Gender: dalla parte del Potere

sentinelle

Ma cosa andate a pensare, cari lettori: l’ideologia gender è per la libertà e l’uguaglianza. Mica difende qualche interesse costituito, per definizione patriarcale e maschilista. Anche quanto tenta di mettere il bavaglio a chi non è conquistato da questa narrativa, alla Prima Conferenza Internazionale sulla Questione Maschile.
Come ogni buona ideologia, il gender argomenta democraticamente con chi voglia difendere i diritti degli uomini, dei bambini e della famiglia: con minacce e intimidazioni. Il buonismo gender non esita a mostrare la sua mano sinistra quando si cerca di confutarne gli assunti.
In compenso, è materia obbligatoria da far ingurgitare nelle scuole a suon di decreti ministeriali.
Ma lasciamo parlare Paul Elam, fondatore di A Voice For Men:

Cari lettori e sostenitori di AVfM e dei diritti degli uomini,
Abbiamo incontrato quello che speriamo sia solo un ostacolo temporaneo nel nostro cammino verso la Prima Conferenza Internazionale sulla Questione Maschile, questo giugno a Detroit.
Come già accaduto in passato, le ideologhe del gender che credono che le questioni riguardanti uomini e bambini non debbano essere discusse se non in un’ottica femminista (anti-maschile), hanno usato la tattica di minacciare violenza contro persone innocenti per farle tacere.
Abbiamo la ferma intenzione di procedere con la conferenza. Non ci siamo mai arresi, e non vogliamo farlo ora. Non ci faremo censurare da fasciste e spietate ideologhe che usano minacce per mantenere il controllo su questi temi ed impedire un discorso pubblico bilanciato.
Come scritto più volte, “all’inizio vi ignorano, poi vi deridono, poi vi combattono, e alla fine vincete”.
Stiamo combattendo, e, qualunque sia l’esito in questa vicenda, continueremo a combattere. Non ci faremo zittire dalla violenza di chi sappiamo essere moralmente in bancarotta.
Per favore continuate a seguirci e ad aiutarci in questa lotta. Apriremo una sottoscrizione per raccogliere fondi per pagare la polizia e l’assicurazione. Inizierà fra 48 ore. Nel frattempo, trovate i link per le donazioni in alto a destra.
Stiamo facendo la storia. A volte, quasi sempre, è una faccenda difficile. Siamo preparati alle difficoltà e ad uscirvi verso una nuova era per gli uomini e le donne.

Con buona pace di chi pensa che gender e Questione Maschile siano due cose diverse. Ed ora, cari lettori, non potrete più dire: io non lo sapevo.

statistiche sito


This entry was posted in Dicono gli altri, Femminismo, Resistenza