Blog Archives

Capitan Daddy dice la sua sul 25 Novembre

Da Capitan Daddy  (http://capitandaddy.wordpress.com/2013/11/25/una-migliore-informazione-e-possibile-la-violenza-non-ha-genere/)

Una migliore informazione è possibile:

LA VIOLENZA NON HA GENERE

image

Siccome l’informazione ultimamente è a senso unico, veicolata, pompata e selezionata in modo chirurgico, ricordiamo le vittime del 2012: 

dal Blog:  http://femdominismo.wordpress.com/2013/09/21/discriminazione/ (altro…)

25 Novembre: Io NON ci sto (un altro tipo d’uomo)

In occasione del 25 Novembre il Corriere pubblica 4 (QUATTRO ) pagine di foto di zerbini con la mano destra alzata! mussolini-piazza-veneziaSì, non scherzo: con la mano destra alzata! Se non lo vedessi non ci crederei: apologia del fascismo in pieno stile!
Tutti, meno uno (Luca Pignatelli) alzano la mano destra nel saluto fascista!
Come per rispondere al duce: eccomi! Ebbene, ci si consenta di dire: noi no! Noi non ci siamo.
E lo diciamo con piena coscienza, sapendo cosa rischiamo (Matteotti docet).

Lettera aperta a Eliseo nel deserto

Caro Eliseo
estasiun tour sul tuo blog http://eliseodeldeserto.blogspot.it/ mi ha suscitato molte reazioni. Vorrei condividerne qualcuna.
Anzitutto mi stupisce che tu dica che non hai amici maschi eterosessuali. Mi stupisce perchè nella mia esperienza non mi è mai successo di rifiutare una amicizia con chicchessia per la sua tendenza sessuale. Nè mi è mai successo che alcuno dei miei amici mi riferisse qualsiasi cosa del genere.
Perciò vorrei offrirti l’amicizia mia e degli altri utenti di questo forum. In quanto forum sulla Questione Maschile, per quanto ancora in cerca di una identità definita, una iniziale ipotesi minimalista è quella del sindacato maschile, cioè di un gruppo che difende gli interessi dei maschi a prescindere. Ora, in quanto maschio, anche tu sei iscritto di diritto tra i nostri utenti per cui ti offriamo tutta la nostra solidarietà e cameratismo.
Tra noi c’è chi considera l’omosessualità una scelta come altre, chi un peccato, chi una malattia. Ma nessuno si rifiuta di discuterne e di essere solidale con qualunque omosessuale. O perlomeno questa è la linea del forum e chi non la rispettasse sarebbe cazziato all’istante.

Vorremmo però evitare l’empasse delle buone intenzioni: due si trovano ad un tavolo e con la massima buona volontà si impegnano a discutere. Dopo di chè segue scena muta.
Per evitare tale imbarazzante situazione vorremmo già offrirti qualche provocazione.
(altro…)

L’impossibile (e terminale) riforma del femminismo

feminism-europe

Recentemente si sono verificate da parte femminista alcune apparenti aperture su temi che abbiamo a cuore noi QMisti. Meglio unire che dividere, ma in tali ripensamenti femministi c’è una contraddizione di fondo.
Sembrano più che altro un tentativo malriuscito (forse per mantenere privilegi e visibilità) di traghettare un’ideologia senescente in una società che comincia lentamente a capire, e a cambiare in meglio.
Il femminismo è un ramo secco della storia, che necessariamente cadrà: il fatto che cerchi di assimilare elementi ad esso contraddittori (che hanno solo l’effetto di un diserbante), non è che il segno che ormai si arrampica sugli specchi, non avendo più argomenti né presa sul sentire comune. (altro…)

Cancan mediatico su lobby gay e matrimonio per ‘tutti’: breve intervallo

adozioni-gay-lesbiche

Un breve intervallo, si spera ristoratore, nella discussione su lobby gay e matrimonio omosessuale; tematiche che monopolizzano il dibattito mediatico nel nostro paese, che per fortuna non conosce miseria e disoccupazione e dove le famiglie sono unite e felici.
Sarebbe forse bene si parlasse di più dell’adozione omosessuale, che per i nostri ‘rappresentanti’ in Parlamento sembra irrinunciabile.
Parlare (solo) di lobby omo sembra avere come unico effetto quello di creare un clima favorevole all’ondata di leggi anti-famiglia, suggerendo che se nella Chiesa è pieno di preti e vescovi gay è ‘ipocrita’ richiamarsi a certi principi di legge naturale; mi riferisco al diritto di un bambino ad essere allevato da un padre e da una madre. (altro…)

Solidarietà agli ebrei ortodossi

Jewish women members of the Orthodox-femE’ da tempo in corso un violento attacco al luogo più sacro dell’ebraismo da parte delle militanti del movimento “Women of the Wall”, appoggiate dai gruppi del femminismo statunitense.

(altro…)

censura femminista su facebook

 

censored word on computer keyboard pc

Questa è la traduzione di un articolo estremamente importante pubblicato su A Voice Fo Men, sito anglofono contro la discriminazione sessuale

http://www.avoiceformen.com/mens-rights/false-rape-culture/facebook-wastes-no-time-in-banning-the-truth/

June 4, 2013 Paul Elam False Rape Culture, Feminist Governance

Facebook censors political infographic

Facebook censored.

Ho recentemente pubblicato un articolo avvisando i lettori di AVFM che facebook ha ceduto al bullismo femminista in nome della “ lotta al sessismo e alla glorificazione dello stupro e della violenza contro le donne “ (altro…)

Solidarietà alle Iene

A nome del forum ho inviato questo messaggio di solidarietà alle Iene:

[spider_facebook id=”1″]

(altro…)

Escusatio Non Petita, Accusatio Manifesta [1]

Non scrivo volentieri queste righe, perchè penso che dire stupidaggini si addica agli stupidi. Ma talora dobbiamo abbassarci al livello dei nostri interlocutori, se non per amore del ragionamento, almeno per amore di tranquillità.

Il nostro sito e il forum di cui è espressione, non fanno apologia di alcun reato, non diffamano, non diffondono notizie riservate.

Se talora qualcuno avesse l’impressione che qualche nostro intervento, sul blog o sul forum, sia illecito o comunque violi i diritti, il buon nome o la tranquillità di chicchessia, scriveteci e provvederemo subito senza fiatare. (altro…)

Forum QM

Il forum della Questione Maschile è nato nel 2003 su iniziativa di alcuni affiliati a Uomini3000. L’intento era quello di offrire ad un pubblico – il più vasto possibile – non solo il primo spazio mirato di dialogo ma anche uno strumento di conoscenza delle tematiche relative alla QM secondo la lettura e la prospettiva che caratterizzano la posizione di U3.

L’iniziativa ha avuto un lento ma crescente successo quantitativo conservando nel complesso un livello qualitativo raro a rinvenirsi nel Web. Il riferimento ad un particolare movimento pone però limiti non necessari all’articolazione del dibattito e costringe gestori e moderatori a precisare costantemente la linea di riferimento rispetto alle opinioni espresse dagli interlocutori.

Per la maturazione e lo sviluppo di una riflessione razionale sulla Questione Maschile è più utile uno spazio aperto, che permetta a chiunque un primo contatto con i documenti raccolti e le riflessioni maturate da chi se ne occupa da anni.
Nonostante il totale silenzio di tutti i media, il nostro forum negli anni ha imposto cambiamenti di rotta importanti nella discussione generale: fino a qualche anno fa molte tematiche proprie della QM erano tabù, oggi sembrano quasi assodate.
È più l’avvertimento che il re è nudo che una azione organizzata di marketing. Noi crediamo anzitutto nella forza di convinzione della verità in sè.

Questo spazio di discussione è aperto a tutti, quindi noi non ci assumiamo la responsabilità di alcuna affermazione, salvo delle nostre. Ci rendiamo conto che gli uomini del terzo millennio sono spesso tanto esasperati che quando si offre loro l’opportunità di parlare della loro oppressione, sembra di scoperchiare il vaso di Pandora. Talvolta si leggono espressioni non del tutto condivisibili, ma non riteniamo opportuno censurarle solo perchè non le condividiamo.

Riteniamo che la nostra presenza sia utile anche quando permettiamo a qualcuno di fare affermazioni un po’ esagerate. Esprimendo la loro rabbia gli uomini la possono razionalizzare ed evitare azioni esagerate.

Esprimendo la loro rabbia gli uomini contribuiscono alla maturazione della QM e dell’autocoscienza di tutto il genere umano, uomini e donne.