaramente; e su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere.

Offline Vicus

  • Moderatore Globale
  • Pietra miliare della QM
  • ******
  • Post: 13895
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1209 il: Gennaio 04, 2020, 03:26:06 am »
Vicus, cosa ne pensi ?


Ho voluto guardarlo con calma perché è davvero eccezionale!

Alcuni commenti tecnici: è un kata con elementi acrobatici ma praticato in uno stile di potenza (Shotokan) che dà il meglio con una costituzione robusta tipo pugile.
Le posizioni, come in molti kata sono arcaiche, ricordano da vicino il kung-fu da cui derivano (v. quella della gru).
E' assente la respirazione ventrale e sonora praticata nel mio stile (Goju-Ryu) che aumenta la resistenza e (dopo anni di pratica) permette di convogliare l'intera energia del corpo (Ki) sui punti d'impatto senza sbilanciamenti come nel pugilato che mobilita l'intera catena cinetica.
Per la stessa ragione l'urlo (kiai) è molto diverso, quando ero cintura bianca lo shian me l'ha corretto perché nel mio stile dev'essere come una "I" per contrarre il diaframma e favorire il fluire dell'energia.
Anche gli spostamenti sono più ampi, adatti a combattimenti di distanza medio-lunga.
Notevoli le tecniche a terra.
L'esecuzione è a dir poco perfetta, precisa e velocissima.
Molto bello anche il bunkai (applicazione) nella 2° parte.
Un po' troppo scenografico. Le uniche forme di karate che rispetto sono l'originale di Okinawa e il kyokushin.
E' un kata piuttosto acrobatico. Nel mio stile, molto vicino al kyokushin, non è praticato. Ma le cinture nere eseguono calci volanti da film.
Noi ci ritroveremo a difendere, non solo le incredibili virtù e l’incredibile sensatezza della vita umana, ma qualcosa di ancora più incredibile, questo immenso, impossibile universo che ci fissa in volto. Noi saremo tra quanti hanno visto eppure hanno creduto.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8341
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1210 il: Gennaio 04, 2020, 19:31:12 pm »
Un po' troppo scenografico. Le uniche forme di karate che rispetto sono l'originale di Okinawa e il kyokushin.

Certo, il Kyokushin Karate* è tosto, basta dire che in gara prevede il contatto pieno e nessuna protezione, sebbene siano vietati i pugni al volto.
Ma perché, Okinawa e Kyokushinkai a parte, non rispetti gli altri stili ?
Perché non li ritieni efficaci ?
Semplice curiosità, visto e considerato che, per esempio, anche i maestri di Brazilian Jiu Jitsu o di MMA, non rispettano quelli di Kung Fu o di altri stili orientali.


@@

*
https://it.wikipedia.org/wiki/Kyokushinkai



@@


Un maestro del Kyokushinkai (e della kickboxing) fu lo svizzero Andy Hug, scomparso nell' agosto 2000, a soli 36 anni (non ancora compiuti).
https://it.wikipedia.org/wiki/Andy_Hug




Online Alexandros

  • Utente
  • *
  • Post: 37
Re:Arti Marziali
« Risposta #1211 il: Gennaio 04, 2020, 23:07:36 pm »
Non li rispetto perché sono pieni di cose inutili, poco efficaci o per niente applicabili in un contesto reale. Io pratico arti marziali e sport da combattimento sin da quando ero bambino e le "forme" non mi hanno mai attratto, ho sempre diffidato di tutti quei movimenti che mi sembravano non naturali o addirittura completamente impossibili da fare in determinati contesti.

Il tempo mi ha dato ragione, avendo avuto la possibilità di viaggiare spesso mi sono confrontato con altre realtà e le cose che funzionano sono sempre le stesse, indifferentemente dalla posizione geografica. Il Kyokushin lo rispetto per il suo full contact, non sarei arrivato alla nera altrimenti. Stessa storia per il Judo e Bjj, che forse apprezzo ancora di più per l'altissimo livello dei maestri che ho avuto. Questo è un altro punto da tenere in considerazione: bisogna tenere conto dell'ambiente in cui si pratica. Ho visto "maestri" di judo osceni anche se, per fortuna, l'aspetto agonistico generalmente non fa scendere la disciplina sotto un certo livello qualitativo come spesso accade per le discipline non agonistiche (Aikido, wing chun e kung fu su tutti).

Discipline come l'Aikido o il kung fu sono completamente irrealistiche perché mancano dell'aspetto marziale che altre arti hanno. Ho perso il conto delle volte che ho traumatizzato i praticanti di simili stili quando provavano a proiettarmi senza spostarmi di un centimetro o quando gli entravo in guardia e gli facevo notare tutti i colpi che sarebbero andati a segno... è chiaro che se sei abituato a far volare la gente sfiorandola ti si apre un mondo quando incontri avversari che non collaborano e che anzi oppongono tutta la loro forza alla tua.

Non solo non rispetto questi stili, li ritengo dannosi, perché ti abituano a muovere il corpo in modo innaturale rendendoti più vulnerabile in caso di aggressione rispetto ad una persona che non ha mai praticato nulla ma si affida all'istinto.

Un esempio di un tizio che non ha mai preso uno schiaffo in vita sua ma "insegna" ad un considerevole numero di persone:
Tutto ciò che può essere detto si può dire chiaramente; e su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere.

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8341
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1212 il: Gennaio 05, 2020, 00:02:17 am »
Non li rispetto perché sono pieni di cose inutili, poco efficaci o per niente applicabili in un contesto reale.

Sì, lo avevo intuito.
E in effetti molto spesso è così.
In passato ne parlai proprio in questo forum, con CLUBBER, ormai eclissatosi non so dove.


Citazione
Il tempo mi ha dato ragione, avendo avuto la possibilità di viaggiare spesso mi sono confrontato con altre realtà e le cose che funzionano sono sempre le stesse, indifferentemente dalla posizione geografica.

Sì, questo è chiaro, anche perché come diceva un maestro russo di Sambo, il corpo umano è lo stesso ovunque.



Citazione
Il Kyokushin lo rispetto per il suo full contact, non sarei arrivato alla nera altrimenti. Stessa storia per il Judo e Bjj, che forse apprezzo ancora di più per l'altissimo livello dei maestri che ho avuto.

Scusa la domanda, ma posso chiederti quanti anni hai ?

Offline Frank

  • WikiQM
  • Storico
  • ***
  • Post: 8341
  • Sesso: Maschio
Re:Arti Marziali
« Risposta #1213 il: Gennaio 05, 2020, 00:26:36 am »
Un esempio di un tizio che non ha mai preso uno schiaffo in vita sua ma "insegna" ad un considerevole numero di persone:

Conosco bene questi tizi, che in molti casi "insegnano" anche come "difendersi" da un attacco col coltello...
Una stronzata, perché qualora si avesse la sfortuna di avere contro qualcuno armato di coltello, la soluzione più saggia è quella di scappare (se è possibile).
La realtà è molto diversa dai film di Steven Seagal.