Blog Archives

Daddy’s Pride

“D A D D Y S ‘ P R I D E – ROMA 2017″
(La MARCIA dei papà, l’orgoglio di essere papà)

ROMA

19 MARZO 2017
in occasione della Festa del Papà

 

 

IL PROGRAMMA – ROMA 19 MARZO 2017 – DADDY’S PRIDE

Ore 9,00 Raduno in piazza Madonna di Loreto (P.zza Venezia)

Ore 12,00 Comizio

Ore 14,00 Marcia in Via dei Fori Imperiali fino al Colosseo

PER INFO:
Per il Coordinamento Nazionale – Roma
Giorgio Ceccarelli – Cell 3392753088

Per Il Coordinamento della Lombardia / Nord Italia:
Domenico Fumagalli – cell 3489501305
Antonio Saggese – cell 3477517276

#daddysprideroma2017

==========================

GLI ARGOMENTI DEL “D A D D Y S ‘ P R I D E – ROMA 2017″

1. BIGENITORIALITA’ DI FATTO come diritto per i figli

2. MEDIAZIONE OBBLIGATORIA per litigare meno

3. EQUIPARAZIONE DEI TEMPI DI CURA per garantire ai figli sempre e solo 2 genitori e 4 nonni

4. MANTENIMENTO DIRETTO per abbandonare la logica della rendita vitalizia e privilegiare quella educativa genitoriale

5. RENDICONTAZIONE chiara e trasparente delle spese a favore dei figli

6. SANZIONI per punire chi abusa della posizione dominante del collocamento

7. SANZIONI D’UFFICIO per le false accuse

==========================

Sono come sempre benvenute tutte le idee e i consigli per la miglior riuscita dell’evento.

Daddy’s Pride 2017

Un certo numero di associazioni di papà separati si è data appuntamento a Roma il 19 Marzo.

Il dramma dei padri separati è un dramma che ha a che fare con la Questione Maschile.

f4j

Non solo perchè i padri separati sono uomini. Ma anzitutto perchè la discriminazione che gli uomini subiscono nei processi di separazione è una diretta conseguenza della Questione Maschile. (altro…)

La storia di Gugu

NB di fantasia qui c’è solo il nome del bambino, Gugu. Anche la sintassi, l’italiano e le ingenuità lessicali sono quelle originarie.

SAM_0551bisGugu è affidato alla madre, vive con lei ed il nuovo marito.
Il padre lo dovrebbe vedere a scadenze regolari, come stabilito dal tribunale.
Il bambino subisce continue violenze e vessazioni psicologiche, sia dalla madre che dai nonni materni ed anche da altri parenti dell’entourage famigliare materno.
Inizialmente non ne parla all’esterno, tanto meno col padre, custodisce il segreto poiché tende ovviamente a proteggere la madre ed i nonni,
Si limita a sperare che prima o poi le violenze abbiano termine, ma intanto tace con tutti.
Le violenze fisiche e psicologiche si intensificano, sia come gravità che come frequenza. (altro…)